Ecosistema in equilibrio: cos'è e come rimane

Il termine ecosistema di cui tutti abbiamo sentito parlare o di cui abbiamo mai letto, nacque nel 1930 per spiegare l' interazione tra esseri viventi, risorse, correnti energetiche e l'ambiente in cui si sviluppano.

Le diverse specie che popolano un determinato ecosistema dipendono l'una dall'altra per sopravvivere. Se ci fosse una situazione di alterazione tra queste relazioni, o addirittura la scomparsa di una o più delle specie che compongono l'ecosistema, subirebbe grandi cambiamenti nella sua struttura, perdendo così l'equilibrio ecologico. Continua a leggere questo articolo per saperne di più sull'equilibrio dell'ecosistema, cos'è e come viene mantenuto .

Cos'è l'equilibrio ecologico?

L'equilibrio ecologico o l'equilibrio della natura implica una situazione ecosistemica in cui la relazione di interdipendenza stabilita tra i diversi elementi che compongono l'ambiente è ottimale . Questa situazione consente sia l'esistenza, lo sviluppo e la trasformazione di tutti gli esseri viventi dello stesso ecosistema.

È una teoria che afferma che i sistemi ecologici sono in equilibrio stabile, cioè se c'è un cambiamento in qualsiasi parametro, come la dimensione di una popolazione specifica, questo cambiamento sarà contrastato e corretto da un nuovo parametro., stabilendo così l'originale "punto di equilibrio" con il resto del sistema. Questa teoria è comunemente applicata alle relazioni tra popolazioni dipendenti l'una dall'altra, ad esempio nella relazione predatore-preda o nelle relazioni tra erbivori e la loro fonte di cibo. A volte, possiamo anche applicare la teoria dell'equilibrio ecologico al rapporto tra i diversi ecosistemi terrestri, al clima del mondo o persino alla composizione dell'atmosfera.

Cos'è un ecosistema in equilibrio?

In un ecosistema, si raggiunge una situazione di equilibrio quando si verificano determinate condizioni ambientali in cui i diversi organismi che vivono lì hanno dimensioni della popolazione e abitudini alimentari che rimangono costanti nel corso della loro esistenza.

Per raggiungere l'equilibrio dell'ecosistema, è necessario il costante adattamento delle specie che lo abitano, in grado di preservare e mantenere il proprio equilibrio. Ma come si può mantenere questo equilibrio naturale? Lo vedremo più in dettaglio nella prossima sezione.

Come un ecosistema viene mantenuto in equilibrio

Uno dei modi in cui l'ecosistema viene mantenuto in equilibrio è attraverso l'uso della circolazione di materia ed energia, attraverso catene e reti alimentari. L'ecosistema può immagazzinare e fornire cibo agli esseri viventi che lo abitano attraverso una circolazione permanente di nutrienti fondamentali, come ossigeno e carbonio.

Tuttavia, l'equilibrio ecologico di qualsiasi ecosistema può essere modificato a causa dei cambiamenti prodotti da fenomeni naturali o dall'azione dell'essere umano. Diamo un'occhiata ad alcuni esempi di queste situazioni di squilibrio ecologico per capire meglio come l'equilibrio di un ecosistema è disturbato e rotto :

  • Fenomeni naturali come inondazioni, siccità, uragani o eruzioni vulcaniche sono in grado di produrre cambiamenti nell'equilibrio di qualsiasi ecosistema. Ad esempio, nel caso delle foreste tropicali, durante i periodi di siccità in cui le piogge sono scarse, troviamo spesso che molte piante muoiono per avere meno acqua. Quando ciò accade, il cibo degli erbivori è scarso, il che provoca una situazione competitiva tra di loro, poiché dovranno lavorare di più per ottenere il cibo e non tutti saranno in grado di raggiungerlo. Il risultato di questa interazione è, senza dubbio, molto dannoso, con una diminuzione delle popolazioni vegetali (produttori primari della catena alimentare) e degli erbivori (consumatori primari).
  • D'altra parte, l'essere umano ha causato grandi e numerosi cambiamenti in diversi ecosistemi naturali al fine di ottenere qualche beneficio. Per questo motivo, molti ecosistemi hanno perso il loro equilibrio ecologico, persino scomparendo quando sono gravemente colpiti da pratiche umane come la pesca, il disboscamento (disboscamento), la caccia e l'estrazione.
  • L'inquinamento è un altro dei principali motori di distruzione dell'ambiente e dei suoi ecosistemi in equilibrio. La presenza di sostanze inquinanti nell'aria, nell'acqua e / o nel suolo, spezza l'equilibrio ecologico esistente e compromette la sopravvivenza di numerose specie, molte delle quali si estinguono non essendo in grado di adattarsi ad altri habitat e nuovi ecosistemi. . Qui puoi saperne di più su come l'inquinamento influisce sull'ambiente.

Ora che sai cos'è l'equilibrio dell'ecosistema, come viene mantenuto e come può essere perso, per saperne di più sullo squilibrio ecologico, sulle sue possibili conseguenze e su come evitarlo, non perdere questo altro articolo Squilibrio ecologico: cos'è, cause, conseguenze ed esempi ".

Se vuoi leggere più articoli simili all'ecosistema in equilibrio: cos'è e come viene gestito, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ecosistemi.

bibliografia
  • JE García (2003). Indagare sull'ecosistema . Ricerca nella scuola, Università di Siviglia.
  • D. Armenteras et. al, (2015). Revisione del concetto di ecosistema come "unità della natura" 80 anni dopo la sua formulazione . Ecosistemi, rivista scientifica di ecologia e ambiente.
  • J. Ibarra (2006). Idee sull'equilibrio ecologico nei libri di testo dell'ESO. Rapporto tra scienza e lingua . Università pubblica di Navarra, pp 88-90.
  • SM Davey (2003). Gestione sostenibile delle foreste e approccio ecosistemico: una prospettiva australiana . Unasylva 214/215, Vol. 54: 8-12.

Raccomandato

Trucchi per dare pillole ai cani
2019
I migliori veterinari a Manresa
2019
Crollo tracheale nei cani - Sintomi e trattamento
2019