Convulsioni nei cani - Cause, trattamento e cosa fare

Immagine: sequestro diesel. @ Blake E su YouTube

Vedi i file dei cani

Le convulsioni nei cani, come negli esseri umani, sono crisi di origine nervosa che rappresentano le emergenze nervose canine più frequenti. Le convulsioni sono associate a un'alterazione dell'attività motoria con disturbi di sensibilità e consapevolezza.

Dovremmo sapere che le convulsioni nei cani possono avere varie cause e, a seconda di ciò che sta colpendo il nostro cane, il veterinario prescriverà un trattamento o un altro, oltre alle cure specifiche e alla gestione per migliorare il loro stato di salute. Sappiamo che, per gli operatori sanitari, vedere il tuo cane in preda alle convulsioni può essere una situazione estremamente stressante e traumatizzante, soprattutto se non sanno cosa fare.

Per tutto questo, in questo articolo di milanospettacoli.com vogliamo parlare in dettaglio delle convulsioni nei cani, spiegando le cause che causano il loro aspetto, i sintomi più comuni che ci avvertono, il trattamento che il veterinario prescriverà e soprattutto cosa fare quando si manifestano .

Cosa sono le convulsioni?

Per cominciare, dobbiamo sapere quali sono le convulsioni nei cani. Molte persone confondono il concetto e credono che sia dovuto solo all'epilessia canina, tuttavia ci sono molte altre cause. Per capirlo, dobbiamo sapere che stiamo affrontando un'eccessiva attività elettrica che si verifica nella corteccia cerebrale del cervello dell'individuo. È allora che si verificano vari sintomi, come perdita di coscienza e contrazione involontaria di una o più parti del corpo.

Tipi di convulsioni nei cani

Di seguito riassumeremo i tipi di convulsioni nei cani esistenti:

  • Convulsioni generalizzate : è la forma più comune e osserviamo che l'intero corpo dell'animale si tende e acquisisce rigidità. Può manifestare contrazioni, perdita di coscienza e persino defecare e urinare.
  • Convulsioni focali : in questo caso si manifesta in una singola parte del corpo e non c'è sempre una perdita di coscienza. I movimenti masticatori, ad esempio, sono caratteristici del cimurro, anche se ovviamente ci sono altre cause.
  • Convulsioni psicomotorie : in questo caso siamo di fronte a un attacco focale, tuttavia, di solito è confuso con un comportamento anomalo del cane e non è associato a un attacco. Il cane sembra arrabbiato e non risponderà normalmente. Possono persino manifestare episodi di aggressività in cui il cane attacca e morde. In altri casi la lattina sarà disorientata.

In generale, dobbiamo avvertire che i sequestri non sono sempre facili da identificare, poiché possono essere facilmente confusi con svenimenti, altri problemi di salute e persino problemi comportamentali. Tuttavia, se hai notato segni inequivocabili che il tuo cane è convulso, sarà vitale andare dal veterinario . Successivamente parleremo delle cause e delle manifestazioni in base allo stadio vitale della lattina.

Cause di convulsioni nei cani

Esistono molte cause che possono causare convulsioni nei cani. Le convulsioni reattive sono quelle causate dallo sviluppo di tumori, tossine, malattie ereditarie o traumi. D'altra parte, i sequestri strutturali o secondari sono quelli che sono comparsi a seguito di un'anomalia cerebrale identificabile. Infine, le cosiddette convulsioni primarie sono quelle che hanno una causa idiopatica, cioè sconosciuta e viene diagnosticata come epilessia canina.

È anche importante notare che le varie fasce di età dovrebbero essere prese in considerazione e che le cause delle convulsioni nei cani anziani, nei cuccioli o negli adulti possono variare, essendo essenziale per adattare i test diagnostici, di cui parleremo nelle sezioni seguenti .

