Come si formano gli uragani: per i bambini

I bambini sono curiosi per natura, sono in un momento di scoperta, in cui vogliono conoscere le cause e tutto ciò che sta dietro il mondo che li circonda. Una delle cose più affascinanti di questo mondo sono i fenomeni meteorologici, quindi non sorprende che si chiedano come si formano tutte queste meraviglie. Eruzioni vulcaniche, tuoni, pioggia, ecc., Sono fenomeni difficili da capire ma dobbiamo spiegarli.

Ecco perché da Ecology Green vogliamo aiutarti a spiegare come si formano gli uragani per i bambini, in modo che i più piccoli possano iniziare a capire e rispettare uno dei fenomeni più spettacolari del nostro pianeta.

Cosa sono gli uragani?

Prima di iniziare a spiegare cos'è un uragano e come si forma, è importante che il bambino conosca alcuni concetti che faciliteranno la comprensione. Ecco perché spiegheremo i concetti relativi agli uragani e che sono necessari per comprenderne l'origine:

  • Il vento : conosciamo tutti il ​​vento o, almeno, l'abbiamo osservato tutti. Ma cos'è il vento? Bene, sono le correnti d'aria che si verificano quando la pressione cambia. Il vento è l'elemento base dell'uragano ed è necessario capirlo per capire questo fenomeno.

Il vento è l'elemento chiave dell'uragano, un vento che viene creato dallo scambio di correnti d'aria calda e correnti d'aria fredda. Questo processo, che spiegheremo nella prossima sezione, sta facendo guadagnare forza al fenomeno, attraversando diverse fasi prima di diventare un uragano.

  • Depressione tropicale : è il primo passo per la formazione di un uragano. L'acqua calda fa evaporare l'acqua molto rapidamente, facendo sì che l'aria calda salga verso l'alto e l'aria fredda occupi la posizione precedentemente occupata da quella calda. Ciò provoca la svolta caratteristica degli uragani e provoca venti fino a 63 km / ora.
  • Tempesta tropicale : è il passaggio intermedio tra una depressione tropicale e un uragano. In questa posizione, il vento passa da 63 a 117 km / ora. Maggiore è la velocità del vento, più si avvicinerà per diventare un uragano. È considerato un uragano quando questo vento raggiunge una velocità di 119 km / h.

Deve essere chiaro che la depressione tropicale, la tempesta tropicale e l'uragano sono tre fenomeni molto simili, la differenza tra loro è la potenza distruttiva e la velocità del vento che emanano .

Come si forma un uragano

Abbiamo visto tutte le immagini, sia della forma che dei danni e delle conseguenze che gli uragani possono causare con i loro forti venti e piogge torrenziali. Tuttavia, non tutti sanno come si formano gli uragani. Abbiamo già spiegato le basi dell'uragano per comprenderne l'inizio, quindi di seguito spieghiamo come un uragano ha origine passo dopo passo:

  1. L'inizio di un uragano è un disturbo o una depressione tropicale, il che significa una bassa pressione in un mare caldo dove l'acqua è al di sopra di 26º. Da lì viene l'energia che l'uragano genererà, dall'acqua che evapora rapidamente e forma le nuvole.
  2. L' aria calda sale verso l'alto, mentre l'aria fredda occupa lo spazio precedentemente occupato dall'aria calda.
  3. Questa aria fredda viene riscaldata, salendo verso l'alto con l'aria calda e creando correnti d'aria che formano una tempesta tropicale .
  4. L'aria fredda che entra e sale verso l'alto sotto forma di aria fredda sta formando l'uragano, mentre il vapore condensato sta causando precipitazioni.
  5. Mentre si trova nell'acqua calda, l'uragano acquisirà forza e distruttività.

Uragano: definizione e categorie

Non tutti gli uragani sono uguali. Alcuni sono più forti di altri e, di conseguenza, producono danni più gravi di altri. Ecco perché è stato creato un sistema per dividere gli uragani in base alla categoria a cui appartieni in modo che le persone possano sapere cosa sta arrivando e quali precauzioni dovrebbero prendere.

Questo sistema si chiama Saffir-Simpson Scale e viene utilizzato per misurare la forza degli uragani in America, anche se ora è anche usato per misurare tifoni e cicloni asiatici. Qui parliamo delle categorie di uragani e dei danni causati da ciascuno di essi:

Uragani di categoria 1

Questo tipo di uragano provoca venti con una velocità compresa tra 119 e 153 km / ora . I danni causati dagli uragani di categoria 1 sono:

  • Piccole alluvioni
  • Piccolo danno strutturale.
  • Onde tra 1, 2 e 1, 5 metri di altezza.
  • Distruzione, minore o totale, di linee elettriche.
  • Piccoli danni ad alberi e vegetazione.

