Come nutrire un gattino appena nato?

Vedi file Cats

I gattini neonati dovrebbero rimanere con i genitori fino alle otto o dieci settimane di età, poiché nulla sostituisce il colostro e il latte materno. Prima di questa età non è consigliabile lasciarli in adozione. Ma come nutrire i cuccioli appena nati che sono stati respinti dalla madre? E quelli che sono rimasti orfani?

Sebbene non sia consigliabile separare un gattino da madre e fratelli, poiché ciò influisce negativamente sul suo benessere, sviluppo e socializzazione, a volte non esiste altra opzione. Pertanto, in questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo come è l' alimentazione dei cuccioli appena nati . Scoprirai anche come eseguire un buon controllo della crescita e molti altri dettagli fondamentali sull'alimentazione dei cuccioli. Scopri come nutrire un gattino in questa guida completa!

Cosa mangiano i cuccioli appena nati?

Immediatamente dopo la nascita dei gattini, il genitore inizia a produrre un latte speciale chiamato " colostro ", giallastro e ricco di proteine. Questo latte fornirà a tutti i cuccioli le necessarie difese immunitarie in questa fase molto vulnerabile. In seguito produrrà latte materno maturo, che è l'alimento ideale per ogni gattino.

Tutti i bisogni dei gattini saranno coperti dal latte materno durante le prime settimane e qualsiasi fattore che lo prevenga porta a una rapida disidratazione dei più piccoli. Pertanto, dobbiamo garantire che tutti i cuccioli facciano schifo correttamente, soprattutto quando parliamo di numerose cucciolate e che ingrassino correttamente. Pertanto, il latte materno è ciò che un gattino mangia fino alle otto settimane, almeno, a quel punto ha luogo lo svezzamento.

Come nutrire i gattini neonati orfani?

Per cominciare, dovresti sapere che nutrire i cuccioli orfani è un processo complesso, quindi la prima cosa che ti consigliamo è di andare da un veterinario. Lo specialista ti aiuterà a valutare lo stato di salute della cucciolata, ti offrirà consigli e la migliore formula per i più piccoli.

Latte per gatti neonati

La formula per lattanti artificiali è un alimento che possiamo acquistare in qualsiasi clinica veterinaria o ospedale e, sebbene non sia efficiente come il latte materno, copre le esigenze nutrizionali dei gattini. In questa fase richiedono circa 21-26 kcal per 100 grammi di peso. Possiamo sostituirlo temporaneamente con una formula di formula per neonati d'emergenza.

Il latte materno deve essere preparato appena prima di somministrarlo ai gattini e deve essere distribuito ai gattini in siringhe e capezzoli sterili. Idealmente, ogni gattino ha la sua tettarella. Si consiglia di non preparare il latte in anticipo, ma se è necessario farlo, è necessario tenerlo in frigorifero a una temperatura massima di 4 ° C e mai più di 48 ore.

Le siringhe sono più appropriate per i gattini per meno di 4 settimane perché spesso le tettarelle sono troppo grandi per loro o hanno troppo liquido.

Il latte dovrebbe essere somministrato a una temperatura di 37-38 ° C, è meglio riscaldarlo a bagnomaria perché se lo riscaldi nel microonde, si formeranno bolle di liquido molto calde e altre molto fredde. Il gattino deve mostrare il riflesso di aspirazione per poterlo alimentare con il biberon ma può causare problemi di deglutizione. In caso contrario, consultare il veterinario.

Tasso di distribuzione per alimentare i gattini

Il numero di colpi che un gattino dovrebbe ricevere al giorno è variabile. Quando sono con la madre, i cuccioli tendono ad assorbire il latte in piccole quantità, ma in molti modi, fino a 20 volte al giorno. Pertanto, il tasso di distribuzione dell'alimento sostitutivo deve essere regolare, senza superare le 6 ore tra l'assunzione e l'assunzione . Allo stesso modo, dovrebbe essere lasciato un tempo sufficiente per svuotare lo stomaco dei cuccioli, da 3 a 4 ore circa.

Si consiglia di offrire da 4 a 8 colpi giornalieri, lasciando tra loro un tempo compreso tra 3 e 6 ore al massimo. Sarà essenziale rispettare i tempi di riposo di ogni individuo ed evitare di svegliarli costantemente, poiché ciò può generare un'immagine di stress.

È anche importante notare che, sebbene le condizioni siano favorevoli e i gattini bevano abbondantemente, l'alimentazione artificiale può causare un ritardo nello sviluppo dei gattini. Questo non deve superare il 10% e deve essere compensato allo svezzamento. La capacità dello stomaco di un neonato è di circa 50 ml / kg. Generalmente un gattino assorbe solo circa 10-20 ml per assunzione di latte, quindi la concentrazione del sostituto del latte è essenziale per soddisfare le esigenze dei gattini.

Se la densità di energia dei cuccioli è troppo bassa dovremo aumentare il numero di colpi. In questo caso per coprire le esigenze nutrizionali creeremo un eccesso di liquido che può influire sull'equilibrio idrico e danneggiare il rene. D'altra parte, se il sostituto del latte è troppo energico o se diamo troppo al gattino, potrebbe avere diarrea osmotica o altri disturbi digestivi.

Dai da mangiare ai gattini appena nati passo dopo passo

Prima di iniziare, dobbiamo preparare un ambiente calmo e rilassato, in questo modo eviteremo la comparsa di problemi di stress, deglutizione o digestione. Per dare da mangiare ai cuccioli orfani dobbiamo metterli nella stessa posizione che adotterebbero se fossero accanto al loro genitore: la testa sollevata e il ventre sopra un asciugamano . Li lasceremo allattare fino a quando non saranno soddisfatti, cercando sempre di rispettare gli importi sopra menzionati.

