Cos'è l'ozono troposferico e quali effetti produce

L'ozono è un gas che non viene emesso direttamente, ma le emissioni inquinanti dei tubi di scarico dei veicoli, principalmente diesel, in determinate condizioni ambientali (come il colpo di calore) reagiscono tra loro per dare origine a gas, come l'ozono, che può estendersi su importanti distanze dai fuochi emettitori. Secondo i dati dell'OMS, l'ozono sta influenzando negativamente fino all'82% della popolazione spagnola e diminuisce la produttività delle colture.

In questo articolo parliamo di cos'è l'ozono troposferico e quali effetti produce .

Cos'è l'ozono troposferico e come si forma

La molecola di ozono è composta da tre atomi di ossigeno (O3) ed è un gas incolore con un aroma ocra. L'ozono che si trova ai massimi livelli dell'atmosfera è chiamato ozono stratosferico ed è un filtro di protezione contro le radiazioni solari che entrano nel nostro pianeta e l'ozono sulla superficie è chiamato ozono troposferico ed è un inquinante, quindi È anche noto come ozono inquinante, in quanto provoca effetti negativi sulla salute umana e sull'ecosistema .

L'ozono troposferico costituisce un inquinante secondario, non viene emesso direttamente nell'atmosfera, ma si forma attraverso complesse reazioni fotochimiche, simili a quando si verifica lo smog fotochimico, in presenza di un'alta intensità solare. Queste reazioni avvengono tra inquinanti primari come alcuni composti organici volatili (COV) o ossidi di azoto (NO, NO2). Gli ossidi di azoto sono prodotti durante i processi di combustione, principalmente nel traffico veicolare, mentre i composti organici volatili sono prodotti da varie fonti come raffinerie, lavaggio a secco, vernici, traffico e altre attività che utilizzano prodotti a solvente.

Altri composti coinvolti nella formazione dell'ozono sono il monossido di carbonio (CO) e il metano (CH4). Il metano è un composto organico volatile prodotto nell'estrazione e nella distribuzione di gas naturale, combustione di biomassa, fognature, discariche, estrazione del carbone o bestiame. In generale, la presenza di ozono nel centro delle città è inferiore rispetto alle cinture metropolitane e alle aree rurali, perché di solito si decompone in aree con elevate concentrazioni di NO.

Nelle righe seguenti, andremo in dettaglio sulla questione degli effetti dell'ozono troposferico sulla salute umana e sugli ecosistemi o, di per sé, sull'ambiente.

Ozono troposferico: impatto sulla salute umana

L'ozono troposferico è un importante ossidante in grado di produrre effetti indesiderati sulla salute. Gli studi dimostrano che l'esposizione all'ozono può causare i seguenti effetti negativi sulla salute a breve termine (principalmente in estate):

  • Infiammazione polmonare
  • Insufficienza respiratoria
  • Problemi di asma
  • Malattie broncopolmonari
  • Tosse.
  • Irritazione della faringe e della gola.
  • Irritazione agli occhi
  • Diminuzione della funzionalità polmonare
  • Malessere.

Diverse ricerche hanno dimostrato che la mortalità aumenta con l'esposizione all'ozono . Vi sono anche prove che collegano l'esposizione all'ozono al peggioramento della funzione riproduttiva a lungo termine. Dal 2005 sono stati pubblicati alcuni studi di coorte sull'esposizione all'ozono e sulla mortalità respiratoria. Inoltre, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro classifica l'inquinamento ambientale come cancerogeno del primo gruppo (il più alto).

L'ozono può anche interagire con altri elementi come acetaldeide, formaldeide o acidi organici e generare inquinanti di breve durata, ma che possono essere irritanti e avere effetti sulla salute.

Effetti dell'ozono troposferico o inquinante sulla vegetazione e sugli ecosistemi

Alti livelli di ozono possono anche causare danni alla vegetazione e danneggiare la riproduzione e lo sviluppo delle piante. Tutto ciò porta a una diminuzione della biodiversità, alla crescita delle foreste e ad una riduzione dei raccolti. L'ozono riduce anche l'assorbimento di anidride carbonica da parte delle verdure, danneggiando così il processo di fotosintesi.

I danni alle colture nell'Europa meridionale possono rappresentare un grave problema per il settore. Questi inquinanti possono ridurre la qualità, la resa e il valore delle colture. Ma non tutte le colture sono ugualmente sensibili all'inquinamento da ozono, quindi ci sono colture più sensibili come pomodori, lattuga o cotone. Inoltre influenzano l'età del raccolto, i livelli di luce, le condizioni del suolo o l'umidità. Tuttavia, i fattori più importanti sono i livelli di ozono e i tempi di esposizione. Una nuova ricerca suggerisce che l'azoto e l'ozono possono stabilire sinergie o antagonizzare i loro effetti sulla vegetazione e sugli ecosistemi, quindi possono essere imprevedibili. L'ozono è considerato il terzo gas più importante per effetto serra, dopo l'anidride carbonica e il metano.

Condizioni che favoriscono alti livelli di ozono

Tenendo conto del fatto che ogni giorno vengono emesse quantità sufficienti di NOx e VOC per generare alti livelli di ozono, la differenza nei loro livelli giornalieri è nelle diverse condizioni climatiche . Alcuni di quelli che favoriscono sono:

  • Luce solare alta.
  • Alte temperature
  • Elevate differenze tra la temperatura minima e massima giornaliera.
  • Bassa umidità
  • Bassa velocità del vento

Se vuoi leggere altri articoli simili a Che cos'è l'ozono troposferico e quali effetti produce, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

Frigoriferi ecologici e frigoriferi
2019
Delomacan
2019
Quanto dura un gatto con rabbia?
2019