Condizionamento operativo nei cani

Vedi i file dei cani

Il condizionamento operante nei cani è un tipo di apprendimento che ha a che fare con lo sviluppo di nuovi comportamenti e non con l'associazione tra stimoli e comportamenti riflessi come avviene nel condizionamento classico.

I principi del condizionamento operante furono sviluppati da BF Skinner, che fu influenzato da Pavlov, dalla ricerca di Edward L. Thorndike e dalla teoria della selezione naturale di Charles Darwin.

In questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo come metterlo in pratica e spiegheremo esempi in modo da capire di cosa si tratta. Continua a leggere:

Apprendimento per condizionamento operante

Nel condizionamento operante agiamo sui comportamenti che il cane compie spontaneamente e sulle conseguenze che le sue azioni hanno determinato l'apprendimento. Pertanto, le piacevoli conseguenze tendono a rafforzare il comportamento. Invece, conseguenze spiacevoli tendono a indebolirla.

Attraverso lo stesso processo di apprendimento, sebbene con conseguenze opposte, alcuni bambini imparano che non dovrebbero toccare la stufa quando fa caldo. Quando toccano la stufa si bruciano le mani. Quindi, il comportamento di toccare la stufa quando è accesa scompare perché ha conseguenze spiacevoli.

Vi sono 5 punti da considerare per applicare il condizionamento operante:

1. Rinforzo

Il primo punto del condizionamento operante è premiare il cane con qualcosa di piacevole per lui (cibo, giocattoli o parole affettuose) per il comportamento desiderabile. Questo è noto come rinforzo positivo nei cani ed è un modo eccellente per l'animale di capire cosa ti aspetti da esso.

  • Esempio di rinforzo positivo : raccontando al tuo cane quello che prova, lo fa. A quel tempo ci congratuliamo e ti ricompensiamo per questo con una sorpresa.

Stiamo dicendo al cane che questo atteggiamento ci piace e che il premio è un potenziatore del comportamento che lo incoraggerà a ripetere questo comportamento. Tuttavia, c'è anche il rinforzo negativo:

  • Esempio di rinforzo negativo : il cane ha paura degli altri cani, per questo abbaia contro di loro. Quando si allontanano, il cane smette di avere paura. Quindi impara che abbaiare può allontanare altri cani.

2. La "punizione"

In nessun caso stiamo parlando di colpire o combattere il nostro cane. La punizione può consistere nella fine di una partita o nel ritiro di un giocattolo. L'obiettivo è ridurre la frequenza di un comportamento.

  • Esempio di punizione negativa : il nostro cane si morde le mani quando giochiamo con lui e la palla. Dato che è un atteggiamento che non ci piace, finiremo il gioco e ti lasceremo giocare da solo con la palla.

Non dimenticare che la punizione non è raccomandata in quanto può accadere che il cane non capisca cosa è successo. Alcuni cani non sono in grado di capire perché un giocattolo è stato rimosso o il gioco è finito, non lo mettono in relazione con il morso.

La punizione è inappropriata per i cani che soffrono di stress, disturbi o vari problemi comportamentali in quanto può peggiorare e aggravare queste situazioni. L'animale che soffre di problemi fisici o comportamentali dovrebbe essere trattato con amore e rispetto, preferibilmente da un professionista, usando sempre rinforzi positivi e ignorando comportamenti che non ci piacciono. Queste sono situazioni che dobbiamo valutare prima di iniziare a lavorare con il condizionamento operante nei cani.

3. Estinzione

È la diminuzione della frequenza di un comportamento appreso, che si verifica quando il comportamento smette di essere rafforzato . In altre parole, le conseguenze che in precedenza hanno rafforzato il comportamento (premi, congratulazioni, ecc.) Cessano di esistere.

  • Esempio di estinzione del comportamento : immagina che quando il tuo cane era un cucciolo, salutava le persone saltandoci addosso, perché lo accarezzavano e giocavano con lui. Poi ha imparato che questo è il modo giusto di salutare le persone. Un buon giorno, la gente smette di accarezzarlo e giocare con lui quando salta. Invece, voltano le spalle e lo ignorano. Nel tempo il tuo cane smette di saltare per salutare le persone. Ciò si verifica perché il comportamento appreso (saltando sulle persone) cessa di avere conseguenze rinforzanti e, quindi, si verifica l'estinzione del comportamento.

È un buon modo per trattare gli atteggiamenti che non ci piacciono nei confronti dei cani senza esporli a punizioni o litigi. Questo processo sarebbe ideale per lavorare comportamenti inappropriati in un cane con gravi problemi comportamentali come stress o ansia.

4. Controllo tramite stimolo

È l'aumento della frequenza di un comportamento in presenza di uno stimolo, ma non in presenza di altri. Il controllo dello stimolo è facile da osservare nei cani che hanno un addestramento avanzato nell'obbedienza canina.

  • Esempio di controllo dello stimolo : quando viene chiesto al cane di sdraiarsi, viene espulso. Non sederti, non saltare, non girare. Dà il calcio d'inizio. Ciò si verifica perché l'ordine da lanciare è diventato lo stimolo che controlla il comportamento. Naturalmente, il cane viene anche lanciato in altre occasioni che non hanno nulla a che fare con l'allenamento, come quando è stanco, perché altri stimoli controllano quel comportamento in altre situazioni.

Lavorare la formazione è un modo eccellente per trattare molti comportamenti e problemi comportamentali dei cani. Inoltre, rafforza il comportamento tra uomo e cane.

Se desideri leggere altri articoli simili a Condizionamento operativo nei cani, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Istruzione di base.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019