Dove e come respirano gli anfibi?

Probabilmente, gli anfibi furono il passo che l'evoluzione fece per colonizzare la superficie terrestre con gli animali. Fino ad allora, questi erano in cattività nei mari e negli oceani, perché la terra aveva un'atmosfera molto tossica. Ad un certo punto, alcuni animali iniziarono ad andarsene. Per fare ciò, dovevano apparire cambiamenti adattativi che avrebbero permesso la respirazione dell'aria invece che dell'acqua. In questo articolo di milanospettacoli.com parliamo della respirazione anfibia. Vuoi sapere dove e come respirano gli anfibi ? Te lo diciamo!

Cosa sono gli anfibi?

Gli anfibi sono un grande vantaggio degli animali vertebrati tetrapodi che, a differenza di altri animali vertebrati, subiscono una metamorfosi per tutta la vita che li fa avere diversi meccanismi per respirare.

Tipi di anfibi

Gli anfibi sono classificati in tre ordini:

  • Ordina Gymnophiona, che sono le cecilie. Hanno la forma di un verme con quattro arti molto corti.
  • Ordine caudata . Sono gli urodeli o gli anfibi con la coda. Qui sono classificate salamandre e tritoni.
  • Ordine di Anura . Sono comunemente noti come rane e rospi. Sono anfibi senza coda.

Caratteristiche degli anfibi

Gli anfibi sono animali poikilothermic vertebrati, cioè la loro temperatura corporea è regolata in base all'ambiente. Pertanto, questi animali di solito vivono in climi caldi o temperati .

La caratteristica più importante di questo gruppo di animali è che subiscono un processo di trasformazione molto brusco chiamato metamorfosi . La riproduzione degli anfibi è sessuale, dopo aver deposto le uova e dopo un certo tempo, escono queste larve che hanno poco o nulla a che fare con l'esemplare adulto e sono vita acquatica. Durante questo periodo sono chiamati girini e respirano attraverso le branchie e attraverso la pelle. Dopo la metamorfosi, sviluppando i polmoni, le estremità e talvolta perdono la coda (questo è il caso di rane e rospi ).

Hanno una pelle molto sottile e umida . Nonostante siano i primi animali che hanno colonizzato la superficie terrestre, sono ancora strettamente legati all'acqua. Questa pelle sottile consente lo scambio di gas per tutta la vita dell'animale.

Dove respirano gli anfibi?

Gli anfibi, per tutta la vita, adottano varie strategie di respirazione . Questo perché l'ambiente in cui vivono, prima e dopo la metamorfosi, è molto diverso, sebbene siano sempre strettamente legati all'acqua o all'umidità.

Durante il loro stato larvale, gli anfibi sono animali acquatici e vivono in aree di acqua dolce come stagni effimeri, lagune, laghi, fiumi di acqua limpida e pulita e persino piscine. Dopo la metamorfosi, la stragrande maggioranza degli anfibi diventa animale terrestre e, sebbene alcuni entrino e escano continuamente dall'acqua per rimanere umidi e idratati, altri sono in grado di mantenere l'umidità del loro corpo semplicemente proteggendosi dal sole.

Quindi, possiamo osservare quattro tipi di respirazione negli anfibi :

  1. Gill Breathing
  2. Meccanismo della cavità buco-faringea.
  3. Respirazione attraverso la pelle o tegumenti.
  4. Respirazione polmonare

Come respirano gli anfibi?

Il modo in cui gli anfibi respirano cambia da uno stadio all'altro, inoltre ci sono anche alcune differenze tra le specie.

1. Alito di anfibi attraverso le branchie

Dopo aver lasciato l'uovo e fino alla metamorfosi, i girini respirano attraverso le branchie che hanno su entrambi i lati della testa. Nelle specie di anuri, rane e rospi, queste branchie sono nascoste nelle sacche delle branchie e, negli urodeli, cioè nelle salamandre e nei tritoni, sono totalmente esposte all'esterno. Queste branchie sono molto irrigate dal sistema circolatorio, hanno anche una pelle molto sottile che consente lo scambio gassoso tra il sangue e l'ambiente.

2. Respirazione degli anfibi buco-faringei

Nelle salamandre e in alcuni anurani adulti, all'interno della bocca ci sono membrane buco-faringee che fungono da superfici respiratorie. In questo respiro, l'animale prende aria e la mantiene in bocca, nel frattempo queste membrane, altamente permeabili all'ossigeno e all'anidride carbonica, eseguono lo scambio di gas.

