Differenza tra asino, asino e mulo

Sembra che ne abbiamo sempre sentito parlare e che li abbiamo chiariti: il mulo del presepe di Natale, l'asino di "Shrek" o l'asino la cui gola faceva male nelle canzoni di quei bambini. Ma al momento della verità, sapremmo distinguerli se li avessimo di fronte? È probabile che, alla fine, a un certo punto tu abbia confuso i termini "asino", "asino" e "mulo" o ti sia chiesto se si riferiscano allo stesso animale con orecchie grandi e un po 'più piccolo del cavallo. Dal momento che chiariremo i tuoi dubbi su quale sia la differenza tra asino, asino e mulo .

Differenza tra asino e asino

Molte volte ci saremmo chiesti se quello che abbiamo davanti a noi è un asino o un asino; o quali sono le caratteristiche dell'una e dell'altra che possono permetterci di differenziarle. La risposta è molto semplice: non esiste una chiave per distinguerli, perché l'unica differenza sta nel modo in cui si riferiscono, poiché è lo stesso animale, Equus africanus . "Asino" (dal latino " burricus ", cavallo piccolo) è sinonimo di "culo" (dal latino " asinus "), che viene comunemente usato in modo più volgare.

L'asino o l'asino è un animale appartenente alla famiglia degli equidi, insieme a cavalli o zebre. Rispetto a questi primi, gli asini hanno dimensioni minori (anche se variano considerevolmente), criniera più corta, quindi non cadono sul collo e orecchie più lunghe che facilitano la dissipazione del calore corporeo. Sono anche più lunghi dei cavalli e possono raggiungere i 40 anni.

La sua colorazione più comune è i toni grigiastri, essendo in grado di raggiungere il bianco e nero. Anche i toni del marrone sono comuni. Hanno spesso colori più chiari intorno al naso, agli occhi e al ventre, con due strisce a forma di croce più scure sulla schiena.

Esistono due tipi di asini, domestici e selvatici . I primi sono stati a lungo considerati una specie diversa, ma alla fine è stato qualificato come sottospecie (Equus africanus asinus). L'asino è comunemente usato per il tiro e l'equitazione perché ha una prestazione fisica superiore a quella del cavallo ed è meno costoso da mantenere.

Il mulo

Il termine "mulo" spesso causa confusione insieme a "asino" e "asino". Tuttavia, a differenza di questi due precedenti che erano equivalenti, il mulo è il risultato dell'incrocio tra due specie; l'asino e il cavallo, più specificamente, è il risultato dell'incrocio tra un asino (maschio) e una cavalla .

Il mulo appartiene anche alla famiglia degli equidi. La sua caratteristica principale è che sono sterili a causa dell'unione di due diverse specie con differenti dotazioni cromosomiche (64 cromosomi nei cavalli e 62 negli asini). Cosa intendiamo con questo? Bene, noi umani abbiamo 46 cromosomi, ma i nostri ovuli e lo sperma contengono solo la metà (23 cromosomi) in modo che, al momento della riproduzione, quando questi gameti si legano, i cromosomi si abbinano alle loro rispettive controparti e diventano sommare il totale di 46 cromosomi che ognuno di noi ha.

Tornando agli asini e ai cavalli, con un diverso numero di cromosomi, l'accoppiamento non avverrà correttamente e alcuni di essi saranno sciolti senza formare coppie (vengono prodotti cuccioli con 63 cromosomi). Inoltre, poiché appartengono a specie diverse, possono avere i geni all'interno dei cromosomi distribuiti in modi diversi, in modo che quando gli omologhi vengono uniti (ad esempio il cromosoma 4 dell'asino e il cromosoma 4 del cavallo) possono trasportare informazioni per diversi personaggi, invece di avere informazioni per esso, come dovrebbe accadere. Pertanto, il risultato sono diversi problemi nella prole, come la sterilità nei muli .

Nonostante la sua sterilità, il mulo ha una grande forza e resistenza, quindi è un animale ampiamente utilizzato per il carico e il trasporto. Ha caratteristiche comuni sia con l'asino (testa spessa, orecchie lunghe o criniera corta) sia con il cavallo (altezza e forma del corpo, forma del collo e della groppa, uniformità della pelliccia e dei denti). Inoltre, emette suoni simili ai cervelli e al caratteristico cavallo lamentoso.

Il borghese

Esiste un altro ibrido tra asini e cavalli, ma a differenza del mulo, è il risultato dell'unione tra un asino e un cavallo . Questo ibrido si chiama bigeye ed è meno frequente del mulo a causa delle difficoltà dell'asino durante il parto, essendo più piccolo della cavalla, che si ritiene sia un fattore che limita le dimensioni del feto. Il borghese differisce dal mulo per avere una corporatura più piccola, orecchie più piccole, una testa più lunga e più sottile e un corpo in relazione alle gambe sproporzionatamente grandi. Inoltre, come nel caso del mulo e per lo stesso motivo, i borghesi sono sterili.

Principali differenze tra asini, asini, muli e borghesi

Nel caso in cui non sapessi ancora come differenziarli ad occhio nudo, riassumeremo le loro caratteristiche principali facendo un confronto che speriamo possa chiarire i tuoi dubbi. Prendendo come riferimento i cavalli, probabilmente l'esempio più chiaro che tutti possiamo avere in testa, possiamo concludere quanto segue sulle principali differenze tra asino, asino, mulo e borghese, ricordando che i primi due sono due nomi per lo stesso animale:

Asini e asini

  • Di dimensioni inferiori.
  • Criniera più corta.
  • Orecchie più lunghe.
  • Pelliccia di colore scuro a forma di croce sul retro.
  • Colorazioni chiare intorno al naso, agli occhi e al ventre.
  • Più a lungo (fino a 40 anni).

muli

  • Ibridi tra asino e cavalla.
  • Sono sterili.
  • Testa spessa, orecchie lunghe e criniera corta, come quelle dell'asino.
  • Altezza e forma del corpo simili a quelle del cavallo, così come la forma del collo e della groppa, l'uniformità della pelliccia e della protesi.
  • Emette ronzi simili ad asini e cavallo che sa di bianco.

burdégano

  • Ibridi tra asino e cavallo.
  • Più piccolo del mulo.
  • Orecchie più piccole, ma più grandi di quelle del cavallo.
  • Testa lunga e sottile
  • Corpo in relazione alle gambe sproporzionatamente grandi.

Ad esempio, nell'immagine qui sotto possiamo osservare un mulo mentre tira un aratro, perché la sua forza e resistenza sono utilizzate in tutto il mondo per il lavoro sul campo come l'aratura della terra.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Differenza tra asino, asino e mulo, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali domestici.

Raccomandato

Kosui
2019
Cosa fare se trovo un cane smarrito?
2019
L'American Staffordshire convive con altri cani
2019