Dormire con il mio gatto è male?

Vedi file Cats

Dormire con i gatti è una pratica comune nelle diverse culture e ha prevalso nel tempo. Inoltre, lo stile di vita della grande città, che fa sì che i gatti e le persone condividano praticamente tutti gli spazi all'interno della casa, favorisce questi animali che vogliono dormire con noi . Tuttavia, è molto comune che le persone si chiedano se dormire con un gatto è male, soprattutto quando vogliono farlo con bambini o donne in gravidanza . Sei anche curioso di saperne di più?

Dobbiamo sapere che, sebbene implichi determinati benefici per la salute, dormire con un gatto comporta anche problemi che sono importanti da sapere, nonché il rischio di contagio di alcune malattie comuni nei gatti. In questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo se dormire con il mio gatto è male, tutto basato su studi scientifici e divulgazioni mediche e veterinarie. Lasciati alle spalle i falsi miti!

Vantaggi del dormire con i gatti

Coloro che sono favorevoli a condividere un letto con i loro gatti sono consapevoli che è una routine che influenza il loro benessere, cioè è positivo sia per noi che per loro. Inoltre, ci sono anche importanti benefici emotivi che dimostrano che la relazione tra tutor e gatto migliora, riflettendo così in una relazione più positiva, rilassata ed emotiva.

In sintesi, i benefici del dormire con i gatti sono:

  1. La fusa dei gatti ci aiuta a raggiungere uno stato di rilassamento e tranquillità che ci consente di addormentarci più facilmente.
  2. Porta un maggiore senso di sicurezza emotiva ad entrambi.
  3. La temperatura corporea dei gatti, essendo superiore a quella delle persone, ci aiuta a riscaldarci in inverno, aiutando ad alleviare i mesi più freddi dell'anno.
  4. La maggior parte dei gatti che dormono con i loro proprietari hanno un comportamento più affettuoso, che influenza positivamente la convivenza e il rapporto tra loro.
  5. Infine, dobbiamo sapere che anche l'alba con i nostri gatti è molto positiva. Ci aiuta a iniziare la giornata di buon umore .

Inoltre, dobbiamo sapere che dormire con i gatti di solito è molto vantaggioso per i bambini, perché trovano nei gatti una figura che fornisce loro sicurezza, soddisfazione e relax . In effetti, i bambini tendono a percepire i loro animali come "amici speciali" o come membri importanti della famiglia che offrono affetto, supporto emotivo e interazioni positive. Possono anche svolgere un ruolo importante nella transizione dal dormire nei letti dei genitori (o dei fratelli) e nei propri.

Svantaggi di dormire con un gatto

Tuttavia, non tutti sono vantaggi quando si dorme con i gatti. In effetti, è precisamente per i motivi che dettagliamo di seguito che vi è il dubbio che dormire con un gatto sia male e dobbiamo anche tenerne conto.

Inizieremo a parlare dell'abituazione, perché è molto comune per i tutor voler dormire con i loro gatti quando sono cuccioli, tuttavia, quando raggiungono l'età adulta, preferiscono farlo nei loro letti o in altre stanze, il che provoca un alto Casella di stress per il felino, che non capisce perché viene respinto ed espulso da quella che considerava una delle sue "zone notte". In ogni caso, per insegnare a un gatto a dormire nel suo letto, è consigliabile fare un uso esclusivo di rinforzo positivo, ad esempio attraverso dolcetti, parole gentili o carezze, che causeranno un impatto minore.

In questo senso, è consigliabile fare una riflessione preliminare al momento dell'adozione e concordare con tutti i membri della famiglia dove dormirà il gatto . In questo modo, se tutti ti incoraggiano a dormire nel tuo letto, è molto probabile che lo accetti e non lo percepisca negativamente.

Un altro aspetto importante è la qualità del sonno, infatti, diversi studi indicano che alcuni proprietari hanno difficoltà a dormire quando dormono con i gatti, ad esempio a causa dell'alta temperatura corporea, dei graffi, dei movimenti notturni o dei peli, tra gli altri. Inoltre, è anche importante sapere che esseri umani e gatti hanno cicli di sonno diversi, il che provoca l'interruzione di questo fondamentale bisogno e il disagio in entrambi gli individui.

Gli studi indicano anche che i gatti che sono aggressivi, sia verso altri gatti che verso gli umani, possono aumentare questo problema comportamentale e persino dare origine alla comparsa di nuovi. Sebbene possa essere dovuto a diverse cause, come il comportamento del gioco, l'aggressività reindirizzata, la paura o il comportamento predatorio, un gatto può manifestare aggressività per mantenere il controllo sull'area di riposo.

