Come nutrire un cane con megaesofago?

Vedi i file dei cani

L'esofago è il tubo muscolare che collega la faringe allo stomaco, aiutando il trasporto del cibo eseguendo movimenti peristaltici . Ci sono cause che influenzano questa mobilità e producono ciò che è noto come megaesofago. In questo articolo di milanospettacoli.com daremo maggiori dettagli su questa malattia, caratterizzata dalla presenza di rigurgito, nonché dalle sue cause e cure, prestando particolare attenzione a come nutrire un cane con megaesofago, poiché è un aspetto essenziale per migliorare la qualità della vita dell'animale interessato. Se il tuo cane rigurgitato potrebbe soffrire di megaesofago, questo articolo ti interessa!

Che cos'è il megaesofago nei cani?

Il megaesofago consiste nella dilatazione patologica e generalizzata dell'esofago . Si verifica quando si verifica una diminuzione della motilità (ipomotilità); ricorda che l'esofago esegue movimenti chiamati peristalsi che aiutano il transito del cibo. Il megaesofago può essere congenito o acquisito . Nel primo caso interesserà i cuccioli, di solito quando iniziano con un'alimentazione solida; d'altra parte il megaesofago acquisito può colpire animali adulti e ha diverse cause, come la presenza di un corpo estraneo o miastenia (debolezza muscolare).

Sintomi di megaesofago nei cani

Il sintomo più caratteristico è il rigurgito di cibo e / o liquidi, che può aggravare la condizione causando la polmonite da aspirazione. La perdita di peso è un altro dei sintomi del megaesofago nei cani, così come i ripetuti tentativi di deglutizione. Il cane può rigurgitare anche diverse ore dopo l'ingestione. È necessario cercare la causa del megaesofago per poterlo curare e, nel frattempo, è molto importante sapere come nutrire un cane con megaesofago, poiché questa malattia rende difficile la deglutizione e, con rigurgito, complica la corretta alimentazione del nostro cane.

Megaesofago congenito nei cani

Un cucciolo può soffrire di megaesofago congenito, cioè nascerà già affetto da questa condizione, dalla quale potremo osservare i sintomi durante i suoi primi mesi di vita . L'esofago non può contrarsi normalmente, la sua motilità è ridotta, quindi non svolge la funzione di guidare il bolo allo stomaco. Di solito è un frammento dell'esofago che soffre di questa mancanza di attività e, sopra di esso, il resto dell'esofago si dilata come se fosse un palloncino. Una causa di megaesofago congenito nei cani sono le miopatie ereditarie, malattie genetiche in cui si verifica una degenerazione progressiva della muscolatura. Il segno principale è debolezza. Dallo svezzamento vedremo che il cucciolo cerca di mangiare ma si scoraggia presto, rigurgita e può anche avere sintomi respiratori in caso di polmonite da aspirazione (febbre, difficoltà respiratoria, tosse). Possono rigurgitare piccole quantità di cibo che vengono mangiate di nuovo e quindi, ripetendo il processo, il cibo più liquido finisce per arrivare allo stomaco. Il cucciolo potrebbe avere problemi a mangiare cibi solidi e liquidi o entrambi. Se osserviamo uno di questi segni dobbiamo andare dal veterinario, che sarà incaricato di prescrivere il trattamento appropriato, per il quale il modo di offrire cibo è molto importante. Nelle sezioni seguenti vedremo come nutrire un cane con megaesofago.

Cause di megaesofago nei cani

I cani adulti possono anche soffrire di megaesofago acquisito, che si verifica quando una causa ( corpo estraneo o miastenia ) influisce sulla motilità dell'esofago, in modo che, senza i suoi movimenti caratteristici, alla fine si dilata, il che rende difficile la deglutizione e favorisce rigurgito. A seconda della causa di questo meccanismo, il veterinario stabilirà il trattamento appropriato, prestando anche attenzione a come nutrire un cane con megaesofago, poiché questo sarà un pilastro importante, come vedremo nella sezione successiva, poiché è essenziale mantenere corretta alimentazione Negli animali adulti può verificarsi anche polmonite da aspirazione.

Dobbiamo sapere che il megaesofago acquisito nei cani è difficile da risolvere perché non è facile scoprire la causa che lo origina. Abbiamo parlato di corpi estranei e miastenia, ma il megaesofago potrebbe anche verificarsi a causa di neuropatia, esofagite, morbo di Addison, tumori, ipotiroidismo, ecc., E in molti casi la causa è sconosciuta (megaesofago idiopatico). Il megaesofago che appare nei cani adulti è irreversibile, sebbene alcuni animali siano in grado di sopravvivere per molti anni con la cura adeguata, facendo attenzione al cibo e prestando attenzione alla diagnosi precoce di possibili complicanze respiratorie.

Diagnosi e trattamento del megaesofago nei cani

Se il nostro cane ha sintomi come quello che abbiamo descritto, dobbiamo trasferirlo al veterinario. Il megaesofago può essere diagnosticato con una semplice radiografia o con contrasto del bario . È anche possibile valutare la presenza di polmonite. Il trattamento dipenderà dalla causa che lo sta causando. La polmonite, se esiste, viene trattata con antibiotici.

I cuccioli nati con megaesofago congenito possono condurre una vita normale. Oltre al trattamento prescritto dal veterinario, a casa dovremo occuparci di far mangiare il nostro cane, poiché il mantenimento della nutrizione è di base. Se vogliamo sapere come nutrire un cane con megaesofago, queste sono le linee guida da seguire:

  • Dovremmo sapere che il grado di dilatazione dell'esofago non determina la gravità del quadro e ci saranno cani con difficoltà a digerire il cibo solido, mentre altri non saranno in grado di consumarlo liquido. Dobbiamo dimostrare quale consistenza il nostro cane ammette di più.
  • Sia l'alimentatore che il bevitore devono essere posizionati in alto, poiché mantenere l'esofago il più allungato possibile è possibile sfruttare la forza di gravità quando si abbassa il cibo dalla cavità orale al sistema digestivo.
  • Dopo il pasto, si raccomanda al cane di mantenere la postura verticale per 15-30 minuti per garantire che il cibo raggiunga lo stomaco. Per questo, è consigliabile utilizzare una sedia per cani con megaesofago.
  • È una buona idea distribuire la razione giornaliera in diverse dosi, 3-4, in modo che il cane consumi piccole quantità più volte al giorno.
  • Per quanto riguarda il tipo di cibo per un cane con megaesofago, come diciamo è possibile seguire una dieta normale, ma prestando attenzione alla trama per offrire quello che meglio tollera.

Immagine: mercadolibre.com.mx

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come nutrire un cane con megaesofago?, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Altri problemi di salute.

Raccomandato

10 fiori bianchi per giardino
2019
Parassiti nei gatti - Sintomi, trattamento e contagio
2019
Animali onnivori - Più di 40 esempi e curiosità
2019