Cosa sono i biocarburanti, i vantaggi e gli svantaggi

Attualmente, le alternative alle fonti energetiche convenzionali stanno diventando più alla moda a causa della quantità di effetti negativi che hanno per il pianeta. Una di queste fonti alternative sono i biocarburanti, che già nel suo nome sembrano avere un significato positivo in questo settore. Ma sai esattamente cosa sono? Di cosa sono fatti? In che stato di sviluppo si trovano in questo momento? In riveliamo tutti i dettagli che devi sapere in questo articolo in cui ti diciamo. Cosa sono i biocarburanti, i loro vantaggi e svantaggi .

Cosa sono i biocarburanti?

I biocarburanti, o anche chiamati biocarburanti, sono miscele di sostanze di origine organica che vengono utilizzate come combustibili per ottenere energia. Derivano dalla biomassa, cioè dalla materia organica che si origina e si accumula durante i processi biologici come la fotosintesi.

Il vantaggio dei biocarburanti è che, oltre a sostituire parte del consumo di combustibili fossili, riducono l'impatto prodotto da questi, come i livelli di CO2 che vengono emessi nell'atmosfera attraverso la combustione. In realtà, l' emissione di CO2 è la stessa in entrambi, la differenza è che nel processo di produzione e sviluppo i materiali che produrranno la biomassa destinata ai biocarburanti assorbiranno questa CO2 prodotta.

Per ottenere biocarburanti, vengono utilizzate varie specie di piante, come:

  • Germogli di soia.
  • Corn.
  • Canna da zucchero.
  • Manioca.
  • Girasole.
  • Eucalyptus.
  • Palme
  • I pini
  • Olio di alghe

Classificazione ed esempi di biocarburanti

I biocarburanti possono essere classificati in tre grandi gruppi in base alla materia prima utilizzata e al processo di produzione: biocarburanti di prima, seconda e terza generazione.

  • Biocarburanti di prima generazione : sono quelli che hanno la loro origine nelle colture agricole utilizzate per ottenere prodotti destinati al consumo umano come zucchero, amido, olio vegetale come olio di palma o grassi animali. I sistemi di produzione sono più semplici ed economici, tuttavia presentano gravi limiti perché potrebbero compromettere la fornitura di cibo e la biodiversità.
  • Biocarburanti di seconda generazione : nascono dalla grande domanda di biocarburanti e sono ottenuti da biomassa di natura lignocellulosica, cioè di natura legnosa o fibrosa. Per questo motivo, anche se comportano risparmi nelle emissioni, la loro produzione è più costosa e complicata di quella della prima generazione. Questo gruppo di biocarburanti è prodotto con colture non destinate all'alimentazione o considerate rifiuti come olio, steli, bucce di frutta, involucri o baccelli o trucioli di legno usati.
  • Biocarburanti di terza generazione : provengono anche dalla biomassa di prodotti non commestibili o rifiuti, ma questa categoria comprende anche le microalghe. In questo caso, vengono utilizzate tecniche di biologia molecolare per la sua produzione.

Tra i biocarburanti più popolari, usati e sviluppati possiamo trovare:

  • Bioetanolo : è generato dalla fermentazione alcolica degli zuccheri presenti in alcune specie vegetali come canna da zucchero, barbabietole o alcune specie di cereali.
  • Il biodiesel, d'altra parte, è prodotto da oli vegetali come olio di colza, soia, colza, jatropha. Inoltre, queste specie di piante vengono coltivate per essere utilizzate come biodiesel.
  • Biopropanolo o biobutanolo : questi due sono meno popolari ma la ricerca mira a ottenere il loro sviluppo per l'uso, insieme a bioetanolo e biodiesel, rispetto ai combustibili fossili.

Vantaggi dei biocarburanti

Finora sembra che i biocarburanti sembrino buoni sostituti per i nostri carburanti convenzionali che danneggiano il nostro ambiente a causa delle grandi quantità gestite. Successivamente, specifichiamo alcuni dei vantaggi dei biocarburanti :

  • Il costo dei biocarburanti sarà inferiore a quello della benzina o del diesel una volta che la tecnologia con cui viene generata sarà disponibile in misura maggiore. Inoltre, il costo delle materie prime sarà praticamente nullo in quanto sono rifiuti.
  • I processi di produzione sono più efficienti; Consumano e inquinano meno.
  • È una fonte molto meno limitata dei combustibili fossili, che impiegano migliaia di anni per generarsi.
  • L'occupazione è generata localmente.
  • Le emissioni di carbonio e di zolfo sono ridotte.
  • Le quantità di immondizia diminuiscono, in quanto possono essere utilizzate nella produzione di questi biocarburanti.
  • Il livello di sicurezza è più elevato in termini di gestione e stoccaggio rispetto ai combustibili fossili.

Svantaggi dei biocarburanti

Non tutto sarebbe stato un vantaggio. Come ogni altra cosa, anche i biocarburanti hanno il loro lato negativo; La sua faccia più sconosciuta. Per non darti una visione distorta della questione, ecco alcuni dei motivi per cui, per molti, queste fonti di energia, nonostante siano rinnovabili, non possono essere considerate "non inquinanti" :

  • A causa dei fertilizzanti azotati utilizzati nei campi coltivati, i biocarburanti di origine vegetale possono comportare un aumento delle emissioni di ossido di azoto . Inoltre, ciò può causare contaminazione delle acque sotterranee con nitriti e nitrati.
  • I biocarburanti forniscono meno energia dei combustibili fossili in quantità uguali, quindi è necessaria molta più materia prima per abbinare questi livelli energetici.
  • Alcuni autori ritengono che l'uso dei campi coltivati ​​per le specie vegetali destinate ai biocarburanti metta in gioco i campi coltivati per il consumo umano, facendo aumentare il loro prezzo.
  • La necessità di aree di coltivazione più estese porta alla perdita di aree forestali, che consumano CO2. Nella sua origine, l'idea era di utilizzare i resti delle attività agricole, ma come ogni altra cosa, con la sua promozione è stato causato la distruzione di spazi naturali per creare queste piantagioni.
  • Come per tutte le attività legate all'agricoltura, sono necessarie grandi quantità di acqua per l'irrigazione delle specie vegetali.
  • Durante la produzione di biocarburanti vengono utilizzati combustibili fossili che, paradossalmente, per il momento risultano positivi nel bilancio delle emissioni di CO2, tenendo conto anche della deforestazione che si aggiunge alla catena di produzione.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa sono i biocarburanti, i vantaggi e gli svantaggi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di energie rinnovabili.

Raccomandato

Coesistenza tra gatti e neonati
2019
Cos'è il trasporto sostenibile?
2019
I ponloguapo
2019