Epilessia nei gatti - Sintomi, trattamento e cura

Immagine: @Max Power su YouTube

Vedi file Cats

L'epilessia è una malattia che colpisce quasi tutti gli esseri viventi, compresi gli umani. È un disturbo molto frequente, che rende difficile una vita normale per il malato, poiché in qualsiasi momento possono subire un attacco epilettico.

Quando questa malattia viene diagnosticata in un gatto, dobbiamo essere sicuri che nell'ambiente che vive c'è tranquillità e, soprattutto, è sicuro per lui. Per i proprietari di gatti dobbiamo dire loro che non è così comune come l'epilessia nei cani, che è una buona notizia.

In questo articolo di milanospettacoli.com ti diremo come rilevare l' epilessia nei gatti: sintomi, trattamenti e cure per essere calmi quando si vive con questa malattia.

Di cosa parliamo quando parliamo di epilessia?

L'epilessia è un sintomo di una disfunzione neurologica principalmente nel cervello. Il sintomo attuale di cui stiamo parlando sono convulsioni ma possono anche essere presenti in malattie diverse dall'epilessia.

Possono essere causati da diversi motivi, all'interno dei quali troviamo ereditari, che sono noti come cause idiopatiche o, da un disturbo . All'interno di quest'ultimo abbiamo da una caduta con un colpo alla testa (nei gatti è difficile notare) a cause infettive.

Le cause saranno determinate, per quanto possibile dal veterinario dell'animale. Ne parleremo più tardi.

Sintomi di allerta

Se pensi che il tuo gatto possa soffrire di epilessia, considera i seguenti sintomi per determinare se si tratta davvero di questa malattia:

  • Convulsioni spontanee
  • Rigidità muscolare
  • Perdita di equilibrio
  • Difficoltà a mangiare e bere
  • Difficoltà a camminare
  • iperattività
  • Iperventilazione (in generale prima di un attacco)
  • nervosismo

Diagnosi e trattamento dell'epilessia nei gatti

Sebbene ci sia una percentuale inferiore nei gatti rispetto ai cani, ci sono alcune razze pure con una maggiore predisposizione e i primi anni di vita sono cruciali per il nostro piccolo gatto. Mentre avanziamo nell'introduzione della malattia, ciò può essere dovuto a diverse cause, ma se rilevi che il tuo gatto presenta uno o più dei suddetti sintomi, dovresti andare dal veterinario per una diagnosi il prima possibile.

diagnosi

Il professionista che assiste il nostro gatto terrà conto del peso, dell'età e del tipo di epilessia e cercherà di aiutarsi a raggiungere la diagnosi di esami del sangue e delle urine, radiografie e persino encefalogrammi.

trattamento

Il trattamento scelto sarà secondo tutti i risultati ottenuti a seguito dei test. Nomineremo le possibilità di valutare:

  • Alopatia o medicina tradizionale: esistono farmaci di breve e lunga durata che saranno regolati dal veterinario in base a ciascun animale.
  • Omeopatia: è una terapia molto efficace quando si cerca di stabilizzare l'animale e fornire la migliore qualità di vita in una malattia che non ha cura, solo modulazione del tempo.
  • Fiori di Bach: aiutano l'animale in modo più naturale ma non olistico. Può essere combinato con altre terapie nominate qui.
  • Reiki: aiuterà l'animale a connettersi meglio con l'ambiente e la sua pace interiore. È molto utile negli animali domestici in cui il numero di convulsioni è in aumento e i farmaci non hanno l'effetto desiderato.

Ma come diciamo sempre, possiamo chiedere al veterinario altre terapie, ma chi deciderà sarà il professionista che ha le conoscenze scientifiche del caso clinico.

Prenditi cura di un gatto con epilessia

Prima di tutto dobbiamo fornire un ambiente sicuro e di benessere a casa. Riduci al minimo le situazioni che possono causare stress, in quanto può scatenare un attacco. È noto che non è una vita facile, ma un gatto con questa malattia può avere un'aspettativa di vita di 20 anni se sappiamo come prendersi cura di lui.

A casa, cerca di evitare finestre aperte, scale o strapiombi senza la nostra supervisione o posiziona reti in luoghi che presentano pericolo. Rimuovi dal loro territorio oggetti di cibo, sabbia e riposo che possono causare problemi a fronte di un attacco.

Cosa NON fare prima di un sequestro

  • Tieni la testa (possiamo fratturarci il collo)
  • Dagli da bere, mangiare o medicine in quel momento
  • Coprilo con una coperta o scaldalo (potresti soffrire di soffocamento)

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'epilessia nei gatti - Sintomi, trattamento e cura, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione sui problemi mentali.

Raccomandato

Cura della magnolia
2019
Ectropion nei cani
2019
Tipi di terreno e loro principali caratteristiche
2019