Cosa sono le reti trofiche e gli esempi

Oggi vogliamo spiegare cosa sono le reti trofiche, come le relazioni trofiche o alimentari che si verificano nei diversi ecosistemi del pianeta, e illustrarle con alcuni esempi e schemi semplici e pratici.

Continua a leggere per capire un po 'di più su uno dei componenti più importanti degli ecosistemi e conoscere anche i livelli trofici e le piramidi trofiche o le piramidi ecologiche.

Quali sono i livelli trofici?

Le relazioni trofiche sono quelle stabilite tra individui e specie attorno al cibo, o meglio, attorno all'ottenimento di materia organica per scopi energetici, funzionali e strutturali. Come nota, è importante non confondere il cibo con la nutrizione, poiché la nutrizione include, oltre all'ottenimento di materia organica, aspetti legati al bilancio idrico e alla respirazione.

Gli organismi che hanno una dieta simile sono raggruppati in livelli. Nella maggior parte degli ecosistemi troviamo i seguenti livelli trofici :

  • Produttori: trasforma la materia inorganica in materia organica. In generale specie in grado di eseguire la fotosintesi. I produttori sono gli unici organismi "autotrofi" o in grado di generare la propria materia organica. Il resto degli organismi, che necessitano di un contributo esterno della materia organica, sono gli "eterotrofi".
  • Consumatori primari: si nutrono di produttori primari. Si chiamano bolle.
  • Consumatori secondari: si nutrono di consumatori secondari. Sono i carnivori.
  • Consumatori terziari: si nutrono di consumatori secondari. Sono conosciuti come superpredatori.
  • Decompositori: chiudono il ciclo trasformando la materia organica in materia inorganica che può essere utilizzata dalla produzione di organismi. In questo altro articolo puoi imparare di più su Cosa stanno decomporre gli esseri viventi con esempi.

Cosa sono le reti trofiche?

Ora vediamo allora che esiste un ciclo di materia, con diverse trasformazioni chimiche e relazioni ecologiche nel mezzo. Tutti gli organismi hanno un qualche tipo di relazione con organismi situati a questi livelli. In effetti, la maggior parte degli organismi non ha uno, ma diverse relazioni con altre specie. Si formano quindi le "reti trofiche" o insiemi di relazioni trofiche tra gli organismi di un ecosistema. Una rappresentazione grafica illustrativa viene solitamente realizzata con i diversi organismi e frecce che indicano le relazioni di trasferimento del materiale.

Le reti includono una moltitudine di "catene trofiche", o una catena in cui gli organismi servono come input di materia per un altro, e così via. Un esempio di una catena trofica sarebbe: Grano => Topo di campo => Uccello rapace => Batterio decomposto. Sono semplificazioni più o meno utili delle reti trofiche, sebbene non rappresentino bene ciò che accade in natura.

Le reti trofiche sono spesso molto complesse, poiché la maggior parte degli organismi stabilisce un gran numero di relazioni. Ad esempio, un organismo che produce piante può essere consumato da diversi erbivori e gli organismi onnivori possono avere relazioni che si estendono su più di due livelli trofici. I decompositori più completi, come piccoli insetti o batteri, possono anche nutrirsi di una grande varietà di fonti.

Le reti trofiche sono di grande importanza all'interno degli ecosistemi, poiché sono uno dei principali fattori per la regolazione delle popolazioni o per la regolazione del numero di individui di ciascuna specie che appartengono all'ecosistema.

Il numero di relazioni stabilite da un organismo all'interno della sua rete ne stabilisce l'importanza all'interno. Maggiore è il numero di relazioni, maggiore è l'importanza, dato che influenzano la regolazione di un numero maggiore di popolazioni. Questo è il motivo per cui gli sforzi di conservazione spesso si concentrano su grandi superdatori, come i lupi ( Canis lupus ) o gli orsi bruni ( Ursus arctos ), dal momento che questi sono di solito uno degli organismi che hanno la maggiore influenza su questo regolamento.

Come riflesso, va notato che il mondo intero si comporta come una grande batteria solare. Sebbene esistano batteri autotrofi che non dipendono dalla luce solare, il loro contributo all'intera biomassa terrestre è insignificante. Pertanto, gli organismi vegetali sono le "batterie" che trasformano l'energia che proviene dal sole in energia chimica contenuta nei legami della materia organica.

Reti trofiche: esempi

Vediamo alcuni esempi interessanti di reti trofiche :

Rete terrestre trofica

Un esempio di una rete trofica che si presenta sulla superficie terrestre è quello stabilito nei sistemi agroecologici, sistemi molto completi in cui si vede una chiara influenza antropica, che ha modificato relazioni trofiche già esistenti.

Rete trofica acquatica o marina

Le reti marine trofiche dipendono in gran parte dalla profondità in cui si trovano. Vicino alla superficie troviamo alghe fotosintetiche, che sono la base della catena di piccoli invertebrati. Tuttavia, ad alte profondità la luce non è in grado di penetrare nell'ecosistema. Nelle aree più profonde, gran parte degli organismi sono decompositori, che si nutrono di "ciò che cade dall'alto".

Qual è la piramide trofica o ecologica

Sebbene i rapporti totali siano ciclici, la stessa biomassa non si accumula a tutti i livelli. In effetti, ogni livello che aumenta riduce la quantità di biomassa in quel livello. Pertanto, possiamo trovare una piramide ecologica in cui gli organismi produttori autotrofi sono la base.

È importante notare che il passaggio della biomassa da un livello trofico a un altro è un processo molto inefficiente. In effetti, si stima che si perda circa il 90% dell'energia accumulata nei legami della materia organica da un livello all'altro. Pertanto, sulla base di ciò, si potrebbe dire che ridurre il nostro consumo di carne non è solo migliore dal punto di vista etico, ma anche dal punto di vista energetico.

In questo altro post scopriamo di più su Cosa sono le piramidi ecologiche e i loro tipi.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cosa sono le reti trofiche ed esempi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di biodiversità.

Raccomandato

Pesce compatibile con i pesci Betta
2019
Un cane incinta può esercitare?
2019
Perché il mio cane graffia molto?
2019