Altri problemi meno comuni sono la mancanza di intimità tra le coppie, soprattutto quando una delle persone nella relazione non ama i gatti o la dipendenza dall'addormentarsi, che può causare problemi di sonno a breve e lungo termine.

Malattie trasmesse dai gatti

Oltre agli svantaggi citati, dobbiamo anche tenere conto delle malattie trasmesse dai gatti, specialmente quando parliamo di malattie zoonotiche, cioè sono trasmesse all'uomo e viceversa. Sebbene ogni gatto sia sospetto di soffrirne, anche quelli che risiedono all'interno della casa, è molto più comune nei gatti che hanno accesso all'esterno .

In breve, spiegheremo alcuni problemi di salute dei gatti che possono interessarci e che sarebbe un motivo valido per decidere che dormire con il mio gatto è male:

Malattie dei gatti che vengono trasmesse all'uomo

Dovremmo sapere che sebbene il rischio sia relativamente basso quando viene eseguita un'adeguata medicina preventiva nei gatti, ci sono alcune malattie che i gatti trasmettono, essendo più sensibili ai bambini, alle donne in gravidanza e alle persone immunodeficienti. Alcuni di essi sono:

  • funghi
  • campilobatteriosi
  • infezioni
  • Malattia di Lyme
  • rabbia
  • tigna
  • rogna

Parassiti di gatto

Dovremmo sapere che i parassiti intestinali più comuni nei gatti sono nematodi (vermi rotondi) come Toxocara cati, Ancylostoma tubaeforme e Uncinaria stenocephala e cestodi (vermi piatti) come Dipylidium caninum, Taenia taeniformes ed Echinococcus granulosus . Sono trasmessi attraverso pulci, pidocchi o ingestione di cibo contaminato e fanno sì che questi vermi si depositino nell'intestino e in altri organi, completando il loro ciclo biologico attraverso le feci, infettando così altri animali e persone. Altri microscopi parassiti possono essere giardie o coccidi.

Una menzione speciale merita la toxoplasmosi nei gatti, causata dal coccide Toxoplasma gondii, tristemente famoso per i suoi effetti sui feti. Tuttavia, dobbiamo sottolineare che il contagio è molto complicato, poiché viene trasmesso attraverso la carne cruda di animali infetti o un gatto infetto ai loro piccoli. È facile prevenirne la diffusione e possiamo rilevarne la presenza con una semplice analisi presso il veterinario .

D'altra parte, i parassiti esterni nei gatti sono zecche, pulci, pidocchi e acari, anche se ci sono altri meno comuni, come i vermi, che infettano le ferite quando mosche o tafani depongono le uova. A loro volta, i parassiti esterni possono agire come vettori di parassiti interni e altre malattie potenzialmente gravi. In entrambi i casi siamo in grado di prevenire l'infezione attraverso una routine di deworming prescritta dal veterinario.

Allergia ai gatti

Dormire con i nostri gatti fa sì che gli allergeni che rilasciano rimangano sul materasso, anche dopo aver cambiato le lenzuola. Questi sono presenti nei capelli, bava, urina, feci, squame e altri rifiuti organici, invisibili a occhio nudo. Possono favorire la comparsa di risposte immunitarie dell'organismo, di conseguenza le persone che condividono un letto con gli animali possono sviluppare allergie, asma o polmonite da ipersensibilità. Per evitarlo, l'ideale è acquisire gli acari della polvere, venduti in farmacia, poiché consentono di isolare correttamente il materasso, che di solito è difficile da pulire.

Falsi miti sul dormire con i gatti

È molto comune sentire che " dormire con i gatti provoca sterilità " o che gli stessi peli dei gatti causano sterilità. Di conseguenza, possiamo sentire che "i peli di gatto causano malattie" o "si formano palle di pelo all'interno del corpo delle persone". Parliamo di affermazioni molto diffuse ma che, tuttavia, sono completamente false, perché la verità è che i gatti non causano sterilità o problemi di salute. Non ci sono studi medici o prove per dimostrarlo.

Dicono anche che "i gatti fanno male ai bambini " e che i peli dei gatti possono soffocare i bambini. Ancora una volta abbiamo un mito, poiché entrambe le affermazioni sono completamente false . Anche così, considerando che i neonati sono molto sensibili, possiamo mettere una recinzione nella culla del bambino per tenerlo da parte, fino a quando non si è sviluppato un po 'di più.