Successivamente parleremo di convulsioni nei cani e delle cause più comuni:

  • Convulsioni nei cani a causa di avvelenamento : un'intossicazione causata da un farmaco o da un prodotto per la pulizia può causare convulsioni nel tuo cane. Se dopo aver effettuato un esame clinico e i test necessari il veterinario non riesce a scoprire la causa delle convulsioni, quelle convulsioni senza causa apparente saranno considerate convulsioni idiopatiche
  • Convulsioni nei cani a causa di cause metaboliche : insufficienza epatica, insufficienza cardiaca o ipocalcemia sono alcune delle molte cause che possono causare convulsioni nei cani a causa di cause metaboliche. I test devono essere eseguiti per raggiungere la diagnosi specifica.
  • Convulsioni nei cani a causa di colpi : infatti, le lesioni alla testa possono causare problemi di convulsioni al momento del trauma o in seguito. Pertanto, se il tuo cane ha subito convulsioni, quando vai dal veterinario devi dirgli che il tuo cane ha subito un trauma cerebrale in passato.
  • Convulsioni nei cani a causa di cause congenite : malattie ereditarie, come malformazioni cerebrali, sono spesso la causa di convulsioni. Le razze più inclini a soffrire di problemi a causa della loro morfologia sono il Chihuahua, lo Yorkshire o il bulldog francese, tra gli altri.
  • Convulsioni nei cani a causa di un tumore al cervello : lo sviluppo di un tumore nella regione del cervello può essere responsabile di convulsioni, specialmente nei cani adulti. In questo caso, le convulsioni possono essere accompagnate da disturbi neurologici come difficoltà di deambulazione, disturbi comportamentali, problemi di vista, testa inclinata ... L'ipotesi della causa del tumore dovrebbe essere presa in considerazione se non è stata trovata un'altra causa. Il meningioma è il tipo più comune.
  • Convulsioni nei cani a causa di cause infettive : alcune malattie infettive possono causare convulsioni durante la malattia o come sequele dopo l'infezione. Il più comune e noto è, ovviamente, il cimurro canino, comune nei cuccioli di cane e negli individui non vaccinati.
  • Convulsioni nei cani da parte dei parassiti : infatti, un'infestazione parassitaria può anche essere la causa della comparsa di convulsioni nei cani. La toxoplasmosi canina o la neopsora nei cani sono alcuni degli esempi più comuni.

Sintomi di convulsioni nei cani

Le convulsioni nei cani presentano sintomi caratteristici, come:

  • Perdita di coscienza
  • Cambiamenti di comportamento
  • agitazione
  • Agitazione intensa
  • tremori
  • atassia
  • Paralisi completa
  • Paralisi di alcuni arti
  • Movimenti involontari

In questo video del canale Blake E puoi vedere un'immagine reale dell'epilessia canina :

Cosa fare prima delle convulsioni nei cani?

Successivamente ti spiegheremo cosa fare prima delle convulsioni nei cani, una procedura che dovrebbe essere conosciuta da qualsiasi tutor con un cane responsabile che presenti questo tipo di problema:

  1. Per iniziare la cosa più importante è mantenere la calma .
  2. Chiederemo ai bambini e agli altri animali di lasciare la stanza.
  3. Dobbiamo assicurarci che tutto ciò che circonda il cane non possa fargli del male. Rimuoveremo qualsiasi oggetto circostante e circonderemo i cuscini ogni volta che sarà possibile. Cercheremo di ridurre l'intensità dell'illuminazione e registrarla con un cellulare.
  4. Chiameremo il veterinario di emergenza, poiché le crisi gravi e lunghe possono essere fatali.
  5. Valuteremo la durata della crisi, prestando particolare attenzione se supera i 3 minuti .
  6. In nessun caso dovremmo cercare di "svegliarlo", poiché il cane non ne è consapevole. Inoltre, le stimolazioni del suono o della luce possono generare stress nel cane, allungando ulteriormente il sequestro.
  7. Aspetteremo che il sequestro finisca vicino al cane.
  8. Una volta terminata la crisi, conforteremo delicatamente il cane. Eviteremo di urlare o forzarti ad alzarti rapidamente. È importante che tutto sia molto calmo .
  9. Andremo dal veterinario o richiederemo la visita di un veterinario a casa.

Come diagnosticare convulsioni nei cani?

L' anamnesi clinica è particolarmente importante quando si effettua una diagnosi differenziale di convulsioni nei cani, in quanto vi sono alcune tendenze in base all'età, alla razza e al sesso dell'individuo. È importante che gli operatori sanitari spieghino come iniziano le convulsioni, i sintomi rilevati e la loro durata, ma anche, ove possibile, dovrebbero essere fornite informazioni sui disturbi congeniti che i genitori possono avere.

Allo stesso modo, dovrebbero essere segnalati qualsiasi malattia sistemica ricorrente, lo stato di vaccinazione del cane, se ci sono altri animali colpiti in casa, dettagli sulla dieta del cane, qualsiasi trauma o esposizione alle tossine che si sono verificati.

