Costruisci il nostro cestino per il riciclaggio

Fortunatamente, il massimo riciclo nelle case europee è sempre più comune. La consapevolezza sta aumentando e vediamo più spesso contenitori separati in modo che ogni rifiuto vada al suo cumulo, senza dover camminare per diversi chilometri per essere ecologico. Tuttavia, coloro che ancora non menzionano spesso la mancanza di spazio in cucina. Questo ha smesso di essere un problema. Ecco alcune idee per costruire i tuoi contenitori per il riciclaggio e prevenire spazi eccessivi nelle tue stanze.

Costruisci il secchio con i pallet

Livello di difficoltà: alto

Per costruire un bellissimo centro di riciclaggio, con un tocco rustico e che faciliterà la nostra vita domestica, abbiamo solo bisogno di un pallet e secchi di plastica di cui avremo bisogno. Parliamo di quei semplici cubi, senza decorazioni, che possono essere trovati molto economici in qualsiasi negozio di mobili. Per fare questo, devi posizionare i bidoni della spazzatura in parallelo e unirli con quattro doghe di legno ottenute dal pallet, in modo che siano fissate tra di loro. Quindi, carteggiare, verniciare o verniciare il pallet e fissarlo alle doghe per coprire l'intera base, avvitarle per formare un coperchio e impedire così la fuoriuscita di cattivi odori, a meno che non si vada solo a conservare cartone, vetro o plastica. Quindi devi solo mettere cerchi colorati sul coperchio (ad esempio, diversi gomet o adesivi) per differenziarli.

Con un solo cartone

Livello di difficoltà: basso

Il modo più semplice, per coloro che non vogliono fare mestieri o avere diversi cubetti sparsi per la cucina o altre stanze, è acquisire un grande cubo circolare . Quindi, con due cartoni duri che avremo tagliato in base al diametro del cubo, eseguiamo un taglio nel primo a metà e introduciamo il secondo all'interno, precedentemente dipinto le loro facce con colori differenziati di ciascun prodotto (è più facile che acquistare un colore di sacco della spazzatura per ciascuno). Quindi, fissali al secchio con punti forti o colla adatta alla superficie. Se le misure sono perfette, potresti non aver bisogno nemmeno di quella fissazione, i cartoni si adatteranno alle pareti del cubo. Vedrai come il cubo è stato diviso in quattro parti di 190 gradi ciascuna.

Utilizzo di tubi di scarico in PVC

Livello di difficoltà: alto

Uno dei nostri preferiti, perché è economico, non ha un bell'aspetto estetico e consente fino a otto diversi secchi (rifiuti organici, ordinari, plastica, carta, tessuto, medicinali scaduti, batterie e vetro). Ci vogliono 4 metri di tubi di scarico in PVC di circa 250 millimetri di diametro e, per la decorazione, sarebbe bello dipingere o spruzzare a colori, anche se possiamo anche stampare alcuni adesivi e incollarli su ogni base. Tagliamo il tubo in nove parti, il nono servirà a creare strisce di tubi molto piccole che serviranno a tenere bene la borsa. Se siamo molto "tuttofare", possiamo aprire il materiale e costruire coperchi, almeno per i rifiuti organici. Avvitali in gruppi di quattro e posizionali quattro sul pavimento (rinforzati con un cartone o una seconda piastra) e gli altri avvitati al muro, a pochi centimetri sopra. Quindi, dipingi le strisce ottenute dal tubo (che avremo tagliato di circa 10 centimetri) di ogni colore e tieni i sacchetti di immondizia con loro. Queste porzioni di tubi verniciate serviranno anche a differenziare i rifiuti.

Un vecchio cassettone

Livello di difficoltà: molto basso

Se non ti piace avere la spazzatura in vista, non importa quanto nuovo possa essere il design, recupera quella cassettiera che raccoglie la polvere nel ripostiglio. È uno di quei mobili i cui cassetti si aprono verso l'esterno. Misuralo e acquista diversi piccoli secchi di plastica che inserirai al loro interno dipinti o ricoperti di tessuti di diversi colori (idealmente hanno una capacità di 8-10 litri). Questo design è molto semplice da fare, non disturberà e nessuno noterà dove conservi i tuoi rifiuti .

Con sacchetti di stoffa per riporre i vestiti

Livello di difficoltà: basso

Ci riferiamo a quelle borse quadrate di stoffa che possiamo trovare nei soliti negozi di mobili (anche in molti "Tutti un centinaio") e che di solito sono destinate a conservare i vestiti sporchi . Senza dubbio, danno un'estetica di maggior successo rispetto al tradizionale bidone della spazzatura. Si consiglia di conservare i rifiuti che si sporcano di meno, come plastica, cartone, ecc. E di coprirli con i giornali nella base e con diversi strati di sacchetti, per evitare di doverli lavare troppo spesso.

Altre idee

Semplici scatole di plastica possono essere appese a un muro che hai libero, ad esempio sulla terrazza o nel garage, con i loro segni corrispondenti in modo che tutti, la famiglia e i visitatori, sappiano dove depositare ogni rifiuto . Impilandoli uno sopra l'altro lasciando alcuni centimetri di distanza risparmierà spazio e, se le scatole di plastica sono belle, non danneggerà l'estetica.

Infine, non dimenticare di prendere in considerazione lo spazio che rimane sotto il lavandino. Non si adattano così tanti cubi? Ora è possibile incorporare una struttura metallica rotante sotto la batteria. Questo ospiterà almeno tre contenitori in plastica da 6-10 litri e non disturberà, sfruttando il nascondiglio strategico fornito da quell'angolo della cucina.

Con queste idee e molte altre a cui puoi pensare, non ci sono scuse per non riciclare. Tutto sarà organizzato in casa, sarà più facile che mai separare i rifiuti e la sua installazione non disturberà.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Costruisci il nostro cestino, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Riciclaggio e gestione dei rifiuti.

Raccomandato

La tua migliore amica
2019
Il mio gatto sanguina dal naso, cosa devo fare?
2019
Perché il mio cane mi attacca senza motivo?
2019