Come accarezzare un gatto?

Vedi file Cats

Sebbene possa sembrare impossibile, la maggior parte dei guardiani di gatti domestici non sa come accarezzare un gatto. Molti sono sorpresi nel vedere che il loro gatto reagisce "inaspettatamente" da un morso o da un graffio proprio nel mezzo di una sessione rilassante. Tuttavia, molti sono stati avvertiti senza saperlo.

In questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo come accarezzare un gatto in modo corretto, positivo e sicuro. Parleremo delle aree preferite del corpo dei gatti, del linguaggio del corpo dei gatti o di come eseguire correttamente una sessione, prestando sempre attenzione al benessere. Continua a leggere!

Come dovrebbe essere accarezzato un gatto?

Il gatto domestico ( Felis silvestris catus ) è, come altri gatti selvatici, un animale solitario. Tuttavia, l'addomesticamento ha fortemente incoraggiato il comportamento sociale di questa specie. Ciò significa che un gatto può essere più o meno tollerante, a seconda della genetica, della socializzazione e delle esperienze vissute.

Dovremmo anche sapere che i gatti non amano l'eccessiva manipolazione, quindi imparare a interpretare il linguaggio felino è fondamentale se vogliamo conoscere meglio il nostro gatto, identificare la sua soglia di tolleranza e avere aspettative adeguate quando si tratta di relazionarsi con esso.

Alcuni dei segni che un gatto è felice sono:

  • Postura rilassata del corpo
  • Orecchie erette
  • Coda e testa sollevate
  • Cammina in sicurezza
  • Coda "vibrante"

Quando identifichi queste posture del corpo, saprai che il tuo gatto è rilassato, ricettivo e pronto ad essere accarezzato. Tuttavia, dovresti anche fornire fiducia offrendo un'atmosfera rilassata, usando un tono di voce acuto e morbido o facendo approcci lenti e progressivi.

Allo stesso modo, sarà essenziale lasciare che il gatto prenda l'iniziativa quando inizia una sessione di coccole. Continueremo a osservare il linguaggio del tuo corpo per notare eventuali sintomi di dispiacere e lasciare che il gatto parta, cioè per decidere quando terminare la sessione di coccole. Non esagereremo mai, ma rispetteremo sempre i suoi limiti .

Dove accarezzare un gatto?

Ora che conosci alcune premesse di base, spiegheremo come accarezzare correttamente un gatto, mostrandoti quali sono di solito le aree preferite del corpo del felino. Tuttavia, dovresti riservarti un po 'di tempo ogni giorno per conoscerlo meglio, poiché ogni gatto ha le sue preferenze.

Inizieremo ad offrirti carezze lunghe e morbide e a favore dei capelli, mai contro i capelli . Idealmente, segui sempre la stessa direzione ed evita di picchiare, colpire o pizzicare, anche se l'intenzione è buona. In queste prime sessioni dobbiamo essere il più attenti e affettuosi possibile.

Inizieremo con la testa, "pettinando" con la punta delle dita la parte superiore della testa e il collo. Possiamo anche massaggiare la parte superiore e centrale della schiena, iniziando con le scapole e finendo vicino alle vertebre toraciche. Allo stesso modo, possiamo graffiare delicatamente le guance e la parte inferiore del mento, sebbene queste aree possano essere riservate a quelle più vicine a te.

Eviteremo di accarezzare la pancia, la coda, le gambe o i cuscinetti . Queste aree di solito non li soddisfano ed è molto probabile che quando ci toccheremo vedremo segni di dispiacere. In caso di ignorarli, il gatto può iniziare ad aumentare l'intensità degli avvertimenti, mediante un graffio o un morso.

Alcuni dei segni di un gatto arrabbiato sono:

  • Postura corporea tesa
  • Orecchie indietro
  • Coda di setola
  • Colpire la coda
  • Coda molto veloce
  • Movimenti veloci
  • Mantello arruffato
  • Corpo ad arco
  • Coda di setola
  • Bocca aperta
  • sbuffa
  • grugniti

Se osserviamo uno dei segnali menzionati, ci fermeremo immediatamente. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che non è mai consigliabile che il gatto lo mostri. Pertanto, l'ideale è identificare gradualmente il limite di tolleranza del gatto e non tentare mai di superarlo.

