Cosa sono le acque reflue e come vengono classificate

Uno dei rifiuti inquinanti più pericolosi prodotti dall'uomo sono le acque reflue. Con questo nome tutte le acque sono raggruppate che, a causa dell'azione dell'uomo, sono state contaminate e sono potenzialmente pericolose nel caso in cui vengano scaricate nell'ambiente senza previo trattamento.

Tuttavia, si deve tener conto del fatto che, sebbene tutte siano acque reflue, non tutte sono uguali né portano tutte la stessa quantità e qualità di contaminanti. Se vuoi sapere qualcosa in più su cosa sono le acque reflue e come sono classificate, continua a leggere e te lo spiegheremo.

Cosa sono le acque reflue

Quando parliamo di acque reflue, ci riferiamo a tutti i tipi di acqua che sono stati influenzati negativamente dall'azione dell'essere umano . In questo modo, quelle acque che, per cause naturali, non sono adatte al consumo o, ad esempio, anche tutte le acque che, essendo state colpite dall'azione dell'uomo, sarebbero così, sarebbero escluse.

In questo senso, le acque reflue sono tutte quelle acque che sono state utilizzate negli ambienti domestici e urbani, nelle industrie e nel bestiame, nonché nelle acque naturali che, per caso o negligenza, sono state mescolate alle precedenti. In questo modo, troviamo che le acque reflue sono acqua ma, oltre all'acqua, contengono anche un gran numero di inquinanti, solidi o disciolti nella stessa acqua.

Per quanto riguarda la contaminazione che le acque reflue possono trasportare, bisogna dire che è una varietà quasi ampia quanto le azioni che gli esseri umani possono compiere sull'acqua. Puoi trovare prodotti chimici di uso domestico (saponi, detergenti, cosmetici, ecc.), Prodotti solidi (carta igienica, salviette di cotone "usa e getta", plastica di varie dimensioni, ecc.), Metalli pesanti e altamente inquinanti dal industria (piombo, zinco, mercurio, cadmio, bromo, ecc.) e anche resti organici, principalmente da materia fecale e urina.

In questo altro articolo puoi conoscere le cause e le conseguenze dell'inquinamento delle acque.

Come vengono classificate le acque reflue

Quando classificheremo le acque reflue scopriremo che esistono diversi sistemi per farlo. Ciò è dovuto al valore che prendiamo come riferimento. In questo modo, le acque reflue possono essere classificate in base alla quantità e al tipo di sostanze chimiche che trasportano, in base alle loro caratteristiche di tipo batteriologico, in base al rapporto tra acqua e materia sospesa e materia disciolta, o, che di solito è il più comune a tutti, a seconda della loro origine.

La classificazione delle acque reflue in base alla sua origine ha un vantaggio rispetto ad altri sistemi, il che è semplicemente un metodo molto più semplice con cui lavorare quando si esegue la classificazione. In effetti, il resto dei metodi richiede una serie di materiali scientifici e di studio che consentano di analizzare la qualità delle acque reflue prima delle quali ci troviamo. In questo modo si tratta di sistemi di classificazione molto utili, ma nell'ambito scientifico e ambientale.

Come le acque reflue sono classificate in base alla loro origine

Nel catalogare le acque reflue saremo anche in grado di trovare diversi tipi di classificazione. Tuttavia, il più comune di tutti è quello che divide 4 tipi di acque reflue (anche se questi possono quindi presentare le proprie categorie interne).

Acque reflue domestiche o urbane

Questo tipo di acque reflue è quello che viene in mente per primo quando ci pensiamo, poiché è un tipo di acque reflue con cui siamo in contatto ogni giorno. Questo tipo di acque reflue è il risultato dell'uso dell'acqua nelle case e nei centri urbani, dove si concentra anche un gran numero di negozi o luoghi di lavoro. È un'acqua di scarico che è particolarmente ricca di inquinanti organici e solidi sedimentabili, nonché di batteri. Questa è l'acqua che scarichiamo quando tiriamo la catena del water, quando facciamo la doccia, quando usiamo il lavello della cucina o persino l'acqua della piscina.

Acque reflue industriali

Questo tipo di acque reflue è il risultato dei processi che si svolgono nel settore secondario dell'economia, ovvero quello relativo alle attività industriali . Ciò include l'acqua che viene scartata dalle fabbriche, dagli impianti di produzione di energia o da qualsiasi altra attività destinata alla fabbricazione di prodotti di consumo o di fabbricazione. Questo tipo di acque reflue è caratterizzato dal contenimento di un alto livello di componenti contaminanti del tipo di metalli pesanti, tra cui piombo, nichel, rame, mercurio o cadmio, tra molti altri. Allo stesso modo, sono anche le acque reflue che contengono enormi quantità di elementi chimici artificiali di una grande varietà.

Ad esempio, qui è possibile verificare l'inquinamento del settore tessile.

Acque reflue da agricoltura e bestiame

Questo tipo di acque reflue è meno frequente in agricoltura, poiché la maggior parte viene utilizzata per l'irrigazione, anche se è vero che alcune colture, nonché attività destinate al trattamento di alcuni prodotti agricoli, ne fanno uso abbondante acqua e produrre acque reflue.

Tuttavia, la stragrande maggioranza delle acque reflue nel settore primario proviene da bestiame, in particolare da bestiame intensivo . Queste acque contengono alti livelli di inquinanti derivati ​​sia da alcune sostanze chimiche utilizzate per l'allevamento del bestiame sia, in particolare, da quelle derivate da liquami animali, ovvero rifiuti fecali e urina di animali che rimangono nelle abitazioni. . Questi inquinanti sono molto pericolosi, poiché possono influenzare la fertilità del suolo, diventando in grado di convertire un terreno fertile, in un deserto completo a causa della tossicità e della saturazione delle particelle fecali che contengono.

Acque reflue derivate da piogge acide

La pioggia acida è un tipo di acque reflue che di solito passa inosservata per la maggior parte delle persone. Nonostante ciò, è un vero esempio di acque reflue generate dall'azione che gli esseri umani hanno nell'atmosfera. Questo tipo di acque reflue è prodotto dall'effetto della pioggia trascinando gli inquinanti presenti nell'atmosfera, specialmente nei centri urbani, che raggiungono il suolo e lo inquinano. Gran parte di questa acqua, che si svolge nelle città, finisce nelle fognature pubbliche, dove si uniscono alle acque reflue domestiche o urbane.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa sono le acque reflue e come sono classificati, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Inquinamento.

Raccomandato

Ospedale veterinario di emergenza
2019
Sindrome di Horner nei gatti - Cause e trattamento
2019
Reverde On-line
2019