Demenza senile nei cani - Sintomi e trattamento

Vedi i file dei cani

Quando decidiamo di accogliere un cane nella nostra casa, sappiamo che questa relazione ci porterà molti momenti positivi che derivano dal bellissimo legame tra una persona e il suo animale domestico, tuttavia, accettiamo anche la grande responsabilità di fornire al nostro animale da compagnia un ottimo stato di salute e benessere.

I cani sono sensibili a numerose malattie e, come con noi, alcuni di essi sono direttamente collegati al processo di invecchiamento, come nel caso dei cani più grandi, e pur avendo un animale domestico di lunga durata al nostro fianco è accattivante, richiede anche Più attenzione da parte nostra.

In questo articolo di milanospettacoli.com parliamo dei sintomi e del trattamento della demenza senile nei cani .

Cos'è la demenza senile?

I cani anziani iniziano il loro processo di invecchiamento tra i 6 e i 10 anni, anche se è vero che i cani di taglia grande invecchiano prima di quelli di taglia inferiore. Il processo di invecchiamento nel cane è associato a una progressiva perdita di alcune funzioni, come quelle associate al senso della vista e dell'udito, il senso dell'olfatto è l'ultimo che ne riduce la capacità.

La demenza senile è un disturbo che colpisce i cani di lunga durata con una certa frequenza e normalità ed è una malattia che possiamo osservare anche nell'uomo con l'età. La demenza senile è una disfunzione cognitiva, che può essere tradotta come segue: il cane inizia a perdere la capacità di ragionare .

Sintomi di demenza senile nei cani

I sintomi della demenza senile nei cani possono anche essere osservati in altre malattie di natura molto diversa, quindi se noti alcune di queste manifestazioni nel tuo animale domestico dovresti andare urgentemente dal veterinario. I comportamenti del cane senile sono i seguenti:

  • Il cane non è ben orientato nello spazio, si perde in luoghi familiari, non può superare gli ostacoli e cammina dalla parte sbagliata della porta (cerca di uscire attraverso la cerniera).
  • Diminuisce la sua risposta a diversi stimoli, si osserva una perdita di interesse e non gode del contatto umano, sebbene al contrario possa anche sviluppare un comportamento di grande attaccamento.
  • Presenta lo sguardo perduto e cammina senza alcun obiettivo specifico.
  • È irrequieto e agitato, dorme di giorno e vaga di notte.
  • Ci vuole tempo per rispondere o non risponde agli ordini, ci vuole tempo per riconoscere i membri della famiglia.
  • Mostra cambiamenti nell'appetito.
  • Inizia a realizzare le tue esigenze all'interno della casa.

I proprietari soffrono molto della demenza senile del loro cane perché vedono progressivamente mentre diminuiscono le facoltà di questo, ma lungi dall'accaparrarsi nella tristezza che può farci vedere il nostro cane in questo modo, dobbiamo fare tutto il possibile affinché il nostro animale domestico passi con questo stadio con La massima qualità di vita possibile .

Trattamento della demenza senile nei cani

L'assistenza veterinaria è essenziale, il medico eseguirà un esame comportamentale e fisico completo che verificherà la diagnosi di demenza senile o sindrome da disfunzione cognitiva.

Nel caso di confermare la diagnosi, dobbiamo chiarire che la demenza senile non ha cura, ma è possibile alleviare la sua sintomatologia per migliorare la qualità della vita del cane anziano.

Come vedremo più avanti, il proprietario ha molto da determinare nel trattamento della demenza senile, poiché l'uso di droghe è riservato a quei casi in cui la degenerazione non è grave, poiché in caso contrario, la risposta al trattamento Farmacologico può essere praticamente nullo.

Nel caso in cui il veterinario decida di prescrivere un trattamento farmacologico, ricorre generalmente ai seguenti farmaci:

  • MAOI (Inibitori dell'ammino ossidasi mono) : questo gruppo di farmaci, inibendo questo enzima, riduce l'azione dei radicali liberi, che esercita una funzione neuroprotettiva.
  • Ginko Biloba: è il trattamento più naturale poiché è un estratto vegetale che migliora l'afflusso di sangue al cervello e con loro le funzioni cognitive.
  • Nicergolina: questo principio attivo aumenta il flusso sanguigno al cervello e diminuisce il rilascio di radicali liberi, che esercita anche un effetto neuroprotettivo.

Accompagna il cane con demenza senile

Se sei il proprietario di un cane di lunga durata che soffre di demenza senile, tutt'altro che frustrato, dovresti sapere che puoi fare molto per migliorare la qualità della vita del tuo animale domestico:

  • La stimolazione del senso del tatto è di vitale importanza, accarezza il tuo cane il più possibile, purché tu non interrompa il suo riposo.
  • Anche la stimolazione del gusto è importante, non c'è niente di meglio per nutrire un cane con demenza senile di cibo fatto in casa, gustoso e profumato.
  • Il cane senile percepisce il suo ambiente come più minaccioso e genera ansia di fronte a ostacoli che non può superare, prova che nei suoi dintorni riesce a malapena a trovare barriere che ne ostacolano la mobilità.
  • Rispetta il ciclo sonno-veglia del tuo cane, se vaghi di notte, cerca di fornire un ambiente sicuro per farlo.
  • Amalo come non hai mai fatto prima, e soprattutto, in nessuna circostanza ridisegna il suo comportamento.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Demenza senile nei cani - Sintomi e trattamento, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Problemi mentali.

Raccomandato

Quando è il giorno dei cani?
2019
L'impatto ambientale dei sacchetti di plastica è enorme
2019
Educare un Akita americano
2019