Cosa mangiano i conigli?

Vedi Token di conigli

I conigli domestici sono mammiferi che appartengono all'ordine Lagomorpha, cioè non sono roditori, come era stato considerato fino all'inizio del XX secolo, sono un ordine diverso. I conigli sono animali socievoli e intelligenti, che possono accompagnarci per più di dieci anni. Come per i cani, attualmente troviamo una grande varietà di tipi e razze di conigli.

Se hai un coniglio, hai deciso di adottarne uno o lo farai presto, è molto importante informarti adeguatamente sulla dieta del coniglio, per garantire una qualità di vita ottimale e uno stato di salute positivo. Ti stai chiedendo cosa mangiano i conigli? Come nutrire un coniglio appena nato?

In questo articolo di milanospettacoli.com ti informeremo sull'alimentazione del coniglio in tutte le sue fasi, sia che si tratti di conigli, adulti o anziani. Scopri sotto le chiavi in ​​modo che il tuo coniglio sia sano, felice e ben curato. Prendi nota!

Nutrire i conigli neonati

I cuccioli di coniglio, noti anche come " conigli ", sono particolarmente delicati e richiedono cure speciali per sopravvivere. In una situazione ideale, è il genitore che dovrebbe nutrire tutti i suoi conigli con latte materno, tuttavia, se la femmina rifiuta la prole o muore, dobbiamo prenderci cura del loro cibo per garantire la loro sopravvivenza, di solito chiedendo cosa mangiano Coniglietti

È importante notare che le possibilità di sopravvivenza di un giovane allevamento di conigli sono poche se è lontano dal suo genitore, quindi se sei responsabile di un coniglio neonato, ti consigliamo di andare da un veterinario per garantire il tuo stato di salute e ricevere linee guida specifiche a seconda dei casi.

Il nido del gazapo, fondamentale per la sua sopravvivenza

Prima di iniziare a dare da mangiare ai conigli neonati, sarà molto importante concentrarsi sulla cura dei conigli neonati. Inizieremo evidenziando l'importanza di creare un "nido" o "zona di sicurezza" per il piccolo gazapo. Puoi fare una scatola di cartone, che accoglierai con un asciugamano morbido, con fibra di cocco, pelo di capra o fieno. Puoi anche combinare molti di questi materiali per renderlo più comodo e soffice.

Posizioneremo il nido in una zona tranquilla, senza correnti d'aria o luce diretta. Inoltre, se è inverno nel tuo paese, devi assicurarti il ​​calore del nido con una coperta termica . Naturalmente, la coperta non dovrebbe mai entrare in contatto con il coniglio appena nato. Dovresti avvolgerlo in un asciugamano o una coperta spessa e, sopra, posizionerai il nido.

L'alimentazione dei conigli appena nati

Dovresti sapere che dare da mangiare ai conigli neonati non è un compito semplice, per questo motivo, potrebbe essere altamente raccomandato andare da un veterinario di animali esotici per mostrarci la procedura. Dobbiamo avere una bottiglia con un capezzolo molto piccolo (ad esempio, per cuccioli di gattini) o una piccola siringa senza punta e latte specifico per conigli, ovvero formula per neonati per conigli, in vendita in centri veterinari, negozi di prodotti per animali domestici o negozi online.

La quantità di latte è di circa 3 millilitri durante la prima settimana di vita. In questa fase sarà conveniente dargli da mangiare circa tre volte al giorno e monitorarlo regolarmente per assicurarsi che tutto vada bene. Aumenteremo gradualmente la quantità di latte, fino a quando raggiungerà i 15 millilitri durante la settimana 6 o 7. A partire dalla terza settimana, circa, lasceremo piccole porzioni di fieno fresco a portata di mano del gazapo, in modo da iniziare a sperimentare esso.

Alcuni consigli chiave per nutrire un coniglio neonato sono:

  • Scommetti sempre su formule specifiche per conigli
  • Dai da mangiare al tuo gazapo sempre in orizzontale, mai come un bambino umano
  • Pesare quotidianamente il gazapo per assicurarsi che aumenti di peso
  • Non costringerlo a mangiare, potresti causare polmonite da aspirazione
  • Vai dal veterinario se noti che non defeca o alcun sintomo di malattia
  • Non stimolarlo troppo, lascialo riposare le ore necessarie

Coniglio giovane

L'età dello svezzamento è di circa 8 settimane, tuttavia, è importante notare che ogni coniglio ha il suo ritmo e che alcuni inizieranno a mangiare cibi solidi prima o dopo otto settimane. In questo momento possiamo trasferirti in una gabbia per conigli di dimensioni adeguate. Per soddisfare un minimo di benessere degli animali, dobbiamo garantire che le misure minime della gabbia siano comprese tra 1 metro e 1, 5 metri, ovviamente, se lo si desidera, può essere più elevato. Non dimenticare di posizionare un nido all'interno della gabbia in modo che il tuo coniglio possa rifugiarsi.

Dallo svezzamento fino ai 6 mesi di età, il coniglio deve avere nella sua gabbia di fieno illimitata, che garantirà un transito intestinale sano e attivo. È importante avere sempre il fieno a tua disposizione, poiché se il transito intestinale si interrompe, potresti avere gravi problemi di salute. Inoltre, devi anche offrire un numero illimitato di pellet di buona qualità, ovvero quelli composti da fibra al 18%.

