Come pettinare il mio cane acquatico?

Vedi i file dei cani

Quando ci impegniamo a prenderci cura di un cane con lunghi, ricci o dreadlocks dobbiamo implementare nella nostra routine le misure necessarie per mantenere il mantello in condizioni ottimali. È indiscutibile che tra queste linee guida l'acconciatura, il taglio e il bagno avranno un ruolo fondamentale.

A causa di questa importanza, in questo articolo di milanospettacoli.com esamineremo i trucchi e le raccomandazioni di base per rispondere alla domanda che molti dog sitters si pongono con questo tipo di pelliccia su come pettinare un cane da acqua .

L'acconciatura

È essenziale avere il materiale giusto e la tecnica giusta per pettinare il nostro cane acquatico. A questo proposito, possiamo risolvere qualsiasi domanda che possa sorgere contattando il nostro veterinario o toelettatore. In stabilimenti specializzati saremo in grado di trovare prodotti come shampoo o creme idratanti o utensili come tosatrici o pettini e spazzole .

I cani d'acqua possono avere un lungo cappotto in dreadlocks o corde o uno più corto e riccio. Sarà il caregiver a scegliere la lunghezza del mantello in base al proprio stile di vita e alla quantità e continuità delle cure che possono essere dedicate al suo mantenimento. I dreadlocks non richiedono spazzolatura e danno al cane un aspetto spettacolare ma dobbiamo controllare che non si verifichino nodi, separando le corde a mano, fissando quelle che diventano troppo spesse e persino rimuovendo la "lana" (sottotelo) che si trova tra di loro.

Pertanto, sebbene il cane acquatico abbia il vantaggio di non perdere solo i capelli, per molti caregiver sarà più comodo tenere i capelli corti, passando dal parrucchiere una o due volte l'anno. Il taglio può essere uniforme o irregolare, tagliando di più le aree problematiche e consentendo una maggiore lunghezza nel resto del corpo. In ogni caso, il taglio non dovrebbe essere eccessivo, poiché i peli svolgono una funzione protettiva che deve essere mantenuta in modo da non danneggiare la salute del cane. L'essenziale è il seguente:

  • Controlla che non si formino nodi, per i quali possiamo spazzolare le aree più conflittuali come barbe, gambe o addome. Nonostante i miti che circolano, un cane da acqua può essere pettinato, come vedremo, ovviamente, quando non ha i dreadlocks e sempre con un pettine speciale che possiamo ottenere in un istituto specializzato.
  • È importante iniziare dal cucciolo per implementare la cura dei capelli per stabilire una routine accettata dal cane. Per questo possiamo dedicare qualche minuto ogni giorno, rivedere tutte le aree del corpo e aumentare il tempo di cura all'aumentare della tolleranza del cane.
  • La cura dei capelli dovrebbe iniziare con le aree meno delicate, come il lombo e i lati, per finire nelle parti in cui è più comune formare grovigli o attaccare erbe, semi o fango, come le gambe, la pancia o sotto la coda.

Cura specifica per peli di cane acquatico

Circolano informazioni contraddittorie su come pettinare e, in generale, su come prendersi cura del mantello del cane acquatico. Questi sono alcuni dei metodi da considerare :

  • Devi fare i dreadlocks a mano : No, i dreadlocks verranno fatti da soli man mano che i peli crescono, a condizione che i peli abbiano alcune caratteristiche che li favoriscono, dal momento che non tutti i cani acquatici hanno gli stessi peli.
  • È essenziale radersi i capelli una o due volte all'anno : No, possiamo scegliere di lasciare intatto il mantello sebbene richieda la manutenzione che abbiamo esposto nella sezione precedente.
  • Non puoi spazzolare : Falso, tranne quelli che hanno il mantello nei dreadlocks, il resto può trarre beneficio dalla spazzolatura per rimuovere detriti di piante, fango o nodi nelle aree che sfregano e sporcano. Possono anche essere spazzolati prima del bagno e quando i capelli sono bagnati.
  • Non bagnarli : anche falso, puoi e dovresti fare il bagno al cane da acqua, usando i prodotti giusti e asciugando i capelli con cura per evitare la formazione di nodi, senza usare asciugamani. Puoi anche applicare, in seguito, riccioli texturizzatori per rimodellarlo.
  • Il bagno dovrebbe essere sempre fatto con acqua fredda : assolutamente no. Per quanto lo strato di sub-pelo sia chiamato "lana", non si restringe se lavato con acqua calda.

Un problema: come rimuovere i nodi

All'interno delle informazioni su come pettinare il nostro cane acquatico non può mancare una sezione dedicata ai nodi. Per molte preoccupazioni che dispensiamo, ad un certo punto potremmo dover affrontare un nodo tra i capelli del nostro cane da caccia in acqua. Per annullarlo possiamo seguire i seguenti passi:

  1. Utilizzare un prodotto umidificatore per evitare danni durante la manipolazione dei capelli, poiché è molto facile da sbucciare e rompere.
  2. Innanzitutto, prova a separare i capelli con le mani, con molta attenzione.
  3. Se necessario, utilizzare un tagliatore. Possiamo ottenerne uno in stabilimenti specializzati.
  4. A volte il nodo è così denso o così attaccato alla pelle che non è rimasta alcuna soluzione da tagliare. Poiché la pelle del cane, molto sottile, sarà attaccata ai peli, dobbiamo stare molto attenti a non ferire il nostro cane. Se mettiamo un pettine tra la pelle e il nodo eviteremo di tagliare la pelle.
  5. Se i nodi sono molto numerosi ed è impossibile annullarli, dovremo considerare un taglio di capelli. Consultiamo il nostro battipista di riferimento.
  6. In ogni caso, la cosa più importante è prendersi cura del mantello regolarmente per prevenire queste formazioni indesiderate.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come pettinare il mio cane da caccia in acqua? Ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Cura dei capelli.

Raccomandato

Shampoo per pulci fatto in casa per cani
2019
Herpesvirus canino - Contagio, sintomi e prevenzione
2019
Prendersi cura di un cane in 10 passi
2019