Crampi nei cani - Cause, sintomi e cosa fare

Vedi i file dei cani

Mentre possono essere difficili da percepire ad occhio nudo, i crampi del cane sono più comuni di quanto normalmente immaginiamo. Mentre questo tipo di problema muscolare può colpire tutti i cani, di solito è particolarmente comune nei cani sportivi, poiché è solitamente associato a traumi o lesioni derivanti da un eccessivo esercizio fisico. È anche comune nei cani più anziani a causa della degenerazione naturale dei loro tessuti muscolari durante il processo di invecchiamento.

Molte volte, pensiamo ai crampi come a un "problema minore", ma gli spasmi involontari nei cani possono causare forti dolori e compromettere la loro qualità di vita e mobilità. In questo articolo di milanospettacoli.com, ti invitiamo a saperne di più sui crampi del cane, i loro sintomi, le principali cause e come prevenirli .

Cosa sono i crampi?

I crampi sono un tipo di spasmo muscolare improvviso, cioè una contrazione involontaria e improvvisa di alcuni muscoli. In teoria, qualsiasi muscolo del cane potrebbe essere colpito da crampi, ma di solito si precipitano principalmente nei muscoli delle gambe e delle gambe.

Mentre ci sono spasmi involontari indolori, i crampi del cane sono generalmente abbastanza dolorosi e il cane potrebbe non essere in grado di muoversi per alcuni o diversi minuti.

Sintomi di crampi nei cani

L'intensità e la durata dei sintomi che un cane presenta quando viene fratturato dipenderà, logicamente, dalla gravità dei crampi. I sintomi più caratteristici dei crampi nei cani sono:

  • Rigidità muscolare
  • Dolore muscolare
  • Incapacità di muoversi

Nei casi più gravi, il cane può collassare e sviluppare convulsioni, sebbene questi episodi siano rari e rari.

Cause di crampi del cane

Come abbiamo accennato, la causa principale del crampo nei cani è di solito un eccesso di esercizio fisico o l'inadeguata realizzazione di qualche attività fisica. In un contesto di sforzo eccessivo, il muscolo è soggetto a una tensione eccessiva o esagerata, che può causare spasmi involontari. Per questo motivo, i cani sportivi o coloro che svolgono una routine di allenamento più impegnativa possono essere più facilmente colpiti da questi problemi muscolari.

Tuttavia, ci sono anche altre cause di crampi muscolari nei cani, come:

  • Disidratazione, particolarmente comune nei cani che non si idratano correttamente durante una routine di allenamento.
  • Lesioni alle gambe o alla schiena, risultanti da incidenti, lesioni, colpi, combattimenti, ecc.
  • Tumori cerebrali e disturbi neurologici che portano a una perdita parziale o totale della funzione nervosa.
  • Convulsioni, che possono comparire dopo un trauma o come sintomo di alcune patologie sottostanti, come cimurro o cancro nei cani, disturbi metabolici come l'ipoglicemia o dovuti a malformazioni congenite.
  • Stress cronico, che di solito causa rigidità muscolare eccessiva e permanente che facilita la comparsa di spasmi e contratture nei cani.
  • Debolezza muscolare, che può essere associata ad alcune patologie sottostanti, malformazioni congenite, cattiva alimentazione, attività fisica insufficiente o processo di invecchiamento che porta alla degenerazione dei tessuti ossei e muscolari.
  • Problemi di circolazione, che possono compromettere l'ossigenazione dei muscoli e favorire lo sviluppo di crampi.
  • Malattie degenerative che colpiscono le ossa o i muscoli, portando ad un lungo periodo di immobilizzazione o incapacità di movimento, come ad esempio l'artrosi nei cani.

Cosa fare se il tuo cane ha i crampi?

Il trattamento per i crampi del cane dipenderà anche dall'intensità e dalla frequenza degli spasmi, dalla loro causa specifica e dallo stato di salute di ciascun cane. Pertanto, si consiglia sempre di andare in un centro veterinario dopo aver osservato problemi muscolari ricorrenti, come spasmi e contrazioni involontarie nei cani.