Puoi completare la tua dieta con farina d'avena e iniziare ad aggiungere nuovi alimenti alla tua dieta, prestando particolare attenzione alla frutta e alla verdura raccomandate per i conigli. A causa del suo elevato contenuto di zucchero, riserveremo i frutti da utilizzare come premi, ma possiamo iniziare a offrire verdure a foglia verde, come rucola, scarola, foglie di carota o cavolo, su base giornaliera. Oltre al cibo, dovresti sempre avere acqua fresca e pulita .

Alimentazione del coniglio adulto

Intorno ai 6 o 7 mesi il nostro coniglio raggiungerà l'età adulta e, a quel tempo, la sua dieta dovrebbe essere leggermente modificata per prevenire l'obesità nei conigli. Qualsiasi cambiamento nella tua dieta dovrebbe essere fatto gradualmente, mai all'improvviso, poiché ciò può causare disturbi gastrointestinali.

Se ti chiedi cosa mangiano i conigli, il fieno illimitato rimarrà la base della loro dieta per garantire un'adeguata motilità gastrointestinale, che dovrebbe sempre rimanere attiva. Assicurati che sia un fieno fresco e di qualità. Se il tuo coniglio non sembra interessato a mangiare fieno o smette di farlo, dovresti andare da un veterinario per escludere problemi di salute, ma puoi anche provare a rallegrarlo con diversi tipi di fieno ed erbe, come il fieno di Timothy, l'erba medica, il trifoglio ecc.

In questa fase, il contributo del pellet dovrebbe essere limitato, pertanto sarà conveniente rivedere le dosi indicate nella tabella nutrizionale della confezione. Generalmente variano a seconda dell'età e del peso del coniglio e sono rappresentati in grammi. Assicurati che l'importo che offri sia adeguato e, se hai dubbi o osserva che il tuo coniglio diminuisce o aumenta di peso, contatta il veterinario.

Continuerai a offrire al tuo coniglio quotidianamente verdure a foglia verde e, come nella fase precedente, limiterai la frutta. È importante arricchire la tua dieta variando i cibi, ma presta particolare attenzione ai cibi vietati ai conigli per evitare possibili avvelenamenti.

È importante monitorare quotidianamente che il coniglio sia nutrito correttamente e che beva acqua. Nel caso in cui si osservi la mancanza di interesse per il cibo, la mancanza di escrementi, la diarrea o la crescita eccessiva dentale nel coniglio, rivolgersi al proprio veterinario per una valutazione. D'altra parte, escrementi troppo piccoli, scuri o che presentano forme irregolari possono indicare una mancanza di fibra.

Alimentazione del coniglio anziano

Intorno ai sei anni, i conigli iniziano nella loro fase di vecchiaia. È importante dedicare più tempo e prestare molta attenzione al loro comportamento, abitudini e escrementi per rilevare rapidamente qualsiasi problema e garantire l'interazione quotidiana di cui hanno tanto bisogno.

Quando diventano anziani, i conigli continuano a mantenere la stessa dieta dei conigli adulti, tuttavia, in questo caso, verrà fatto un aumento del pellet per mantenere il peso. Soprattutto se si inizia a osservare una perdita di peso significativo, si consiglia vivamente di valutare la dose di mangime con il veterinario, che ci consiglierà in modo personalizzato.

Assicurati di fornire tutto l'affetto necessario. Ricorda che un coniglio può superare gli 8 anni di vita, sebbene ciò dipenda direttamente dalla sua alimentazione, dalla cura che riceve e dalla socializzazione. Prenditene cura come merita, per tutti i momenti che ti ha dato.

Cosa non dovrebbero mangiare i conigli? Cibo non indicato

Infine, ti mostreremo un elenco con alcuni alimenti tossici, velenosi o poco indicati per i conigli:

  • Frutta secca
  • semi
  • zucchero
  • Esci
  • Frutta sciroppata
  • grasso
  • amido
  • Lattuga iceberg
  • patata
  • cipolla
  • aglio
  • avocado
  • cioccolato
  • Foglie di tè
  • bambù
  • Stelle di Natale
  • belladonna
  • funghi
  • orchidee
  • edera
  • felce
  • cactus
  • Geranios
  • vischio
  • giunchiglie
  • canapa
  • Aloe Vera
  • ginepro

Allo stesso modo, non è consigliabile offrire cibo umano o derivati ​​animali, ricorda che il coniglio è un animale erbivoro . Il cibo, se è fresco, sarà molto meglio accettato dal tuo corpo e gli piacerà mangiarlo molto di più. Guarda sempre la data di scadenza.

Ora sai cosa mangiano i conigli e quali frutti e verdure dovrebbero essere inclusi nella dieta dei conigli. Cos'altro aggiungeresti a questo elenco? Escludendo l'alimentazione del coniglio selvatico o l'alimentazione dei conigli della fattoria, qualsiasi tipo di coniglio trarrà grande beneficio dal suo tutor che offre una dieta adeguata.

Conosci più verdure per conigli? Alcuni cereali per conigli benefici? Qual è il cibo ideale per i tuoi conigli? Lasciaci i tuoi commenti in modo che altri membri della community milanospettacoli.com possano trarne vantaggio!

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cosa mangiano i conigli?, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Diete bilanciate.

Raccomandato

Qual è il serpente più velenoso al mondo
2019
Il mio cane annega - Cosa devo fare
2019
Pesce bello e facile da curare
2019