Cos'è una falda acquifera: definizione e come si forma

Le acque sotterranee sono una delle nostre risorse più preziose, anche se probabilmente non le vedi mai o non ti rendi nemmeno conto che è lì. Le acque sotterranee possono apparire in varie forme e una di queste è nelle falde acquifere. In effetti, c'è un'immensa quantità di acqua nelle falde acquifere che si trovano sotto la superficie terrestre. Forse ci può essere più di cento volte più acqua nel sottosuolo che in tutti i fiumi e laghi del mondo. Ma per formare queste falde acquifere devono esistere condizioni speciali.

Se vuoi sapere cos'è una falda acquifera: definizione e come si forma in ti diciamo tutto.

Che cos'è una falda acquifera?

Secondo la sua origine etimologica, la falda acquifera deriva dal latino "aqua" che significa "acqua" e "fero" che letteralmente significa "io porto", quindi in latino significa letteralmente "io porto acqua". In termini di geologia, una falda acquifera è una formazione geologica sotterranea che ospita l'acqua . Le falde acquifere consentono all'acqua di passare attraverso fessure e crepe nelle rocce a tal punto che a volte l'acqua può raggiungere la superficie terrestre e altri corpi idrici superficiali.

Diverse aree chiave differiscono nelle falde acquifere: la falda acquifera , la zona di saturazione e lo strato impermeabile . La falda è il livello in cui si trova l'acqua e corrisponde al settore superiore. La zona di saturazione è lo spazio in cui i pori delle rocce che possono essere allagati si incontrano quando la falda aumenta. Infine, c'è lo strato impermeabile che è lo strato di rocce che consente all'acqua di accumularsi e muoversi orizzontalmente e verticalmente. Tra la falda e la superficie potrebbe esserci un'altra area nota come zona di aerazione.

Come si forma una falda acquifera

Le acque sotterranee sono un'altra parte del ciclo dell'acqua . Parte delle precipitazioni si infiltrano nel sottosuolo e scendono fino a raggiungere il materiale roccioso sottostante. Il materiale roccioso può essere più o meno permeabile; se è permeabile, consentirà il passaggio dell'acqua, ma se è impermeabile, il passaggio dell'acqua verrà interrotto e accumulato.

Due fattori importanti sono coinvolti nella formazione delle acque sotterranee e delle falde acquifere :

  • Gravità: la gravità attira l'acqua verso il centro della Terra, quindi l'acqua che cade sulla superficie proverà a penetrare nel sottosuolo.
  • La litologia: la roccia sotto la superficie terrestre influenza la formazione di falde acquifere. Se tutta la roccia madre è costituita da un materiale denso, anche la gravità non può far penetrare l'acqua. La roccia madre contiene anche quantità variabili di spazi vuoti in cui si accumula l'acqua sotterranea e può anche essere rotta creando più spazi. D'altra parte, quando la roccia madre è calcarea, l'acqua dissolve la roccia e di conseguenza si ottengono grandi cavità che vengono riempite con acqua.

Per quanto intensa sia la forza di gravità, non può trascinare giù tutta l'acqua. Nella profondità della crosta terrestre ci sono materiali come granito o argille che impediscono all'acqua di attraversarli. In molti casi questi strati si trovano al di sotto degli altri che consentono il passaggio dell'acqua e, quindi, fungono da strato di confinamento delle acque sotterranee. Poiché è più difficile per l'acqua approfondirsi, tende ad accumularsi negli strati porosi e scorre lentamente in una direzione più orizzontale (parallela agli strati delle rocce) verso la superficie.

Le precipitazioni alla fine ricaricano la falda acquifera. Tuttavia, la velocità di ricarica non è la stessa per tutte le falde acquifere e dovrebbe essere presa in considerazione quando l'acqua viene estratta da un pozzo. Pompare troppa acqua in un breve periodo di tempo può causare l'esaurimento se la pioggia non ricarica sufficientemente la falda acquifera.

Tipi di falde acquifere

Le falde acquifere possono essere classificate in diversi modi in base alle caratteristiche.

struttura

Secondo la sua struttura, si possono distinguere tre tipi di acquiferi: liberi, confinati e semi-confinati . Le falde acquifere libere sono quelle in cui esiste un livello delle acque sotterranee, cioè un livello al quale si trova l'acqua nel sottosuolo. Tale livello è determinato dal luogo in cui si trova lo strato impermeabile nel sottosuolo e dove si trova la superficie terrestre. In alcuni casi la falda può raggiungere la superficie e quindi originare sorgenti, zone umide, corsi d'acqua o altri corpi idrici.

D'altra parte, le falde acquifere confinate sono quelle in cui le acque sotterranee sono immagazzinate sotto pressione a causa dell'esistenza di diversi strati di rocce impermeabili. A volte gli strati di roccia si piegano o si piegano all'interno della crosta terrestre e ciò può causare uno strato di roccia meno poroso che si trova sia sopra che sotto lo strato poroso limitando l'acqua all'interno. In questo caso, le rocce che circondano la falda acquifera limitano la pressione sulla roccia porosa e sulla sua acqua. In queste falde acquifere, la pressione, chiamata pressione artesiana, è superiore a quella atmosferica. Di conseguenza, se un pozzo viene perforato in questo acquifero "pressurizzato", la pressione interna potrebbe essere sufficiente (a seconda della capacità della roccia di trasportare l'acqua) per spingere l'acqua verso il pozzo e la superficie.

Infine, nelle falde acquifere semi-confinate, la permeabilità è intermedia ma la pressione è uguale all'atmosfera.

porousness

Secondo la loro porosità, possono essere classificati in acquiferi porosi e acquiferi fisici . Le falde acquifere porose hanno numerosi pori interconnessi in cui si accumula acqua. Non sono troppo permeabili e in questa categoria puoi trovare formazioni di argilla o ghiaie alluvionali. Le falde acquifere fisiche sono caratterizzate dall'esistenza di fessure nella roccia, anch'esse interconnesse ma che consentono un migliore passaggio dell'acqua. Questi sono gli acquiferi più noti e ad esempio si verificano nelle aree carsiche.

litologia

Possono anche essere classificati in base alla loro litologia o al tipo di roccia su cui è stata formata, ma in questo caso possono esserci centinaia di tipi di falde acquifere. Possono stabilirsi, ad esempio, su rocce calcaree ( paesaggio carsico ), arenarie o pietre vulcaniche.

Comportamento dell'acqua

A seconda del comportamento dell'acqua, possono essere differenziati in quattro tipi: falde acquifere, acquari, acuycludes e falde acquifere . Le falde acquifere possono essere considerate come magazzini e trasmettitori di acque sotterranee. Gli acquari sono buoni depositi, ma cattivi trasmettitori, gli acquicludi sono solo trasmettitori e gli acquiferi non consentono né lo stoccaggio né la trasmissione dell'acqua.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cos'è una falda acquifera: definizione e come si forma, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019