Come riconoscere un uovo fertile

Se hai degli uccelli o un rettile come animale domestico, sicuramente, ti sei informato su tutti gli aspetti della loro cura generale e più specifica della loro specie. Un aspetto molto rilevante nella vita di questi animali è la riproduzione e, come è noto, non tutte le uova vengono sempre fecondate. Ciò dipenderà principalmente dal fatto che maschi e femmine si siano uniti o meno, ma potrebbero esserci ancora altri motivi per non fecondare un uovo.

Se sei interessato a sapere come riconoscere un uovo fertile, continua a leggere questo articolo di milanospettacoli.com e scopri come farlo in un modo molto semplice, con la tecnica della luce.

Prima di eseguire il test di retroilluminazione

È molto importante riconoscere e rimuovere le uova non fertili, perché col passare del tempo marciranno fino a esplodere e contaminare il nido, l'incubatrice e le altre uova con batteri, oltre a produrre un odore molto spiacevole. Per fare questo, in primo luogo, dobbiamo assicurarci se c'è un maschio che vive con la femmina e se si accedono facilmente l'uno all'altro. In tal caso, è possibile che le uova che la femmina depone siano fertili, anche se potrebbero non essere tutte.

Prima di fare il test, dobbiamo attendere alcuni giorni affinché le uova siano state leggermente incubate. Ad esempio, nel caso dei polli, devi aspettare circa sette giorni. Se eseguiamo il test prima di lasciare alcuni giorni di incubazione, non possiamo sapere con certezza il risultato. Se osserviamo che la femmina non incuba le uova, possiamo già scartarle, poiché molto probabilmente non sono fertili e se lo sono, se non vengono incubate dall'inizio, non andranno avanti.

È davvero vitale per lo sviluppo degli embrioni non eseguire il test ogni giorno o molto spesso . Dobbiamo farlo all'inizio (tra quattro e sette giorni nel caso delle galline), e dopo una settimana (nel caso delle galline il giorno 14 sarebbe opportuno) eseguiremo di nuovo il test, nel caso in cui desideriamo Sii più sicuro e rivedi lo sviluppo degli embrioni. Dopo quest'ultima revisione non dovremmo più spostare le uova, perché è molto importante che i giorni prima della schiusa delle uova non si muovano o stiano cambiando temperatura. Pertanto, non è necessario farlo più volte. Se lo facessimo in modo più costante, causeremmo problemi di sviluppo, in quanto cambieremmo la temperatura dell'uovo troppe volte e subirebbe danni e addirittura smetterebbe di svilupparsi.

Infine, prima di eseguire il test alla luce, dobbiamo raccogliere il materiale necessario . Possiamo fare il test con una semplice torcia, possiamo costruire un ovoscopio fatto in casa con una scatola e una lampadina o una torcia, oppure possiamo acquisire un ovoscopio, che è semplicemente una macchina con una luce potente e molto focalizzata con la forma adattata per l'uso nelle uova. La torcia deve essere dello stesso diametro o più piccola delle uova, se è più grande avremo difficoltà a fare il test correttamente. Una volta che abbiamo la torcia o l'ovoscopio, possiamo iniziare il test per vedere se le uova sono fertili o meno.

Come eseguire il test di retroilluminazione per verificare la fertilità di un uovo

Il test di retroilluminazione prevede l'illuminazione dell'uovo con una luce potente in modo che tutta la luce lo attraversi, potendo così vedere cosa c'è dentro il guscio ed essere in grado di verificarne lo stato. Per eseguire il test della luce e conoscere la fertilità delle uova, dobbiamo essere in grado di trovarci in un luogo completamente buio . Per fare questo dobbiamo spegnere tutte le luci e anche assicurarci che nessuna luce entri dalle finestre.

Se utilizziamo un ovoscopio, dovremo posizionarlo correttamente sulla superficie dell'uovo. Ma se lo facciamo con una torcia, dal momento che non ha una forma adatta per la superficie dell'uovo, dobbiamo circondare la torcia e l'uovo con le dita, impedendo alla luce di fuoriuscire tra le nostre dita e focalizzarsi completamente attraverso l'uovo. Nel caso delle uova di uccelli possiamo focalizzare la luce dal punto che vogliamo dall'uovo. Possiamo girarlo per trovare l'angolo in cui il suo interno illumina meglio.