3. Respirazione degli anfibi attraverso la pelle o tegumenti

La pelle degli anfibi è molto sottile e non protetta, quindi devono essere sempre umidi. Questo perché possono eseguire lo scambio di gas attraverso questo organo. Quando sono girini, la respirazione attraverso la pelle è molto importante e la combinano con la respirazione a branchia . Al raggiungimento dello stato adulto, è stato dimostrato che l'assunzione di ossigeno è minima ma l'espulsione di anidride carbonica è elevata.

4. Respirazione polmonare degli anfibi

Durante la metamorfosi negli anfibi, le branchie gradualmente scompaiono e i polmoni si sviluppano per dare agli adulti gli anfibi la possibilità di farsi strada verso la terraferma. In questo tipo di respirazione, l'animale apre la bocca, abbassa il pavimento della cavità orale e l'aria entra. Nel frattempo, la glottide, che è una membrana che collega la faringe con la trachea, rimane chiusa e, pertanto, non vi è accesso al polmone. Questo si ripete più volte.

Nel passaggio successivo, la glottide viene aperta e, a causa di una contrazione della cavità toracica, l'aria nei polmoni del respiro precedente viene espulsa attraverso la bocca e le narici. Il pavimento della cavità orale si alza e spinge l'aria nei polmoni, la glottide si chiude e si verifica lo scambio di gas . Tra un processo respiratorio e l'altro, il tempo di solito passa.

Esempi di anfibi

Ecco un piccolo elenco con alcuni esempi delle oltre 7.000 specie di anfibi che esistono nel mondo:

  • Cecilia de Thompson ( Caecilia thompsoni )
  • Pachinema della cecilia ( Typhlonectes compressicauda )
  • Cecilia messicana ( Dermophis mexicanus )
  • Tapiera scandole ( Siphonops annulatus )
  • Ceylon Cecilia ( Ichthyophis glutinosus )
  • Salamandra cinese gigante ( Andrias davidianus )
  • Salamandra comune ( Salamandra salamandra )
  • Tiger salamandra ( Ambystoma Tigrinum )
  • Salamandra nordoccidentale ( Ambystoma gracile )
  • Salamandra dalle dita lunghe ( Ambystoma macrodactylum )
  • Salamandra delle caverne ( Eurycea lucifuga )
  • Salamandra a zig-zag ( Dorsal Plethodon )
  • Salamandra dalle zampe rosse ( Plethodon shermani )
  • Tritone iberico ( Triturus boscai )
  • Tritone crestato ( Triturus cristatus )
  • Heather Triton ( Triturus marmoratus )
  • Fire Belly Triton ( Cynops orientalis )
  • Ajolote ( Ambystoma mexicanum )
  • Tritone americano orientale ( Notophthalmus viridescens )
  • Rana comune ( Pelophylax perezi )
  • Rana di dardo avvelenata ( Phyllobates terribilis )
  • San Antonio Frog ( Hyla arborea )
  • Chubby Tree Frog ( Litoria caerulea )
  • Rana Arlecchino ( Atelopus Varius )
  • Rospo ostetrico comune ( Alytes obstetricans )
  • Rospo verde ( Bufotes viridis )
  • Rospo spinoso ( Rhinella spinulosa )
  • Rana toro ( Lithobates catesbeianus )
  • Rospo comune ( Bufo bufo )
  • Rospo corridore ( Epidalea calamita )
  • Rospo della canna ( Rhinella marina )

Immagine: Newt crestato

Se vuoi leggere altri articoli simili a Dove e come respirano gli anfibi?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

bibliografia
  • Feder, ME e Burggren, WW (1985). Respirazione della pelle nei vertebrati. Scientific American, 253 (5), 126-143.
  • Hill, RW, Wyse, GA e Anderson, M. (2004). Fisiologia animale. Cap. 21. Editoriale Panamericana SA, Madrid
  • Lenfant, C., e Johansen, K. (1967). Adattamenti respiratori in anfibi selezionati. Fisiologia della respirazione, 2 (3), 247-260.
  • Lenfant, C., & Johansen, K. (1972). Scambio di gas nella respirazione di branchie, pelle e polmoni. Fisiologia della respirazione, 14 (1-2), 211-218.
  • Wells, KD (2010). L'ecologia e il comportamento degli anfibi. Pressa dell'Università di Chicago.

Raccomandato

Perché la mia cavia ha la diarrea?
2019
Erosione idrica: definizione, tipi, cause e conseguenze
2019
Classificazione degli esseri viventi in 5 regni
2019