Come e quando potare gli alberi da frutto

La potatura degli alberi da frutto ha le loro differenze rispetto alla potatura degli alberi da giardino convenzionali. Questo perché l'obiettivo della potatura di questi alberi è quello di ottenere frutti di buona qualità, quindi è necessario prevenire piccoli frutti di scarsa qualità, tenendo conto che se la potatura è eccessiva, possiamo danneggiare alla produzione dell'albero. Pertanto, dobbiamo cercare l'esatto equilibrio tra crescita e produzione.

In questo articolo, parleremo di come e quando potare gli alberi da frutto .

Come potare gli alberi da frutto

È conveniente potare e guidare gli alberi da frutto poiché sono giovani, poiché farlo quando sono più grandi richiede più sforzo, tempo e strumenti ed è più facile far sì che i giovani esemplari si adattino a nuove situazioni. Dobbiamo cercare di ottenere una forma più aperta dei rami, facendo sì che si sviluppino più largamente attraverso l'albero ed eliminino rami verticali e ciucci, poiché sono quelli che tolgono il vigore dell'albero e peggiorano i frutti. È anche possibile guidare questi rami verticali in una posizione più orizzontale, riducendo la loro velocità di crescita e incoraggiando la formazione di boccioli di fiori e frutti .

Quando abbiamo già dato una struttura adeguata al giovane albero da frutto, la potatura può iniziare. La potatura viene eseguita ogni anno e dobbiamo rimuovere il legno non produttivo, mantenendolo in una dimensione adeguata, in modo da aumentare la quantità di luce che riceve il resto dei rami. Con la potatura annuale, manteniamo legno produttivo e fecondo e facciamo in modo che l'albero si sviluppi sano e vigoroso. Una volta che l'albero inizierà a dare frutti, la sua crescita sarà più lenta e anche le esigenze di potatura. Al termine della potatura, l'albero stesso si adatta al cambiamento e la sua risposta dipende dalla posizione del taglio. Per sapere come effettuare la potatura di un albero da frutto devi prendere in considerazione il tipo di potatura che viene eseguita, perché dipenderà dalla quantità che viene eliminata e da quale punto dei rami tagliati.

  • Chiarimenti: l'assottigliamento dell'albero elimina alcuni rami e consente agli altri rami di ottenere un residuo di energia e crescere più vigorosamente.
  • Intestazioni: le intestazioni consistono nel lasciare più gemme sui rami e che queste generano una crescita più compatta, ramificata e densa.

Normalmente viene tagliato sopra i tuorli, come vedremo in seguito, a seconda del tipo di tuorlo che viene tagliato, un effetto o un altro si ottiene sulla crescita dell'albero da frutto e sulla sua produzione.

Le parti di un albero da frutto

Comprendere le parti di un albero da frutto, aiuta a eseguire una potatura adeguata . Devi trovare un equilibrio tra frutta e foglie per ottenere una buona potatura. Circa quaranta foglie sono sufficienti per lo sviluppo di frutti di qualità, quindi dobbiamo tenere conto del numero di boccioli di fiori quando si tratta di raggiungere questo equilibrio. Inoltre, conoscere queste parti e ciò a cui servono ti aiuterà a sapere meglio come prendersi cura degli alberi da frutto. Queste sono le diverse parti di questi tipi di alberi:

  • Germoglio terminale: il germoglio terminale è l'ultimo germoglio più grasso del ramo. Questo tuorlo cresce più velocemente e si forma vigorosamente. Durante il taglio, viene causata l'attivazione dei tuorli dietro.
  • Germogli di fogliame : i germogli di fogliame sono germogli triangolari e piani che si trovano sul lato dei rami. Se tagliamo appena sopra, questi germogli verranno attivati ​​e i rami produrranno foglie.
  • Boccioli di fiori: sono boccioli grassi che si gonfiano all'inizio della primavera. Questi germogli formeranno i fiori.
  • Freccette: sono piccoli rami con boccioli di fiori e che si sviluppano sui rami più antichi. Questi rami dovrebbero essere preservati, in quanto garantiscono la fruttificazione annuale.
  • Cicatrice stagionale: è l'anello che si forma sul ramo e segna l'inizio di un periodo di crescita dopo un periodo di riposo.

Quando si potano alberi da frutto

Dopo il periodo di riposo o dormienza, alla fine dell'inverno e poco prima del periodo di scoppio primaverile, è il momento giusto per eseguire la potatura. Inoltre, se lo facciamo in questo momento, le ferite che sono state prodotte dalla potatura guariranno meglio e più velocemente. Possiamo anche ritardare la potatura fino a una settimana dopo la fioritura dell'albero, con danni minimi alla pianta.

Inoltre, possiamo eseguire una piccola potatura durante l'estate e l'autunno e pizzicare i germogli di maggior vigore, per favorire la comparsa di rami laterali più vigorosi e con gemme di fiori.

Per ridurre il vigore di alcuni alberi da frutto, quando si sviluppano troppo, possiamo farlo all'inizio o alla metà di agosto. Se vogliamo che i frutti siano di qualità superiore, elimineremo le foglie che ne ombreggiano il frutto. Quello che dovremmo considerare è che la potatura nel tardo autunno o all'inizio dell'inverno è la peggiore, poiché in questo caso lasceremo le ferite degli alberi esposte fino alla fine dell'inverno, che possono causare attacchi di funghi e più danni a causa di Le gelate di questi tempi.

Dopo aver saputo come e quando potare gli alberi da frutto, potresti voler sapere perché cadono i frutti dell'albero.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come e quando potare gli alberi da frutto, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Coltivazione e cura delle piante.

Raccomandato

La giungla
2019
Nutrire il cincillà dalla coda lunga
2019
Problemi di pelle Shar Pei
2019