Cosa sono le riserve d'acqua naturali e artificiali?

Le riserve idriche del pianeta sono quelle che sono utili o potenzialmente utili per varie attività umane. Di tutta l'acqua che esiste sulla terra, il 97% è salato e solo il 3% è d'acqua dolce, che è la vera riserva d'acqua. Queste riserve di acqua dolce possono essere classificate come naturali o artificiali.

Per comprendere meglio l'intero argomento, in questo articolo, riveliamo quali sono le riserve di acqua naturale e artificiale e qual è la situazione attuale di queste.

Qual è lo stato delle riserve di acqua dolce nel mondo?

Come abbiamo detto, chiamiamo riserve d'acqua per quei corpi di acqua dolce che rappresentano una fonte utile o potenzialmente utile per le attività umane. I diversi usi dell'acqua possono essere attività agricole, industriali, domestiche o di altro tipo.

La distribuzione di acqua nel mondo è che il 97% dell'acqua esistente sul pianeta corrisponde a masse di acqua salata come oceani o mari, mentre solo il 3% è acqua dolce, tra cui circa due terzi, è congelato in ghiacciai o calotte polari. Altre fonti di acqua dolce sono fiumi, laghi, acque sotterranee o bacini idrici. Quasi tutti gli usi dell'acqua usano acqua dolce.

L'acqua dolce rappresenta una risorsa rinnovabile attraverso le precipitazioni, principalmente. Tuttavia, a causa di fattori come i cambiamenti climatici, accompagnati dalla diminuzione delle precipitazioni annuali in molte aree del mondo e dalla crescente desertificazione del clima sulla terra, stanno rendendo sempre più scarsa la fornitura globale di acqua pulita e fresca.

Inoltre, la domanda di acqua è superiore alla sua offerta in molte parti del mondo e continua ad aumentare con l'aumentare della popolazione mondiale. Solo durante il ventesimo secolo è cresciuta la consapevolezza dell'importanza di preservare l'acqua del pianeta, ma resta ancora molto da fare.

Quali sono le riserve di acqua artificiale e naturale

Le riserve d'acqua possono essere naturali o artificiali. Successivamente, spieghiamo ciascuno di questi tipi di riserve d'acqua:

  • Riserve idriche artificiali: sono costituite da quei corpi idrici superficiali che vengono creati dall'attività umana attraverso la costruzione di canali artificiali che vengono poi riempiti con acqua e rinnovati con l'acqua delle piogge. All'interno di queste riserve troviamo bacini artificiali, dighe, laghi artificiali o alcune paludi artificiali. Sono incluse anche come riserve artificiali quelle ottenute attraverso processi artificiali come la desalinizzazione delle acque naturali.
  • Riserve idriche naturali: includono tutti quei corpi idrici che si formano in canali creati da processi naturali. Questi includono laghi, fiumi, serbatoi creati da processi naturali o acque sotterranee.

Nelle sezioni seguenti spiegheremo ciascuna delle riserve di acqua dolce nel mondo .

Riserve idriche superficiali

Ciò include fiumi, laghi, bacini artificiali e zone umide d'acqua dolce . Questi corpi idrici si rinnovano naturalmente per precipitazione e si perdono per la gestione delle attività umane, l'evaporazione, l'evapotraspirazione e l'infiltrazione attraverso il sottosuolo.

Sebbene il più grande input e il rinnovamento naturale di queste fonti d'acqua siano le precipitazioni, ci sono altri fattori come la capacità di stoccaggio di laghi, zone umide e bacini artificiali, la permeabilità del sottosuolo sotto questi corpi idrici, le caratteristiche di deflusso del substrato del bacino, stagione delle piogge e tassi di evaporazione locali, che variano con il clima della zona.

Riserve idriche hiporrheic

Questi includono l' acqua che fluisce attraverso le rocce e le ghiaie dal fondo di altri corpi idrici e le caratteristiche del suolo nell'area ioreale. Questo è il motivo per cui, nelle aree di grandi vallate, le riserve di acqua iporea possono superare l'acqua visibile del corso o delle acque superficiali.

Il problema con queste riserve, a parte il fatto che l'accesso ad esse è più complesso di quello delle riserve superficiali, è che in molte aree sono contaminate, non solo dalla contaminazione delle acque superficiali vicine, ma anche dalla contaminazione del suolo.

Riserve idriche sotterranee

Le riserve di acque sotterranee, come suggerisce il nome, sono sotterranee e, in particolare, sono quelle che includono i corpi d'acqua dolce presenti nello spazio poroso di suoli e rocce . Includono anche l'acqua delle falde acquifere sotto la falda freatica. Occasionalmente, questo tipo di acque sotterranee, come l'acqua delle falde acquifere, è chiamata acqua fossile e deve essere ben distinta dalle acque iporeiche, poiché non sono esattamente le stesse.

Le riserve naturali di dissalazione

La dissalazione dell'acqua è un esempio dell'applicazione di processi artificiali per ottenere riserve d'acqua artificiali . Il processo di dissalazione dell'acqua è costoso rispetto ad altre fonti d'acqua, quindi questo processo è minore, essendo utilizzato solo per usi di alto valore in aree più aride (come i processi industriali). Uno dei luoghi sulla Terra in cui questo processo è maggiormente utilizzato per ottenere riserve d'acqua artificiali è il Golfo Persico, un luogo in cui l'acqua scarseggia nelle riserve naturali per questi processi.

Riserve di acqua congelata

Questa acqua include corpi idrici che si trovano in forma congelata all'interno di ghiacciai e calotte polari . Al momento, non contribuisce con molta acqua alle riserve di acqua dolce del pianeta ed è stato utilizzato solo a scopi scientifici. Se realizzato in futuro, questo processo artificiale costituirebbe una riserva artificiale di acqua, poiché sarebbe estratto artificialmente.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono le riserve di acqua naturale e artificiale, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

Perché il mio cane ha i boogers verdi?
2019
Giochi per topi domestici
2019
Cura della pianta specchio
2019