Come prevenire il traffico illegale di animali

Oggi ci sono molte organizzazioni che combattono per difendere i diritti degli animali e garantirne il benessere. Tutto questo è una conseguenza del fatto che molti di loro sono commercializzati illegalmente per vari motivi, come l'uso della loro pelliccia in pelliccia, per collezionisti ed esposizioni o il loro uso in circhi e spettacoli, nonché perché nei paesi sottosviluppati è un modo di vivere con che molti riescono a sopravvivere, qualcosa che deve essere cambiato a livello politico e sociale. Sembra di nuovo che l'essere umano dimentichi la sua natura animale di propagarsi con altre specie. Sosteniamo tutte le azioni volte a presentare queste abitudini illegittime e informiamo su come prevenire il traffico illegale di animali, che pone molti di loro sull'orlo dell'estinzione, cosa che in questi casi è direttamente colpa degli umani.

Qual è il commercio di specie esotiche

Prima di tutto, dobbiamo chiarire che il commercio di animali selvatici in sé comprende il traffico di questi in modo legale e illegale, nonché i prodotti derivati ​​che possono essere ottenuti da loro come pelli, ossa e corna, come trofei, decorazioni o Carne per il consumo. Può sembrare strano che a volte possa essere considerato legale, ma in alcuni paesi lo è. In questo caso, va notato che questo commercio di animali selvatici è regolato da leggi progettate per proteggere quelle specie che sono in pericolo di estinzione.

Se parlassimo di figure, potremmo avere un'idea migliore dell'entità del commercio di animali selvatici. Secondo il WWF ( World Wildlife Fund ), circa 30.000 elefanti, oltre 1.000 rinoceronti e circa 100 tigri vengono uccisi per il traffico delle loro pelli, ossa o corna.

Tuttavia, le specie animali non sono le uniche a soffrire di traffico illegale. Vengono commercializzate anche specie di piante esotiche, ad esempio vengono commercializzate circa 440.000 tonnellate di piante medicinali all'anno e vengono tagliate 1.000 tonnellate, ovvero 1.000.000 di chili di legno esotico come il palissandro, come alcune specie di palissandro, utilizzati in strumenti musicali o mobili di lusso.

Commercio illegale di specie

Il commercio illegale di specie costituisce una grave minaccia per quelli che sono elencati come minacciati o in pericolo . Nel solo 2014, è stato stimato che il traffico di animali ha generato tra 7.000 e 23.000 milioni di dollari, rendendo così il commercio illegale di animali selvatici il quinto business illegale più redditizio al mondo, dietro il traffico di droga e il traffico di persone, tra gli altri, e prima del traffico di armi.

Nel caso degli animali selvatici, questo commercio include sia animali domestici che altri animali che possono essere tenuti in casa, così come i prodotti derivati ​​discussi sopra. Il commercio di specie diventa illegale quando infrange lo standard stabilito dalla Convenzione CITES, che commentiamo nella sezione seguente, le leggi sulla quarantena o altri regolamenti che regolano tale commercio.

Un altro punto importante per il quale questo commercio illegale di animali selvatici non dovrebbe essere incoraggiato è che può rappresentare un rischio per la salute, in quanto possono essere portatori di malattie che trasmettono alle persone, come l'influenza aviaria o il virus Ebola. Ciò accade perché, essendo un commercio illegale, non passa attraverso i controlli sanitari .

La convenzione CITES

La Convenzione CITES (Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione) esiste a livello internazionale. Questo accordo istituisce una rete mondiale di controlli sul commercio internazionale di specie selvatiche minacciate. Queste specie, come indica il loro nome, coprono le specie animali e vegetali, sia vive che morte, e i loro prodotti derivati, ovvero proteggono anche pelli, avorio, conchiglie, semi, estratti ... Tutto ciò che proviene da specie protette dal Convenzione.

Con tutto ciò, ha lo scopo di preservare le specie selvatiche minacciate assicurando che se vi è commercio, è sostenibile, legale e non minaccia la loro sopravvivenza.

Le licenze e le autorizzazioni stabilite dalla Convenzione per l'importazione, l'esportazione e la riesportazione delle specie sono concesse dalle autorità nazionali competenti. I permessi di esportazione sono amministrati nel paese di origine, mentre i permessi di importazione sono gestiti nel paese di destinazione. Tutti questi permessi devono essere ottenuti e trattati prima dello scambio delle specie, in modo che siano documentati e che siano note la loro origine, destinazione e motivo della loro commercializzazione.

Come prevenire il traffico illegale di specie selvatiche

Molti governi, agenzie e organizzazioni stanno attualmente lavorando insieme per porre fine al traffico illegale di animali selvatici, nonché a quello di piante e altri ortaggi.

Alcuni degli accordi creati a tal fine sono la Convenzione CITES, citata sopra, la Coalition contro il traffico illegale di animali selvatici, creata nel 2005 dagli Stati Uniti, la rete per l'applicazione della legge sulla protezione della fauna selvatica dell'Associazione delle Nazioni degli Stati Uniti Sud-est asiatico, in Tailandia, o la rete per l'applicazione della legge sulla protezione della fauna selvatica dell'Asia del sud, in Nepal.

Tutti collaborano a stretto contatto con organizzazioni responsabili dell'attuazione della legislazione del consorzio internazionale per la lotta contro i crimini contro la fauna selvatica e con importanti organizzazioni di conservazione, come l'Unione internazionale per la conservazione della natura.

A livello del piede, possiamo anche contribuire a controllare il traffico illegale di specie con azioni come:

  • Reclamo a trafficanti o venditori di animali selvatici ed esotici davanti a entità responsabili della sua regolamentazione come fondazioni, polizia ambientale, ad esempio in Spagna, andremmo a SEPRONA, o altre organizzazioni responsabili della regolamentazione di queste situazioni di traffico illegale di animali.
  • Non andare a circhi o spettacoli che usano animali per l'intrattenimento delle persone a spese del proprio benessere fisico e mentale. Non partecipare allo sfruttamento degli animali, sia di specie autoctone che esotiche, che si trovano in circhi con animali, se vuoi divertirti puoi optare per circhi senza animali.
  • Naturalmente, non comprare animali selvatici, poiché ciò aumenterebbe la loro domanda e gioverebbe al mercato nero da cui provengono. Inoltre, questi animali possono trasmettere malattie pericolose.
  • Non comprare indumenti fatti di pelle di animale perché, nella maggior parte dei casi, i metodi che i loro commercianti usano per ottenere la loro pelle causano loro inimmaginabili sofferenze fino alla morte degli animali, invece di rimuovere la pelle quando sono già morti, a causa di Un problema di qualità del prodotto finale. Non vestendo capi di animali, anche se sono specie esotiche, aumenterà il tuo status sociale o migliorerà il tuo livello economico.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come evitare il traffico illegale di animali, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali selvatici.

Raccomandato

Cibo fatto in casa per cuccioli
2019
I cani possono guardare la TV?
2019
Veterinari a Bilbao
2019