Uragani di categoria 2

In questo tipo di uragani, si originano venti con una velocità compresa tra 154 e 177 km / ora . I danni causati dagli uragani di categoria 2 sono:

  • Piccolo danno strutturale.
  • Distruzione, minore o totale, di; tetti, finestre e porte.
  • Onde tra 1, 8 e 2, 4 metri di altezza.
  • Considerazioni sui danni, anche totali, nelle linee elettriche e nei cartelloni pubblicitari.
  • Danni considerevoli ad alberi e vegetazione.
  • Inondazioni di strade vicino alla costa.
  • Considerazione del danno a moli e banchine.
  • Evacuazione della popolazione che vive vicino alla costa.

Uragani di categoria 3

In questo tipo di uragani, si originano venti con una velocità compresa tra 178 e 209 km / ora . I danni causati dagli uragani di categoria 3 sono:

  • Grandi danni strutturali agli edifici vicino alla costa, in particolare a causa di onde e detriti che galleggiano.
  • Grandi alberi sono sdraiati, lo stesso con i cartelloni pubblicitari e tutto ciò che non è ben installato.
  • Distruzione di roulotte e case mobili.
  • Grandi danni a tetti, finestre e porte.
  • Danno strutturale in piccoli edifici.
  • Onde tra 2, 5 e 3, 7 km / ora.
  • Inondazioni di terreni pianeggianti a meno di 1, 65 metri sul livello del mare fino a 13 chilometri a terra.
  • L'intera popolazione deve essere evacuata lungo la costa.

Uragani di categoria 4

In questo tipo di uragani, originano venti con una velocità compresa tra 210 e 249 km / ora . I danni causati dagli uragani di categoria 4 sono:

  • Grandi danni a finestre e porte, i tetti delle piccole case vengono completamente distrutti.
  • I cespugli e gli alberi sono completamente rasi al suolo, anche la distruzione di segni, insegne e cartelloni pubblicitari è totalmente distrutta.
  • Anche le case mobili vengono completamente distrutte.
  • Onde tra 5 e 5, 5 metri di altezza.
  • L'intera popolazione che vive nell'area di 500 metri dalla costa deve essere evacuata, anche quelle terre a 3 chilometri all'interno della terra che sono basse rispetto al livello del mare.

Uragani di categoria 5

In questo tipo di uragani, originano venti con una velocità di oltre 250 km / ora . I danni causati dagli uragani di categoria 4 sono:

  • Tutti gli alberi e gli arbusti vengono sradicati a causa del vento.
  • Grande danno ai tetti.
  • I cartelloni pubblicitari, i cartelli, i rifiuti, ecc. Vengono strappati e spostati dall'aria, potendo colpire qualsiasi altro oggetto o casa.
  • Distruzione di tetti e pareti di piccoli edifici.
  • Onde alte oltre 5, 5 metri.

Dove si formano gli uragani

Dal momento che l'uragano per formare la temperatura del mare deve essere vicino ai 26-27 ° C, di solito hanno origine nella stagione calda. Questo fenomeno si verifica in quasi tutte le aree oceaniche tropicali, le più calde, tranne il Sud Atlantico e il Sud Pacifico.

A parte questo, dobbiamo tenere a mente che un uragano richiede una grande distesa di oceano in modo che possa guadagnare forza, quindi devono essere formati da qualche parte lontano dalla costa per non entrare nella terraferma e perdere energia prima di diventare un uragano. A seconda di dove ha origine, invece di un uragano, ciò che raggiunge il suolo sarà una depressione tropicale o una tempesta tropicale.

Inoltre, a seconda dell'area geografica in cui si verifica questo fenomeno, abbiamo nomi diversi per identificarlo, quindi:

  • Lo chiamiamo un uragano quando il ciclone tropicale proviene dall'Oceano Atlantico o dall'Oceano Pacifico orientale.
  • Lo chiamiamo ciclone se si forma nell'Oceano Indiano del Nord o nel Golfo del Bengala.
  • Lo chiamiamo Typhoon se si forma nella parte occidentale dell'Oceano Indiano, cioè Cina, Corea o Giappone.
  • Lo chiamiamo Willy-Willy se si è formato in Australia.
  • Lo chiamiamo Baguía se si è formato nelle Filippine.

Comunque sia, è sempre lo stesso fenomeno atmosferico.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come si formano gli uragani: per i bambini, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di fenomeni meteorologici.

Raccomandato

Coesistenza tra gatti e neonati
2019
Cos'è il trasporto sostenibile?
2019
I ponloguapo
2019