Cos'è la moda sostenibile o sostenibile

Uno dei "successi" del consumismo è stata la creazione di un settore che sposta miliardi di dollari all'anno e che, oltre ad attirare il consumatore senza conoscere spesso le conseguenze delle sue azioni, sta avendo effetti devastanti su l'ambiente e una parte molto importante delle società dei paesi produttivi. Ci riferiamo al settore della moda e, in particolare, alla cosiddetta moda veloce. Tuttavia, in contrasto con questo paradigma insostenibile e non etico, è riemerso un modello tradizionale ma aggiornato, la cosiddetta sfilata di moda o moda sostenibile. Se vuoi saperne di più sulla moda sostenibile o sostenibile e sapere perché dovresti optare per questo tipo di abbigliamento quando vai a comprare nuovi vestiti e accessori per il tuo armadio, continua a leggere e te lo diremo.

Fast fashion o fashion commerciale: moda da indossare e lanciare

La prima cosa di cui dobbiamo essere chiari è ciò che viene chiamato fast fashion o "fast fashion" . La moda veloce è quella che conosciamo come moda commerciale, nel senso che è quella che cerca di vendere un grande volume. È un paradigma della produzione di abbigliamento basato sull'applicazione del concetto di "indossare e gettare" nel mondo della moda. Nasce dalla mano di grandi aziende di moda internazionali, in particolare quelle che hanno una presenza in tutte le grandi città del pianeta. I vantaggi che questo sistema ha per i marchi si basano sul fatto che, vendendo i loro prodotti a prezzi molto bassi, aumentano significativamente le loro vendite e, con loro, i loro profitti. In effetti, la moda veloce è ciò che ci consente di avere nuove collezioni di abiti diversi ogni mese, o anche a casa, nello stesso negozio.

Tuttavia, al fine di attuare questo modello, è anche necessario uno sfruttamento insostenibile delle risorse (umane e ambientali). Ti sei mai chiesto come può costare una maglietta a soli 5 euro o meno? Quanto costa il design, la materia prima con cui viene fabbricato, i macchinari utilizzati nella sua fabbricazione, la forza lavoro che esegue il lavoro, il trasporto ai punti vendita, lo stipendio del venditore che ti frequenta nel negozio ...? Per non parlare dei vantaggi che, come azienda, l'azienda deve avere. Pensi davvero che tutto ciò costa solo 5 euro? La risposta, ovviamente, è no. Il modo in cui la moda veloce riesce a offrire questi prezzi si basa semplicemente sullo sfruttamento delle risorse naturali e delle persone coinvolte nella produzione in modo insostenibile .

Effetti ambientali della moda veloce o commerciale

Gli effetti ambientali legati all'utilizzo del modello di produzione di fast fashion sono devastanti. Innanzitutto, è necessario produrre un'enorme quantità di materie prime per produrre così tanti vestiti. Ciò comporta la deforestazione di vaste aree forestali che verranno successivamente utilizzate come piantagioni di cotone.

D'altra parte, la quantità di rifiuti industriali prodotti da questo tipo di fabbriche è innumerevole. Va tenuto presente che l'uso di prodotti chimici nella produzione di indumenti riduce i costi di produzione, quindi sono ampiamente utilizzati da quelle aziende che hanno maggiori benefici rispetto a qualsiasi altro aspetto della loro produzione. Questi prodotti chimici e tossici finiscono nelle acque dei fiumi e, infine, negli oceani, inquinando ulteriormente le risorse idriche già deteriorate e gli ecosistemi acquatici.

Inoltre, poiché l'obiettivo della moda veloce è ottenere i maggiori benefici possibili, le sue fabbriche si trovano sempre nei paesi del terzo mondo o in percorsi di sviluppo. Ciò significa che si tratta di produzioni che devono essere trasportate al punto vendita, in genere paesi occidentali o del primo mondo, che viene normalmente effettuato via nave, con conseguente emissione di gas serra che produce una combustione continua del carburante utilizzato durante il trasporto.

Tuttavia, una volta che i capi raggiungono il consumatore, l'impatto che la moda veloce ha sull'ambiente non è ancora finito. In effetti, tutti questi vestiti saranno indossati alcune volte dai consumatori e saranno conservati per un paio d'anni negli armadietti, un giorno in cui, poiché nient'altro si adatta, il consumatore decide di buttarlo praticamente senza aver rilasciato e In perfette condizioni Ciò comporta un aumento dei rifiuti prodotti, che devono essere gestiti correttamente nel migliore dei casi, il che implica necessariamente una maggiore emissione di gas a effetto serra, oltre al rilascio di determinati elementi chimici nell'ambiente che Erano presenti negli abiti dal momento della loro produzione.

Effetti sociali della moda veloce

Tuttavia, le conseguenze devastanti della moda veloce non si limitano all'ambiente, ma hanno anche effetti negativi sulle persone che partecipano a questo modello di produzione insostenibile. Le aziende che spostano le loro fabbriche in regioni e paesi del terzo mondo lo fanno perché sanno che possono pagare salari molto più bassi in questi luoghi, poiché i terreni in questi ambienti sono di medio-basso, il che significa che ci sono lavoratori che li accettano, cosa che non accadrebbe se le fabbriche fossero situate nei paesi del primo mondo.

