Ernia perineale nei cani - Diagnosi e trattamento

Vedi i file dei cani

L'ernia perineale nei cani non è una patologia molto frequente, ma dobbiamo sapere che esiste e come si manifesta perché è importante che, se il nostro cane lo soffre, agiamo rapidamente, poiché le complicazioni possono presentarsi così gravi da mettere a rischio la sua vita .

In questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo in cosa consiste questo tipo di ernia, più comune nei maschi più anziani. Vedremo anche che la chirurgia è la prima opzione per il trattamento.

Cos'è un'ernia perineale?

L'ernia perineale nei cani è una sporgenza che appare in tutto l'ano . La sua presenza indebolisce la muscolatura dell'area, il che ha effetti negativi sulla capacità di eliminare le feci che il cane avrà. Inoltre, la dimensione dell'ernia aumenta quando il cane si sforza di defecare.

Questo tipo di ernia è tipico dei maschi anziani, con più di 7 o 10 anni, che non sono stati sterilizzati, quindi viene interpretato che la castrazione avrebbe un effetto protettivo. Questo perché nelle femmine questa regione è più forte, poiché è pronta a resistere al parto. Alcune razze come il pugile, il collie o il pechinese sembrano avere maggiori probabilità di soffrirne.

Sono molto problematici e vedremo che la loro risoluzione è complessa perché la riparazione deve essere eseguita con un intervento chirurgico e questo presenta un'alta percentuale di complicazioni, tra le quali spicca la ricorrenza. Possono essere uni o bilaterali. Il contenuto dell'ernia è grasso, liquido sieroso, retto, prostata, vescica e intestino tenue .

Non si sa quale sia la causa, sebbene si notino squilibri ormonali, sforzi dopo una prostata ingrossata o una malattia rettale. Praticamente qualsiasi patologia in grado di supporre uno sforzo per l'area pelvica potrebbe finire in ernia.

Immagine: //www.chaseviewvets.co.uk/our-services/small-animals/

Sintomi di ernia perineale nei cani

Possiamo osservare esternamente l'ernia perineale come un nodulo nella regione anale su uno o entrambi i lati. Inoltre, può influire sulla corretta circolazione delle urine. Se questo viene interrotto, dovremo affrontare un'emergenza veterinaria che richiederà assistenza immediata e il cane dovrebbe essere stabilizzato prima di pensare a correggere l'ernia.

A seconda del contenuto intrappolato nell'ernia avremo diversi sintomi come costipazione, sforzi di defecazione, incontinenza urinaria, dolore addominale o una posizione della coda anormale . La presenza di organi intrappolati in un'ernia può essere fatale.

Diagnosi di ernia perineale nei cani

Inoltre, il veterinario può diagnosticare l'ernia mediante un esame rettale, per il quale potrebbe essere necessario sedare l'animale. Se si sospetta un'ernia di questo tipo, è comune che il veterinario indichi esami del sangue e delle urine per ottenere informazioni sulle condizioni generali del cane. Si raccomandano anche ultrasuoni o radiografie che consentono di conoscere meglio le caratteristiche dell'ernia

Trattamento dell'ernia perineale nei cani

Questo tipo di ernia richiederà un trattamento veterinario e questo passa attraverso un intervento chirurgico . L'operazione di ernia perineale nei cani è complessa ed è generalmente necessario ricostruire l'area, che sarà indebolita. Per questa ricostruzione, vengono utilizzati innesti di diversi muscoli, anche se, all'interno delle complicanze, potrebbero verificarsi reazioni infiammatorie. Puoi anche usare mesh sintetiche o combinare entrambe le tecniche. In alcuni casi, oltre alla riduzione dell'ernia si raccomanda la castrazione.

Durante il periodo postoperatorio di questi interventi dobbiamo garantire che il cane sia in grado di urinare e defecare correttamente. Se fai degli sforzi, ciò potrebbe influire sul risultato dell'intervento. Analgesia, antibiotici vengono somministrati e si raccomanda la pulizia giornaliera dell'incisione. Per quanto riguarda il cibo, svolge anche un ruolo importante ed è essenziale che contenga fibre. Dobbiamo impedire al cane di toccare l'incisione, per la quale possiamo ricorrere all'uso di un collare elisabettiano. Dobbiamo anche controllare che l'attività fisica non venga superata per la durata del periodo postoperatorio. Anche così, potrebbe esserci ricorrenza, cioè è possibile che l'ernia si ripeta di nuovo nonostante l'intervento. I veterinari lavorano per migliorare le tecniche chirurgiche applicate in questi casi e quindi prevenire queste recidive.

Tuttavia, poiché questa ernia colpisce soprattutto i cani anziani, è possibile che i rischi di un intervento chirurgico non siano accettabili. In questi casi, verrebbero scelti provvedimenti conservativi che, dobbiamo essere chiari, non risolveranno il problema. Questi animali sarebbero trattati con clisteri, emollienti delle feci, terapia del sonno, analgesia e dieta adeguata.

Ernia perineale nei cani: trattamento domiciliare

Non esiste un trattamento domiciliare per questo tipo di ernie . In effetti, in molti casi sarà necessario un intervento veterinario urgente perché alcuni organi sono a rischio, il che è potenzialmente fatale. Quello che possiamo fare a casa è seguire le raccomandazioni del veterinario per il periodo postoperatorio o il trattamento, se non è possibile operare.

Pertanto, ci concentreremo sul controllo dei movimenti intestinali, poiché è essenziale che il cane non faccia alcuno sforzo durante la defecazione. Per fare questo, sempre dopo aver concordato con il veterinario, ci occuperemo di offrire al nostro cane una dieta ricca di fibre e una buona idratazione per garantire che produca feci che siano facili da espellere.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ernia perineale nei cani - Diagnosi e trattamento, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Altri problemi di salute.

bibliografia
  • Bongartz A, Carofiglio F, Balligand M, Heimann M, Hamaide A. Uso di innesti di fascia lata autogena per la riparazione di ernie perineali nei cani. Vet Surg 2005, 34: 405-13.
  • Pratummintra K, Chuthatep S, Banlunara W, Kalpravidh M. Riparazione dell'ernia perineale mediante un Autologus Tunica Vaginalis Communis in nove cani maschi intatti. J Vet Med Sci. 2012 Nov 6.
  • Shaughnessy M, Monnet E. Trasposizione del muscolo otturatore interno come trattamento per l'ernia perineale nei cani: 34 casi (1998-2012). J Am Vet Med Assoc 2015, 246: 321-326.

Raccomandato

Club d'Agility els Dimonis de Bàscara
2019
Specie feline estinte
2019
Dimorfismo sessuale - Definizione, curiosità ed esempi
2019