Dove la porcellana viene riciclata

Il riciclaggio è un'attività sempre più conosciuta e implementata in molte case al fine di alleviare i problemi ambientali che attualmente colpiscono il pianeta Terra. Questo compito è semplice e comporta uno sforzo minimo, l'unico inconveniente che presenta e che può rendere difficile il trattamento dei rifiuti negli impianti di riciclaggio è la separazione errata dei rifiuti, dovuta a disattenzione, ignoranza o errore. Uno degli errori più comuni sono gli errori quando si tratta di differenziare porcellana, vetro o vetro, il che significa che, in molti casi, i residui di porcellana finiscono nel contenitore sbagliato. Vogliamo aiutarti a risolvere questo tipo di dubbio, quindi in questo articolo ti diciamo dove viene riciclata la porcellana .

Che cos'è la porcellana?

Per capire in quale contenitore viene riciclata la porcellana, prima di tutto sarà necessario conoscerne la composizione. Pertanto, la porcellana è composta principalmente da una miscela di caolino, quarzo e feldspato, minerali che si trovano e si ottengono dalla natura.

Nel processo di fabbricazione, la miscela di questi tre minerali con acqua viene miscelata e impastata, quindi il pezzo viene stampato e cotto ad una temperatura di 900 ° C per eliminare le molecole d'acqua e le possibili sostanze organiche. La smaltatura viene quindi eseguita, coprendo la miscela di porcellana con un film vetroso e infine viene nuovamente cotta ad una temperatura di 1.400 ° C. Il risultato del processo è quello di ottenere un materiale duro, traslucido e fragile noto come porcellana, che viene utilizzato per realizzare stoviglie, vasi e molti altri oggetti decorativi.

Perché non viene rimosso insieme al vetro o al vetro?

L'errore più comune dovuto alla somiglianza tra alcune delle sue caratteristiche e proprietà è quello di confondere questo materiale con vetro o cristallo . Il cristallo è composto da silice, idrossido di potassio e ossido di piombo. Quest'ultimo elemento è ciò che lo differenzia dalla composizione del vetro, che è formato principalmente da silice, carbonato di sodio e calcare.

Tuttavia, il motivo principale per cui questi materiali non possono essere miscelati o eliminati nello stesso contenitore non è nella loro composizione ma nel fatto che la fabbricazione del vetro avviene a una temperatura diversa da quella della porcellana e del vetro, quindi Non può essere sciolto nello stesso forno . In effetti, la miscelazione di questi tre materiali nello stesso contenitore complicherebbe la produzione del vetro con conseguenti scarsi risultati, il che è un peccato poiché attualmente il vetro è uno dei materiali che viene riciclato per intero e consente di risparmiare di materia prima ed energia.

Dove viene lanciata la porcellana: gestione e trattamento

Pertanto, mentre il vetro viene gettato nel contenitore verde a forma di igloo, la porcellana e il vetro (con alcune eccezioni) devono essere depositati nel contenitore destinato al resto dei rifiuti, che di solito è grigio. Questo contenitore viene utilizzato per i rifiuti che non possono essere riciclati, inclusi pannolini, carta sporca, polvere e impacchi a resti di ceramica e cristalli di solito da piatti, tazze, bicchieri o lampadine.

Il trattamento che viene applicato ai rifiuti immagazzinati in questo contenitore consiste essenzialmente nel suo trasporto in discariche autorizzate in cui, sebbene i rifiuti non vengano utilizzati o abbiano una seconda vita, si ottiene almeno il degrado della materia organica, che garantisce e consente il futuro ripristino e recupero dell'area.

La porcellana viene frantumata insieme al resto dei rifiuti disposti nel contenitore grigio per ottenere una massa omogenea e ridurre così il volume dei rifiuti. Inoltre, una piccola dimensione può favorire il processo di decomposizione anaerobica poiché l'ingresso di ossigeno è praticamente impossibile. D'altra parte, può anche essere applicata la degradazione aerobica, estendendo i frammenti frantumati in strati molto grandi.

È necessario ricordare che lo smaltimento dei rifiuti nelle discariche è il metodo più indesiderabile e irrispettoso per l'ambiente, poiché presenta molti inconvenienti come:

  • Emissioni di biogas.
  • Cattivi odori
  • Filtrazione del percolato.
  • Occupazione di vaste aree del territorio.
  • Impatto visivo
  • Inquinamento acustico e acustico.
  • Deterioramento degli spazi vicino all'installazione.
  • Proliferazione di batteri e animali di questi luoghi.

Quindi, quando si acquista un prodotto, è preferibile scegliere quelli che sono riciclabili e, quindi, rispettosi dell'ambiente.

Se desideri leggere altri articoli simili a Dove la porcellana viene riciclata, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di riciclaggio e gestione dei rifiuti.

Raccomandato

Ansia da separazione nei gatti - Sintomi e trattamento
2019
Scavengers - Tipi ed esempi
2019
Qual è la Via Lattea: definizione per bambini
2019