D'altra parte, il fatto che i salari siano bassi perché tutti i salari dei lavoratori in questi paesi sono bassi non è una buona notizia. Tieni presente che questi stipendi significano perpetuare la povertà delle persone che li accettano, quindi il loro impatto sull'economia locale significa che diventa un problema permanente. Inoltre, la situazione di estrema povertà a cui sono sottoposte queste persone significa che, in realtà, non sono liberi di scegliere questi salari, dal momento che è un bisogno di sopravvivenza, non di libera scelta.

Allo stesso modo, la maggior parte di questi paesi manca di un regolamento che garantisca i diritti dei lavoratori, strettamente collegati ai diritti umani universali e di base, in modo che le aziende che collocano le loro fabbriche in questi punti di produzione possano risparmiare sui costi non solo in gli stipendi che pagano ai loro lavoratori, ma anche negli orari che devono sostenere, così come nelle misure di salute e sicurezza sul lavoro, il che significa che gli incidenti sul lavoro sono abbastanza frequenti in questi ambienti di lavoro.

Moda lenta: moda sostenibile o sostenibile

A causa di questa situazione ingiusta e insostenibile, un modello produttivo è emerso nella moda di fronte a quello della moda veloce. È la moda lenta, o "moda lenta" . Questo modello produttivo si caratterizza per il fatto che, oltre a ottenere benefici, si preoccupa anche dell'impatto ambientale e sociale che ha la sua attività commerciale. Pertanto, sebbene riducano i loro benefici economici, aumentano i loro benefici ambientali e sociali, il che ha un impatto positivo sugli ecosistemi con cui interagiscono e sulle persone con cui lavorano.

Non esiste una definizione chiusa di cosa sia la moda sostenibile o sostenibile . Tuttavia, questo è generalmente caratterizzato dal rispetto di tutte o alcune delle seguenti caratteristiche:

  • Materiali ecologici: la moda sostenibile o la moda lenta sono capi in cui le materie prime rispettano l'ambiente. Ciò significa che rinunciano a materiali chimici o sintetici, optando per fibre, tessuti e coloranti naturali.
  • Fatto per durare: la moda sostenibile o sostenibile è progettata per durare nel tempo. A differenza della moda veloce, questi sono capi che cercano di ridurre la produzione di immondizia. Pertanto, si tratta di abiti focalizzati da indossare fino a quando non si rompe, non fino a quando "passa di moda".
  • Maggiore qualità: come conseguenza di questo approccio duraturo, la moda sostenibile offre capi di qualità superiore, poiché è necessario che siano capi resistenti all'uso e al passare del tempo, che si ottiene solo con materiali e abbigliamento di buona qualità.
  • Produzione locale: poiché uno dei suoi obiettivi è ridurre l'impatto che ha sull'ambiente, la produzione locale è favorita per evitare le emissioni di gas a effetto serra derivanti dalla necessità di trasporto.
  • Salari dignitosi: diversamente dalla maggior parte della moda veloce, della moda lenta o della moda sostenibile, le risorse umane che utilizza come parte del suo valore aggiunto. In questo modo, i salari pagati ai lavoratori sono più alti, il che cerca non solo di "sopravvivere", ma di garantire salari dignitosi che consentano ai lavoratori di svilupparsi pienamente come esseri umani in questa società.
  • Gestisci i rifiuti in modo responsabile: sebbene i produttori di moda sostenibile generino già meno rifiuti, quelli che generano sono gestiti in modo più efficiente e responsabile. Ciò è dovuto sia al fatto che le fabbriche si trovano generalmente nei paesi del primo mondo, dove esiste una regolamentazione più restrittiva per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti industriali, sia a una maggiore e migliore consapevolezza da parte delle aziende stesse. moda sostenibile.
  • Prezzi più costosi: deve essere riconosciuto, perché è una delle caratteristiche che lo differenziano dalla moda veloce. Questa è una conseguenza necessaria a causa dei maggiori costi di produzione della moda sostenibile e quindi può offrire capi di qualità più elevata e salari migliori. Quindi, ciò che si perde in quantità si ottiene in qualità.

Moda sostenibile vs. moda commerciale

Come puoi vedere, ci sono attualmente due paradigmi di produzione chiaramente differenziati. In uno viene data priorità alla quantità e le conseguenze a favore del beneficio economico vengono ignorate, mentre nell'altro la qualità viene messa in primo piano e presta particolare attenzione all'equilibrio che deve esistere tra economia, ecologia e responsabilità sociale .

Oggi, sempre più aziende di moda sostenibile possono essere trovate in molte città e paesi in Europa. In effetti, la scelta di queste aziende è uno dei modi migliori in cui, in quanto consumatori, dobbiamo ridurre il nostro impatto sull'ambiente o ridurre la nostra impronta e nelle società svantaggiate. È importante che, prima di acquistare l'uno o l'altro marchio, ci informiamo dei loro prodotti. Come per il cibo, è importante guardare l'etichetta, che sarà uno dei modi migliori per ottenere informazioni su ciò che abbiamo nelle nostre mani.

Inoltre, oggi tutte le aziende di moda hanno le loro pagine Web corrispondenti su Internet. Vale la pena dare un'occhiata all'offerta disponibile, dove saremo in grado di trovare di tutto, dall'abbigliamento base alla moda più moderna o classica, accessori, calzature e persino abbigliamento sportivo. È importante che, prima piuttosto che successivamente, assumiamo che, così come siamo ciò che mangiamo, siamo anche ciò che indossiamo.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cos'è la moda sostenibile o sostenibile, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Società e cultura.

Raccomandato

Agopuntura per cani - A cosa serve?
2019
Inquinamento a Città del Messico
2019
Pidocchi - Sintomi e come eliminarli
2019