Quando abbiamo adeguatamente illuminato l'uovo possiamo osservare molte cose: che sia fertile o no, se presenta crepe che mettono a rischio lo sviluppo dell'embrione, ecc. Per sapere se si tratta di un uovo fertile o no, dobbiamo vedere se si può vedere una macchia scura da cui escono piccole vene nella forma di una ragnatela, Questo è il centro dell'embrione e dei vasi sanguigni in via di sviluppo. Ciò indica che l'ovulo è effettivamente fecondato e un embrione si sta sviluppando all'interno del guscio. Se non lo vediamo molto chiaramente, possiamo lasciare che l'uovo continui a incubare e attendere il test successivo dopo una settimana per finire di confermare o scartare la fertilità.

Altri segni che potremo apprezzare saranno l'assenza di macchie e vasi sanguigni, quindi appare uniforme, in questo caso l'uovo è sterile . Se è il primo test che facciamo su un uovo simile a questo, possiamo anche lasciarlo e attendere il prossimo per verificare che non ci sia stato uno sviluppo tardivo.

Nel secondo test che eseguiamo, possiamo vedere che forse un uovo che si stava sviluppando la prima volta che lo abbiamo esaminato ha smesso di farlo. Ciò è dovuto a vari motivi, come problemi genetici, sbalzi di temperatura, umidità inadeguata o infezione da parte di batteri che sono stati in grado di accedere all'interno dell'uovo attraverso fessurazioni. Per quest'ultimo, nel primo test che eseguiamo, dobbiamo annotare se visualizziamo eventuali crepe nel guscio d'uovo, per quanto piccole.

Possiamo vedere in questo secondo riconoscimento che è apparso un anello di sangue che osserveremo come un cerchio rosso ben marcato. Questo è un indicatore molto affidabile che l'uovo ha smesso di svilupparsi. Un altro modo che indica che l'embrione non segue più il suo sviluppo è quello di visualizzare varie macchie di sangue, anche se a volte è difficile differenziarlo da un embrione nelle sue fasi iniziali, quindi in questo caso possiamo consentirgli di continuare l'incubazione.

Sarà bene elencare le uova e prendere nota di ciò che abbiamo visto in ciascuna, per poter confrontare i risultati nel prossimo test che facciamo in modo da poterne controllare lo sviluppo. Possiamo avere le uova fuori dal nido o dall'incubatrice per un massimo di 20 o 30 minuti per essere sicuri che non sia stato influenzato dallo sviluppo degli embrioni. Gli uccelli spesso lasciano il nido per alcuni minuti, ma dobbiamo stare molto attenti a non esagerare per evitare di smettere di covare.

Differenze nel caso di uova di rettili

Il periodo di gestazione dei rettili è generalmente più lungo di quello degli uccelli. Pertanto, per eseguire il primo test dobbiamo attendere tra 15 e 21 giorni .

Un'altra differenza molto importante è che i rettili sono molto più sensibili alla temperatura durante l'incubazione . Pertanto, dobbiamo monitorare molto bene il tempo e garantire che l'ambiente del sito di prova abbia una temperatura simile a quella che potrebbero avere nel nido o nell'incubatrice. È possibile che, a seconda delle dimensioni del nido e della quantità di uova presenti, la temperatura possa variare di alcuni gradi da una parte all'altra e per questo motivo le uova avranno temperature diverse, ad esempio, se si trovano più sulla superficie o sul fondo. Inoltre, questa piccola differenza di temperatura è uno dei fattori che determina il sesso dell'embrione.

È vitale per lo sviluppo di un embrione di rettile, che l'uovo è sempre nella stessa posizione . Pertanto, quando lo gestiamo, dobbiamo cercare di mantenerlo nella stessa direzione in cui lo troviamo, verticale o orizzontale, senza mai capovolgerlo. Per essere sicuri, possiamo fare un segno sulla superficie dell'uovo che è rivolto verso l'alto, con un pennarello speciale. Pertanto, testeremo la retroilluminazione con l'uovo in quella posizione e lo riporteremo nello stesso identico posto nel nido o nell'incubatrice e nella stessa posizione. Se non lo facciamo e giriamo l'uovo, l'embrione può subire vari danni e persino morire, quindi vale davvero la pena prenderci il nostro tempo e farlo senza fretta e bene.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come riconoscere un uovo fertile, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione sulla gestazione.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019