Come fare il sapone alla lavanda con olio riciclato

Vi è attualmente una crescente domanda per le persone che, per motivi economici o ecologici, decidono di interrompere l'acquisto di prodotti per l'igiene personale e iniziano a farlo da soli. Questo non solo fa risparmiare un po 'di denaro, ma diventa anche un fantastico compito creativo e ti consente di personalizzare prodotti come saponi o lozioni a piacere.

Il problema è che molte di queste soluzioni passano attraverso l'uso di soda caustica, un elemento che può essere dannoso sia per l'ambiente che per la pelle. Questo elemento può essere sostituito da altri prodotti naturali che portano risultati eccellenti e rispettosi del pianeta. Ecco perché nel prossimo articolo vogliamo insegnarti come farlo. Continua a leggere è il prossimo articolo su come preparare il sapone alla lavanda con olio riciclato e raccontaci la tua esperienza!

Proprietà del sapone alla lavanda

La lavanda è un'ottima opzione come sapone fatto in casa, poiché è una pianta con enormi proprietà medicinali, oltre a una grande fragranza e un bel colore. Se facciamo questo sapone possiamo usarlo per molte cose diverse, inoltre, può rivelarsi un regalo molto originale. Di seguito spieghiamo perché il sapone alla lavanda con olio riciclato è un'ottima opzione:

  • La lavanda è una pianta in grado di rilassarsi, qualcosa di ideale per un sapone.
  • Ha capacità antisettica, a livello virale e batterico, motivo per cui è raccomandato per la cura di tagli, dermatiti e ustioni.
  • Ha un ottimo aroma.
  • È molto morbido, quindi può essere utilizzato in neonati e bambini.
  • Ha un colore molto bello.
  • Può essere utilizzato non solo per la pulizia personale, ma anche per aromatizzare gli armadietti.

Come preparare il sapone alla lavanda senza soda caustica

Il sapone fatto in casa alla lavanda con olio riciclato è un'ottima alternativa per coloro che vogliono fare il proprio sapone, riutilizzare i prodotti e, a loro volta, ridurre al minimo l'impatto ambientale. Come abbiamo già commentato, in questa ricetta non useremo la soda caustica, invece useremo la saponaria (o portasapone), una pianta nota da secoli per la sua capacità di produrre schiuma e sapone.

Oltre all'olio riciclato e alla saponaria, gli ingredienti necessari per realizzare questo sapone alla lavanda sono i seguenti:

ingredienti

  • 1 litro d'acqua
  • 200 millilitri di olio, preferibilmente di oliva. L'olio può essere riciclato, tuttavia non può essere bruciato.
  • 50 grammi di saponaria macinata.
  • 75 grammi di olio di lavanda.

Come viene prodotto il sapone alla lavanda

  1. Portare l'acqua a ebollizione e rimuoverla dal fuoco una volta che ha raggiunto il punto di ebollizione.
  2. Aggiungi la saponaria macinata e copri la pentola, lasciala riposare per 1 ora.
  3. Passare il liquido attraverso un filtro e aggiungere l'olio riciclato e l'olio di lavanda.
  4. Rimuovi quella miscela e, una volta uniforme, mettila in uno stampo e lasciala in frigorifero fino a quando non si solidifica.

Come preparare un sapone alla lavanda fatto in casa con glicerina

Se non hai il tempo, il desiderio o pensi che possa essere complicato, ti lasciamo un'altra alternativa più semplice per preparare il sapone alla lavanda fatto in casa. Naturalmente, senza l'utilizzo di olio riciclato e con un prodotto che non può essere classificato come biologico.

Molte volte confondiamo il fatto in casa con quello ecologico, tuttavia, sebbene in misura minore rispetto alla soda caustica, la glicerina proviene da oli e grassi animali e vegetali, quindi per la sua elaborazione c'è un impatto ambientale sebbene non la contaminazione causata dalla soda caustica.

Il sapone che spiegheremo di seguito può essere fatto con quasi tutte le piante aromatiche, tuttavia, in questo articolo ti insegniamo come farlo con la lavanda:

ingredienti

  • 450 grammi di glicerina neutra, liquida o in compresse.
  • 20 gocce di olio di lavanda.
  • Una manciata e mezza di fiori secchi di lavanda.

preparazione

  1. Riscalda le compresse o la glicerina liquida a bagnomaria fino a quando non assume una consistenza densa.
  2. Mentre rimuovi la glicerina già liquida vedi aggiungere fiori secchi e olio essenziale di lavanda.
  3. Una volta mescolato e con una consistenza uniforme, mettilo in uno stampo.
  4. Lascialo all'aperto e, una volta che la sua temperatura scende, mettilo in frigorifero.
  5. Lascia riposare lo stampo con il sapone in frigorifero fino a quando non assumono una consistenza indurita.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come preparare il sapone alla lavanda con olio riciclato, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altre ecologie.

Raccomandato

I conigli bevono acqua?
2019
La leggenda dei colibrì Maya
2019
Cosa devo fare se il mio cane prova ad attaccare un altro cane?
2019