Verranno eseguiti esami neurologici, come la valutazione della testa e dei nervi cranici, la valutazione dell'andatura e la valutazione del collo e delle zampe anteriori. Saranno inoltre necessari test di laboratorio e immagini che aiuteranno il veterinario a escludere cause quali esami del sangue, analisi del liquido cerebrospinale, radiografia semplice, scansione TC, imaging a risonanza magnetica, elettroencefalogramma, ecc.

Dai risultati degli esami e dei test, nonché dalle informazioni fornite sulla storia medica del cane, il veterinario può determinare la causa delle convulsioni nei cani. Tuttavia, in quelli che potrebbero non essere possibili, verrà diagnosticata un'epilessia canina idiopatica.

Trattamento per convulsioni nei cani

Una volta confermata la diagnosi, il veterinario prescriverà un trattamento in base alla causa che causa le convulsioni nel cane. È importante sottolineare che, tranne nei casi in cui i sequestri sono puntuali, a causa dell'intossicazione, sarà impossibile ridurre a zero i sequestri, anche così, sarà possibile migliorare la loro qualità della vita e provare a ridurre il numero di episodi .

È anche importante notare che, dopo aver iniziato il trattamento, non dobbiamo mai fermarci improvvisamente, poiché ciò potrebbe causare un effetto ancora più grave, generando crisi più compulsive nel cane. Pertanto, non dovremmo mai dimenticare una singola dose o ritardare la somministrazione. Dobbiamo essere molto precisi in questo senso, offrendo al nostro cane le pillole sempre allo stesso tempo.

Il trattamento può essere interrotto nei casi in cui il paziente non ha avuto convulsioni da almeno un anno intero . Anche così, non è raccomandato in alcune razze, come il San Bernardo, il Golden Retriever o il Pastore tedesco. Il veterinario spiegherà come ridurre gradualmente le dosi per evitare un impatto negativo sull'organismo del cane interessato.

Medicinali per convulsioni nei cani

Il controllo delle crisi epilettiche comprende farmaci sempre prescritti dal veterinario, come l'uso di diazepam, sodio pentobarbital, fenobarbital o propofol. Dipenderà dalla causa che lo provoca, parliamo di epilessia canina o di altre patologie. Le dosi saranno indicate dallo specialista, in quanto devono adattarsi al peso e allo stato di salute dell'individuo. Potrebbe anche essere prescritto l'uso di antinfiammatori, come il prednisone, e di antiedemi come il mannitolo. In caso di voler applicare un trattamento naturale per le convulsioni nei cani, ci consulteremo con il veterinario.

Conseguenze di convulsioni nei cani

Probabilmente ti chiederai quali sequel lasceranno le convulsioni nei cani, giusto? Nel preciso momento dell'attacco, il cane può essere ferito con diversi oggetti, quindi dovrebbe essere il più comodo possibile. Successivamente e come ti abbiamo detto, questo problema continuerà a verificarsi più o meno regolarmente nel tempo. Sarà il veterinario che può emettere una prognosi del caso tenendo conto della storia presentata dal cane. Per questo, è conveniente registrare tutti gli attacchi.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Convulsioni nei cani - Cause, trattamento e cosa fare, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Altri problemi di salute.

bibliografia
  • Thomas Schubert, DVM, DACVIM, DABVP, Scienze cliniche per piccoli animali, College of Veterinary Medicine, University of Florida. Storia della malattia neurologica. 05/09/2019, dal manuale MSD
  • Thomas Schubert, DVM, DACVIM, DABVP, Scienze cliniche per piccoli animali, College of Veterinary Medicine, University of Florida. La valutazione neurologica dei cani. 05/09/2019, dal manuale MSD
  • Thomas Schubert, DVM, DACVIM, DABVP, Scienze cliniche per piccoli animali, College of Veterinary Medicine, University of Florida. Principi di terapia della malattia neurologica. 05/09/2019, dal manuale MSD
  • Wendy Brooks, DVM, DABVP. (Data revisione / revisione: 04/09/2019). Disturbi convulsivi nei cani. 05/09/2019, dal partner veterinario

Raccomandato

10 animali estinti a causa dell'essere umano
2019
I cani possono mangiare popcorn?
2019
Trucchi per impedire al mio cane di avere un cattivo odore
2019