Dimorfismo sessuale - Definizione, curiosità ed esempi

Procreare attraverso la riproduzione sessuale è, nella maggior parte dei casi, estremamente utile, ma la principale caratteristica di questa strategia riproduttiva è la presenza necessaria di due sessi. La competizione per le risorse, il rischio di predazione, il dispendio energetico nella ricerca e nel corteggiamento di una coppia fanno evolvere molte specie animali per facilitare l'intero processo.

In questo articolo di milanospettacoli.com vedremo il significato del dimorfismo sessuale negli animali, quali fattori lo causano e quale funzione hanno in base alle diverse specie.

Che cos'è il dimorfismo sessuale?

Il dimorfismo sessuale sono i caratteri che differenziano un sesso dall'altro tra animali e piante. Come concetto definito dall'essere umano, solo quelle specie i cui maschi e femmine possono differenziarsi ad occhio nudo possiedono un dimorfismo sessuale. Se questo dimorfismo è determinato solo da feromoni o odori emessi dai diversi generi e non da un tratto visivo, non sarà chiamato dimorfismo per l'essere umano.

Il dimorfismo sessuale espresso come differenze di dimensioni e morfologia tra i sessi è molto diffuso nel regno animale. Charles Darwin lo ha capito e ha cercato di dare una spiegazione attraverso diverse ipotesi. Da un lato, ha affermato che il dimorfismo sessuale era mirato alla selezione sessuale, con il dimorfismo che costituiva un vantaggio, ad esempio, per i maschi in competizione tra loro per le femmine. Un'altra ipotesi che integra la precedente è che il dimorfismo sessuale, oltre a servire nella selezione sessuale, potrebbe essersi evoluto come competizione alimentare o di risorse in generale.

Va tenuto presente che in molti casi questo dimorfismo sessuale rende più colpevole l'individuo che lo trasporta e, quindi, avrà maggiori probabilità di essere predato.

Fattori che causano dimorfismo sessuale negli animali

Il principale fattore che causa il dimorfismo sessuale è la genetica, solitamente espressa dai cromosomi sessuali. Nella maggior parte dei casi di dimorfismo sessuale negli animali vertebrati, le femmine hanno due cromosomi X e il maschio ha un cromosoma X e un'altra Y, che determina che è nato come tale. In molte specie di invertebrati, le femmine avranno solo un cromosoma sessuale e due maschi.

Un altro fattore primario sono gli ormoni . Ogni sesso differisce l'uno dall'altro per diverse concentrazioni di determinati ormoni. Inoltre, durante lo sviluppo embrionale, in alcune specie, un'alta concentrazione di testosterone nel cervello lo farà sviluppare come femmina.

Il cibo è anche essenziale per il corretto sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie che porteranno al dimorfismo. Un animale malato e mal nutrito avrà un dimorfismo più povero ed è molto probabile che non attiri il sesso opposto.

La stagione dell'anno e la stagione degli amori fanno apparire il dimorfismo in alcune specie che non hanno dimorfismo sessuale durante il resto dell'anno. Questo è il caso di alcuni uccelli.

Esempi di dimorfismo sessuale negli animali

Per comprendere i diversi tipi di dimorfismo sessuale, la cosa più semplice è osservare il corteggiamento delle diverse specie e il modo di vivere.

Esempi di dimorfismo sessuale negli animali poligami

In molti casi, il dimorfismo sessuale può essere spiegato come la competizione per le donne. Ciò si verifica in quegli animali poligami (gruppi di femmine con uno o pochi maschi ). In questi casi i maschi devono competere per essere in grado di accoppiarsi con le femmine, questo le rende più grandi, più grandi e più forti di loro. Inoltre, di solito hanno un corpo che funge da difesa o offesa. Questo è il caso, ad esempio, dei seguenti animali:

  • cervo
  • elefanti
  • antilopi
  • scimpanzé
  • gorilla
  • pavoni
  • gallo cedrone
  • Cinghiali

Esempi di dimorfismo sessuale negli animali per differenziarsi

In altri animali, il dimorfismo esiste in modo tale che femmine e maschi della stessa specie possano distinguersi. Questo è il caso dei parrocchetti . Il dimorfismo sessuale in questi uccelli si trova nel becco, in un'area specifica chiamata "cera". Hanno un colore più marrone e ruvido e sono lisci e blu. Bene, se la cera di una femmina è dipinta di blu, sarà attaccata dai maschi e, se un maschio è dipinto di marrone, sarà corteggiato come femmina.

