Cos'è l'educazione ambientale: concetto e obiettivi

Gli esseri umani hanno sempre interagito e modificato l'ambiente, ovvero i problemi ambientali non sono un fenomeno nuovo. Sebbene ci siano sempre stati problemi ambientali, la cosa preoccupante è che negli ultimi tempi questi si sono accelerati e si sono ingranditi. Con l'idea di sensibilizzare l'opinione pubblica su questi problemi ambientali, le loro cause, conseguenze e soluzioni, l'educazione ambientale è emersa ed è diventata vitale per il futuro del pianeta.

In questo articolo, parliamo di cos'è l'educazione ambientale: concetto e obiettivi .

La crisi ambientale

Attualmente, i problemi ambientali non si sviluppano indipendentemente l'uno dall'altro, ma sono fenomeni che interagiscono tra loro per dare origine a una realtà ambientale diversa da quella che causerebbe questi fenomeni isolati. Ad esempio, la crescita della popolazione è un problema ambientale ed è collegata al resto dei problemi legati all'inquinamento ambientale, dal momento che più umani ci sono sul pianeta, più sembriamo essere.

Pertanto, piuttosto che problemi ambientali, possiamo parlare di una crisi ambientale che ha effetti globali . È in questa crisi che dobbiamo trovare soluzioni innovative che reinventino il nostro modo di comprendere e relazionarci con l'ambiente.

Tuttavia, queste soluzioni innovative dovrebbero non solo essere tecnologiche, ma anche mettere in discussione alcuni dei valori della società odierna, poiché sono alla base della crisi ambientale. In questo modo, l'educazione ambientale svolge un ruolo importante nel promuovere l'apprendimento e la partecipazione a ciò che cerchiamo di comprendere.

Dai un'occhiata a questo altro articolo su Qual è l'importanza dell'educazione ambientale per conoscere meglio questo argomento.

Cos'è l'educazione ambientale?

Il rapporto tra educazione e ambiente non è una novità, la sua novità è che l'ambiente diventa l'ambiente educativo, il contenuto o la risorsa educativa, ma anche il suo scopo e obiettivo principale. In questo modo, sebbene le sue origini siano antiche, l'educazione ambientale come la comprendiamo oggi è un concetto emerso alla fine degli anni Settanta .

Inoltre, l'educazione ambientale gode di un certo riconoscimento istituzionale. A livello internazionale, ad esempio, è l' organizzazione delle Nazioni Unite attraverso organizzazioni come l'UNESCO e l'UNEP, che promuove programmi e studi di educazione ambientale. Al di fuori della sfera internazionale, sono le entità, le organizzazioni non governative o gli educatori che possono promuovere programmi di educazione ambientale.

In questo modo, l'educazione ambientale serve a insegnare i valori e l'importanza della cura per l'ambiente, i problemi attuali e le possibili soluzioni e come applicarli. Ad esempio, per i più piccoli si concentra non solo sulle lezioni teoriche, ma soprattutto sulle attività di educazione ambientale per i giovani, poiché possono comprendere meglio tutto questo e in futuro hanno persino le proprie idee per prevenire e risolvere questi problemi.

Funzioni e obiettivi dell'educazione ambientale

Uno degli obiettivi primari dell'educazione ambientale è garantire che sia gli individui che i gruppi comprendano la complessità dell'ambiente (risultante dalle interazioni di diversi aspetti: biologico, fisico, sociale, economico, culturale, ecc.) E ottengano il conoscenza, valori e abilità pratiche che consentono loro di partecipare alla prevenzione e alla soluzione di alcuni degli attuali problemi ambientali.

L'educazione ambientale, pertanto, non dovrebbe limitarsi a un aspetto teorico del processo educativo, ma dovrebbe consentire ai membri della società di partecipare attivamente, per quanto possibile. Tra gli obiettivi dell'educazione ambientale ci sono:

  • Sensibilizzare: fornire gli strumenti giusti a persone e gruppi sociali per acquisire maggiore sensibilità e consapevolezza sull'ambiente e sui loro problemi specifici.
  • Creare conoscenza: aiutare le persone a comprendere l'ambiente, i suoi processi, i problemi che deve affrontare e il ruolo dell'umanità in essi.
  • Promuovere atteggiamenti: incoraggiare le persone ad apprendere i valori sociali e un interesse per l'ambiente che li incoraggiano a partecipare alla loro protezione e miglioramento.
  • Promuovere le competenze: incoraggiare le persone ad acquisire le competenze necessarie per risolvere i problemi ambientali.
  • Capacità di valutazione: garantire che le persone siano in grado di valutare i programmi di educazione ambientale e proporre miglioramenti.
  • Partecipazione: promuovere nelle persone il desiderio di partecipare attivamente alla protezione dell'ambiente.

Istruzione e gestione ambientale

Perché questa educazione sia veramente efficace, deve essere collegata alla legislazione, alle politiche, alle decisioni e alle misure di controllo che i governi approvano in relazione all'ambiente. Ciò richiede l'inclusione dei programmi di educazione ambientale nella pianificazione e nelle politiche generali. A volte vengono creati programmi interessanti con una buona messa in scena, ma che non partecipano troppo alla gestione che viene eseguita. Pertanto, l'educazione ambientale deve essere integrata con la gestione ambientale e non essere utilizzata come misura per giustificare carenze nella gestione.

L'attuale necessità di una transizione verso la sostenibilità richiede profondi cambiamenti economici, sociali, politici, tecnologici ed educativi.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cos'è l'educazione ambientale: concetto e obiettivi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Educazione ambientale.

Raccomandato

Centri di Natale verdi facili da realizzare
2019
Omeopatia per gatti
2019
I più grandi cani del mondo
2019