Di cosa hanno bisogno gli esseri viventi per vivere?

Qual è la differenza tra un albero e una nuvola? E tra una roccia e un uccello? Le differenze sono chiare, mentre alcuni esseri inerti come la roccia e la nuvola non hanno vita o bisogni, altri come l'albero e l'uccello hanno vita e devono soddisfare determinati bisogni per esistere. Quali sono queste esigenze? Di cosa hanno bisogno gli esseri viventi per vivere?

Se vuoi sapere cosa è veramente necessario per vivere, da qualsiasi Regno, da qualsiasi Regno, continua a leggere questo articolo in cui ti diciamo.

Gli esseri viventi hanno bisogno di un habitat a cui possono adattarsi

In primo luogo, hanno bisogno di un posto dove crescere, svilupparsi e nutrirsi. Questo posto si chiama habitat. In natura possiamo trovare tre tipi di habitat :

  • Habitat aereo-terrestre: in esso vivono quelle specie che combinano l'ambiente aereo e terrestre per svilupparsi. Come nel caso degli uccelli, volano e, a loro volta, usano l'ambiente terrestre per riposare.
  • Habitat terrestre: questo habitat comprende prati, deserti, montagne, foreste e giungle. Questo habitat, quindi, è molto vario, così come le specie che vi abitano.
  • Habitat acquatico: in esso organismi vivi che si sono adattati per vivere sott'acqua. Questo habitat comprende oceani, mari, laghi e fiumi. Qui puoi sapere tutto su Cos'è un ecosistema acquatico.

In questo altro articolo spieghiamo la differenza tra habitat e nicchia ecologica con esempi.

Condizioni dell'ambiente in modo che gli esseri viventi possano vivere

In secondo luogo, le condizioni dell'habitat sono importanti o, in altre parole, le condizioni dell'ambiente:

  • Luce: grazie alla luce solare, le piante si sviluppano e crescono, fornendo cibo ad altri esseri. Inoltre, le ore di luce del giorno consentono agli esseri viventi di sviluppare il loro ciclo metabolico, cioè di portare un ordine nelle azioni che svolgono durante il giorno come dormire o mangiare. Le alterazioni in questo ciclo possono portare all'insorgenza di malattie e persino alla morte.
  • Acqua: l' acqua è l'elemento più importante per la vita. Gli esseri viventi hanno bisogno di acqua affinché tutti i loro tessuti si sviluppino e soddisfino le loro funzioni, fungano da solvente e come meccanismo che trasporta vitamine e sostanze nutritive alle cellule. Inoltre, l'acqua segue un ciclo, chiamato ciclo dell'acqua che aiuta a regolare il clima terrestre.
  • Ossigeno: senza ossigeno è impossibile vivere, essendo necessario per la respirazione degli esseri viventi, non solo a livello polmonare, ma anche in relazione alla respirazione cellulare che ne consente il funzionamento.
  • Sali minerali: la presenza di alcuni minerali, come calcio, fosforo, magnesio o sodio, aiuta il corretto funzionamento degli esseri viventi, consente lo sviluppo dei tessuti, la sintesi degli ormoni e la regolazione del metabolismo e persino la formazione di esso.

Sono anche condizioni ambientali, altri fattori come umidità, tempo o temperatura. Questi, in gran parte determinano la distribuzione degli esseri viventi sul nostro pianeta. È difficile osservare i pinguini che vivono nel deserto o i cammelli nel Polo Nord, in modo che ogni specie si adatti e si trovi nelle aree in cui soddisfano le condizioni necessarie per vivere.

Gli esseri viventi hanno bisogno di altri esseri viventi per vivere

Gli esseri viventi devono relazionarsi con altri esseri viventi per sopravvivere. Possiamo differenziare due tipi di relazioni fondamentali:

La convivenza con quelli della stessa specie

Si concentrano sulla riproduzione e il mantenimento della specie. Alcuni individui sono raggruppati insieme formando comunità poiché, la vita nella società ha grandi vantaggi come la difesa comune, la ricerca di cibo, le migliori prestazioni per l'organizzazione del lavoro e la protezione dei giovani. Altri si riferiscono solo casualmente o puntualmente, come nel caso delle relazioni tra maschio e femmina per la riproduzione.

Qui ti diciamo di più sulle relazioni intraspecifiche con esempi.

La convivenza con specie diverse

Si riferiscono principalmente attraverso il cibo. Tuttavia, ci sono altri tipi di relazioni interspecifiche in cui la relazione può essere benefica, dannosa o neutra:

  • Concorrenza: quando diverse specie hanno uno stile di vita simile e hanno bisogno delle stesse risorse.
  • Predazione: esiste quando un individuo sopravvive a costo di cacciare e divorare un altro.
  • Parassitismo: si verifica in piccoli organismi, chiamati parassiti, che traggono beneficio dal vivere all'interno o su uno più grande, che viene danneggiato.
  • Commensale: si verifica quando una specie ne trae beneficio e l'altra non ne risente.
  • Cooperazione: è il tipo di interazione che ha luogo quando due specie beneficiano l'una dell'altra pur potendo vivere separatamente.
  • Mutualismo: è simile alla cooperazione, ma in questo caso gli organismi hanno bisogno l'uno dell'altro per sopravvivere.

Questi ultimi termini di tipi di relazioni con altri esseri viventi che abbiamo sottolineato sono tipi di simbiosi. Se vuoi saperne di più, dai un'occhiata a questo altro articolo in cui spieghiamo cos'è la simbiosi in ecologia con esempi.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Ciò di cui hanno bisogno per vivere gli esseri viventi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di curiosità sulla natura.

Raccomandato

Cistite nei gatti - Cause, sintomi e trattamento
2019
I cani si sentono gelosi?
2019
Rimedi domestici per mal di stomaco nei gatti
2019