Esempi di dimorfismo sessuale negli animali per prestazioni sessuali

Un altro esempio di dimorfismo sessuale è dato dalle prestazioni sessuali nella specie. Pertanto, i rospi maschi e le rane che tendono ad abbracciare le femmine durante i rapporti hanno braccia più forti e più sviluppate, possono anche avere spine sulle mani per resistere meglio.

Il dimorfismo può anche essere usato come elemento di corteggiamento . Questo è il caso degli uccelli del paradiso . Questi uccelli non hanno predatori naturali nel loro luogo di origine, quindi avere un piumaggio molto sorprendente, lunghe piume sulla coda o sulla testa non li rende più sensibili alla predazione, ma è una buona richiesta per le femmine. Questo piumaggio non è solo attraente per le femmine, ma fornisce anche informazioni sullo stato di salute del maschio e sulla possibilità di avere figli sani.

Esempi di dimorfismo sessuale negli animali che le femmine sono più grandi

Le femmine di rapace, come aquile, aquile, gufi o falchi, sono più grandi dei maschi, a volte molto più grandi. Questo perché di solito è la femmina che passa più tempo nel nido a incubare le uova, quindi avere una taglia più grande aiuterà a difendere il nido. Inoltre, queste femmine sono normalmente più aggressive e territoriali dei maschi, quindi le loro grandi dimensioni aiutano.

Nel gruppo artropodi, le femmine tendono ad essere infinitamente più grandi dei maschi, come nel caso di ragni, mantidi oranti, mosche, zanzare, ecc. Lo stesso accade negli anfibi e nei rettili, dove anche le femmine sono più grandi.

Altri esempi di dimorfismo sessuale negli animali

Ci sono anche casi molto specifici come le iene . Le femmine, prima del parto, sono quasi indistinguibili dai maschi . Hanno un clitoride grande come il pene del maschio, le labbra sono estese e sembrano una sacca scrotale. Dopo il parto, i capezzoli vengono notati, quindi possono essere riconosciuti. Inoltre, sono molto più grandi dei maschi, questo perché sono animali cannibali e ogni maschio potrebbe provare a mangiare un neonato. Per evitare ciò, è necessaria una maggiore corpulenza e forza della femmina.

Dimorfismo sessuale nell'uomo

Gli esseri umani hanno anche dimorfismo sessuale, anche se alcuni studi suggeriscono che non vi è una forte femminilizzazione o mascolinizzazione e che l'essere umano tende a unificare i caratteri sessuali, cioè nella nostra specie ci sono più o meno uomini e donne più mascolinizzati o meno femminilizzata Sono gli standard culturali e gli standard di bellezza che ci portano a una cultura della differenziazione sessuale.

Durante la pubertà, donne e uomini iniziano a sviluppare i loro organi sessuali, visivamente diversi l'uno dall'altro. I capelli appaiono sotto le ascelle, il pube, il viso, le gambe e altre parti del corpo. Gli uomini, per genetica, tendono ad avere più peli sul viso e in altre aree del corpo, ma molti non lo sono. Le donne hanno anche i capelli delle labbra superiori.

Una caratteristica esclusiva delle donne è lo sviluppo delle ghiandole mammarie, regolate dalla genetica e dagli ormoni, sebbene non tutte abbiano lo stesso grado di sviluppo.

Se vuoi leggere altri articoli simili al Dimorfismo sessuale - Definizione, curiosità ed esempi, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

bibliografia
  • Carranza, JUAN (1994). Sistemi di accoppiamento e selezione sessuale . Etologia: introduzione alla base del comportamento, 363-406.
  • Hedrick, AV e Temeles, EJ (1989). L'evoluzione del dimorfismo sessuale negli animali: ipotesi e test . Trends in Ecology & Evolution, 4 (5), 136-138.
  • Hiraldo, F., Álvarez, F., & Valverde, JA (1974). Biometria e dimorfismo sessuale nei gamberetti (Porphyrio porphyrio) . Doñana Acta Vertebrata, 1, 103-108.
  • Shine, R. (1989). Cause ecologiche per l'evoluzione del dimorfismo sessuale: una revisione delle prove . The Quarterly Review of Biology, 64 (4), 419-461.
  • TDC (2008). Dimorfismo sessuale e comunicazione tra mammiferi . Livestock World, 4 (2), 72-75.

Raccomandato

Nomi di gatti famosi
2019
I migliori addestratori di cani a casa a Barcellona
2019
Suggerimenti per l'adozione di un coniglio
2019