Suggerimenti per dormire con i gatti senza rischi

Sebbene la maggior parte dei proprietari conosca i rischi di dormire con i gatti, lo fanno ancora. Non smetterai di condividere un letto con i tuoi gatti? Quindi prendi nota dei suggerimenti finali che abbiamo preparato per rendere questa routine il più vantaggiosa possibile:

  • Impedisci al tuo gatto di uscire : sulla strada possono verificarsi combattimenti tra gatti, la diffusione di varie malattie e la trasmissione di parassiti, esterni e interni. Naturalmente, se il tuo gatto esce di casa regolarmente, devi impedire l'accesso progressivamente, aumentando al contempo l'arricchimento ambientale per prevenire livelli aumentati di stress o ansia, nonché condurre sessioni di gioco quotidiane per aiutare a canalizzare l'energia accumulata .
  • Seguire una routine di spazzolatura : si consiglia vivamente di mantenere una routine di spazzolatura quotidiana, anche se è possibile farlo anche ogni due o tre giorni. Oltre a eliminare i peli morti, è possibile rilevare rapidamente qualsiasi problema di malattia, parassiti o pelle. Controlla il tuo gatto ben dietro le orecchie, il collo, le ascelle o l'inglese.
  • Vai dal tuo veterinario regolarmente : l'ideale è fare una visita almeno ogni 6 o 12 mesi, per garantire una buona salute e fare un'analisi di controllo. Lo specialista indicherà anche le linee guida per seguire il programma dei vaccini per gatti e periodici sverminanti, interni ed esterni. Ricorda che anche i gatti in casa possono essere diffusi, ad esempio attraverso i nostri vestiti.
  • Esegui una corretta igiene domestica : coperte, lenzuola e tappeti puliti settimanalmente, oltre a utilizzare aspirapolvere di massima potenza che ti aiuteranno a ridurre ed eliminare gli acari presenti nei divani materassi, letti e cuscini.
  • Garantisce l'origine del cibo : indipendentemente dal fatto che tu alimenti il ​​tuo gatto con un alimento commerciale equilibrato o una dieta cruda (BARF), devi assicurarti che le materie prime siano di qualità e siano passate attraverso i relativi controlli sanitari. Inoltre, dovresti congelare la carne cruda prima di offrirla o cucinarla leggermente, per prevenire la diffusione di parassiti o batteri.

Ora sai che dormire con un gatto non è male, a condizione che vengano prese le precauzioni appropriate. Tuttavia, se hai dubbi o desideri che lo specialista prescriva i farmaci antiparassitari più appropriati ed efficaci, non esitare ad avvicinarti a una clinica veterinaria, dove spiegheranno tutto ciò che devi sapere.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Dormire con il mio gatto è male?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

bibliografia
  • Thompson, K., & Smith, B. (2014). Dovremmo lasciare che i cani che dormono mentano ... con noi? Sintetizzare la letteratura e definire l'agenda per la ricerca sulle pratiche di dormiveglia uomo-animale. Humanimalia, 6 (1), 114-127.
  • Beck, AM, & Katcher, AH (1996). Tra animali domestici e persone: l'importanza della compagnia animale . Stampa della Purdue University.
  • Blunden, SL, Thompson, KR e Dawson, D. (2011). Trattamenti per il sonno comportamentale e pianto notturno nei neonati: sfidare lo status quo. Recensioni di medicina del sonno, 15 (5), 327-334.
  • Gary M. Landsberg. Problemi di comportamento nei gatti. 20.08.2019, da BSc, DVM, MRCVS, DACVB, DECAWBM, sito web della clinica di specialità veterinarie del nord di Toronto : //www.msdvetmanual.com/cat-owners/behavior-of-cats/behavior-problems-in-cats
  • Thompson, K. e Smith, B. Volume 6, Numero 1-Autunno 2014.
  • Worthman, CM e Melby, MK (2002). Verso un'ecologia comparativa dello sviluppo del sonno umano.
  • Smith, B., Thompson, K., Clarkson, L. e Dawson, D. (2014). Prevalenza e implicazioni del co-sonno umano - animale in un campione australiano. Anthrozoös, 27 (4), 543-551.
  • Plaut, M., Zimmerman, EM e Goldstein, RA (1996). Pericoli per la salute umana associati agli animali domestici domestici. Revisione annuale della sanità pubblica, 17 (1), 221-245.

Raccomandato

Formazione per cani E-Dog
2019
Animali domestici curiosi
2019
Il mio cane non dorme di notte
2019