Se il tuo cane è sano, ben addestrato e ha subito un lieve crampo dopo una lunga sessione di esercizio fisico, è probabile che i sintomi durino solo pochi minuti. In questi casi, è importante interrompere immediatamente l'attività, mantenere i pelosi ben idratati e puoi anche fare massaggi molto morbidi sulle gambe per favorire l'ossigenazione dei tessuti, alleviare la rigidità muscolare e aiutarlo a recuperare i movimenti.

Se noti che il tuo cane ha sintomi di disidratazione, puoi preparare un siero fatto in casa per cani disidratati per aiutarlo a bilanciare i suoi livelli di liquidi ed elettroliti.

Sebbene l'assistenza veterinaria di emergenza non sia necessaria in caso di crampi lievi, si consiglia di consultare un professionista per verificare lo stato di salute del proprio cane ed escludere la possibilità di lesioni da sforzo eccessivo. Inoltre, il veterinario può aiutarti a stabilire una routine di allenamento più adeguata all'età e alle condizioni fisiche del tuo cane, evitando così la comparsa di nuovi crampi.

Se noti che i sintomi persistono, il tuo cane ha dolori muscolari o non riesce a camminare di nuovo correttamente, dovresti portarlo dal veterinario il prima possibile. Questi segni possono indicare un crampo o una lesione muscolare più gravi e, forse, il tuo cane ha bisogno di sottoporsi a una riabilitazione con terapia fisica (fisioterapia) per riguadagnare la sua mobilità.

D'altra parte, se ti accorgi che il tuo cane ha frequenti crampi, mostra sintomi di debolezza muscolare, zoppia, difficoltà di movimento o evita di sostenere una gamba a terra, sarà essenziale portarlo immediatamente al centro veterinario o in ospedale. Ricorda che gli spasmi muscolari e le contrazioni possono apparire come un sintomo di malattie sottostanti, che dovrebbero ricevere un trattamento adeguato in base alle esigenze e all'organismo di ciascun animale.

I crampi nei cani più anziani possono anche essere abbastanza frequenti, a causa della progressiva degenerazione dei loro muscoli e tessuti ossei. In questi casi, il trattamento darà la priorità al miglioramento della qualità della vita di ogni peloso, potendo utilizzare fisioterapia e terapie alternative, come l'agopuntura per i cani e massaggi rilassanti per evitare contrazioni improvvise.

Sarà anche essenziale che il peloso abbia un ambiente confortevole e accessibile, in modo che non abbia bisogno di fare grandi sforzi per muoversi in casa e godersi la compagnia dei suoi parenti.

Come prevenire i crampi nei cani?

Per prevenire crampi e spasmi improvvisi nei cani, dobbiamo seguire alcune linee guida di base, che sono elencate di seguito.

  • Bilancia l'attività fisica del tuo cane, in base alla sua età, struttura fisica, temperamento e stato di salute.
  • Mantieni i capelli sempre ben idratati, soprattutto durante le passeggiate e le sessioni di allenamento.
  • Offri un'alimentazione completa ed equilibrata, fornendo le tue esigenze nutrizionali in ogni fase della tua vita.
  • È preferibile esercitarlo in quelle ore che hanno le temperature più piacevoli, quando non è così caldo o freddo.
  • Adotta una routine di stretching prima e dopo le sessioni di allenamento fisico.
  • Sapere come rispettare e accompagnare l'invecchiamento del cane, fornendo cure essenziali per i cani anziani.
  • Fornisci un'adeguata medicina preventiva ai tuoi pelosi per tutta la vita, visitando il veterinario ogni 6 mesi, rispettando il suo programma di vaccini e periodici sverminazioni.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Crampi nei cani - Cause, sintomi e cosa fare, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Altri problemi di salute.

Raccomandato

Cosa mangiano gli axolotl? - Alimentazione Axolotl
2019
Corso del corso di addestramento canino
2019
Lo struzzo come animale domestico
2019