Una volta terminato l'allattamento al seno, continueremo ad aspettare alcuni minuti e poi aiuteremo il gattino a defecare e urinare, massaggiando delicatamente la pancia e l'area genitale in modo da svuotare l'intestino in modo solido o gassoso. È un passo molto importante. Quindi posizioneremo tutti i cuccioli, uno per uno, nel loro nido in modo che si rannicchino e riposino. Continueremo a nutrirli in questo modo fino all'inizio dell'età dello svezzamento, che è di circa 4 o 8 settimane .

Se il gattino si sveglia costantemente, miagola e geme, è un segno che lo denutriamo. Se non aumentiamo il numero di scatti o kcal. del latte fornito potrebbe diventare progressivamente inattivo e smettere di ingrassare . Prima di una foto di malnutrizione osserveremo diarrea, disidratazione, ipotermia e ipoglicemia. Nei casi più gravi, dovremmo contattare urgentemente il veterinario.

Cura dei cuccioli appena nati

Oltre a tutto quanto sopra menzionato, dobbiamo fornire un ambiente adatto per i cuccioli di gatto. In questa fase non sono in grado di regolare la loro temperatura, quindi dobbiamo fornire loro un nido caldo e caldo.

Possiamo usare una scatola di cartone o un corriere e, in fondo, posizioneremo un tappetino termico a circa 20 ° C o 22 ° C. In cima posizioneremo diversi asciugamani, poiché il contatto diretto con il tappetino potrebbe causare ustioni nei più piccoli. Se fa molto freddo possiamo coprire con una coperta il "nido" che abbiamo preparato, lasciando solo un piccolo buco.

L'umidità ambientale è un parametro che devi controllare: l'igrometria dovrebbe essere tra il 55-65%, soprattutto quando i cuccioli sono lontani dalla madre. Per fare questo puoi semplicemente posizionare alcune ciotole con acqua vicino al nido per mantenere idratate le mucose orali e respiratorie dei gattini.

Controllo del peso dei cuccioli appena nati

Il peso alla nascita è un importante fattore diagnostico. È stato stabilito che un basso peso alla nascita è correlato alla gravità delle malattie dei neonati. Uno studio mostra che il 59% dei gatti morti o nati pochi giorni dopo la nascita aveva un peso alla nascita basso.

Se il gatto ha ricevuto un'alimentazione inadeguata per il suo stato fisiologico durante la gravidanza, il peso dei gattini può essere influenzato. Inoltre, i cuccioli con un basso peso alla nascita hanno un metabolismo più elevato e un fabbisogno energetico maggiore. Sono più predisposti all'ipoglicemia. Per conservare i dati, si consiglia di annotare il peso dei cuccioli ogni giorno, almeno durante le prime 2 settimane.

Il normale peso alla nascita di un gattino è compreso tra 90 e 110 grammi . Inoltre, durante il primo mese devi guadagnare circa 15 o 30 grammi al giorno (almeno 7-10 grammi al giorno) e aver raggiunto il doppio del tuo peso alla nascita all'età di 14 giorni. Da quel momento in poi il tuo peso aumenterà tra 50 e 100 grammi ogni settimana . Se maschio o femmina non influenza l'aumento di peso durante le prime settimane.

Una perdita di peso può essere accettabile se non supera il 10% al giorno e se interessa solo un numero limitato di gattini. D'altra parte, se l'intera lettiera perde peso, la causa deve essere trovata rapidamente, andando dal veterinario se necessario. Se il peso di un gattino diminuisce ogni giorno, il cibo è probabilmente insufficiente o di scarsa qualità.

Un gattino che perde peso da 24 a 48 ore o smette di ingrassare per 2 o 3 giorni deve necessariamente ricevere un integratore alimentare, i risultati sono più favorevoli se si interviene all'inizio della perdita di peso.

Rapporto tra età e peso di un gattino in crescita dalla nascita alle 8 settimane:

  • Nascita: 90-110 grammi
  • 1a settimana: 140-200 grammi
  • 2a settimana: 180 - 300 grammi
  • 3a settimana: 250-380 grammi
  • 4a settimana: 260-440 grammi
  • 5a settimana: 280 - 530 grammi
  • 6a settimana: 320-600 grammi
  • 7a settimana: 350-700 grammi
  • 8a settimana: 400-800 grammi

Lo svezzamento dei cuccioli gatti

Cosa mangiano i gattini di un mese? Lo svezzamento dei gatti inizia dopo quattro settimane di vita, sebbene in alcuni individui potrebbe essere più tardi e in altri più rapidamente. Dobbiamo rispettare i tempi di ciascuno dei cuccioli. Inizieremo posizionando cibo umido per cuccioli vicino al nido, tra 2 e 3 volte al giorno.

Man mano che diventano più interessati al cibo, aggiungeremo acqua, che dobbiamo mantenere sempre freschi e rinnovati. In seguito sostituiremo il cibo umido con cibo secco per cuccioli immersi in acqua . Finalmente smetteremo di aggiungere acqua al cibo. Ancora una volta ricordiamo che è un processo progressivo che deve adattarsi a ciascuno dei cuccioli.

Se vuoi saperne di più sull'alimentazione, la cura e la salute dei cuccioli di gatto, non esitare ad allenarti nel corso VETFORMATION Veterinary Assistant, che ti insegnerà a prenderti cura dei tuoi gatti in modo professionale. Inoltre, puoi anche specializzarti nel corso di Etologia felina.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come nutrire un gattino neonato?, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Allattamento al seno.

Raccomandato

Il mio cane ha una vulva gonfia
2019
Il rottweiler è pericoloso?
2019
Cosa significano le posizioni dei cani che dormono?
2019