Nelle nostre sessioni di carezza cercheremo sempre di fornire un'esperienza positiva, prestando molta attenzione al benessere e al linguaggio del corpo del gatto.

Come accarezzare un gatto che dorme?

Molte persone si chiedono come accarezzare un gatto per rilassarsi e dormire in pace. Ricorda che il sonno è una delle abitudini più importanti per i gatti, soprattutto nelle sue fasi iniziali, perché dipende dal corretto apprendimento e benessere.

Per rilassare un gatto e farlo addormentare, l'ideale è fornire carezze morbide e lunghe . Inoltre, dobbiamo fornire delle pause affinché l'organismo smetta di essere stimolato e possa iniziare a riposare, finché alla fine non ci fermeremo . Calore, silenzio o musica soft sono anche le chiavi per far addormentare il gatto.

Come accarezzare un gatto Arisco?

Ci sono molte persone che si chiedono come far accarezzare un gatto . Tuttavia, come abbiamo accennato in precedenza, una delle chiavi per rendere questa routine positiva e rispettosa è quella di consentire al gatto stesso di iniziare e terminare.

In nessun caso dovremmo punire o sgridare un gatto che non vuole essere accarezzato. Infatti, se osserviamo che il nostro gatto è accarezzato di meno, è aggressivo, spaventato o rifiuta la manipolazione, dobbiamo sospettare che ci sia un problema legato allo stress .

Né dovremmo toccare il gatto quando è rilassato, addormentato o distratto, perché quando il gatto non vuole essere accarezzato e lo forziamo stiamo generando una situazione di stress inutile. Né faremo movimenti improvvisi o ritireremo improvvisamente la mano.

Nei gatti timidi, spaventosi o aggressivi, la manipolazione dovrebbe essere sempre delicata, positiva e graduale. Eviteremo le "aree proibite" e useremo rinforzi positivi per rendere la situazione positiva. Per questo possiamo rafforzare con la voce, attraverso un " molto buono " o offrire prelibatezze per i gatti .

Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario consultare il veterinario con le linee guida di gestione e l'opzione di utilizzare feromoni rilassanti per migliorare il benessere del felino all'interno della casa. È importante sottolineare che lo stress, specialmente quando parliamo di stress cronico, può anche influenzare la salute dell'individuo.

Come accarezzare un gatto randagio?

Per cominciare, dobbiamo differenziare i due tipi di "gatti randagi" che esistono: gatti selvatici (che non hanno mai socializzato con gli umani) e gatti abbandonati (che appartengono a una famiglia). Il primo non accetterà mai la coesistenza e il contatto con le persone, mentre il secondo può arrivare a relazionarsi in modo positivo.

Inizieremo lasciando che il gatto ci annusi la mano in modo che possa identificarci e, quindi, sentirci più a nostro agio in nostra presenza. Se non mostra interesse, non forzeremo la situazione e non cercheremo un momento più propizio per interagire con essa. Ancora una volta esamineremo il tuo linguaggio del corpo.

Se osserviamo segni positivi, ad esempio che ci sfrega contro o che richiede attenzione, allora possiamo provare ad accarezzarlo con cautela, morbidezza e movimenti lenti . Inoltre, fai attenzione se identifichiamo una leggera fusa, sebbene sia generalmente un segno di benessere e piacere, può anche significare che il gatto non si sente completamente a suo agio.

Benefici di accarezzare un gatto

Per finire questo articolo su come accarezzare un gatto, dovremmo menzionare i vari vantaggi della relazione con un gatto e accarezzarlo. Secondo vari studi [1] [2] [3] accarezzare un gatto influisce positivamente sul nostro stato di salute, riducendo il rischio di infarto del 30% .

Allo stesso modo, l'impatto sul nostro corpo è sorprendente. Le persone che accarezzano regolarmente i gatti dichiarano di comunicare meglio, hanno una maggiore capacità di concentrazione e di maggiore coinvolgimento. Assicurano anche che influisca sull'umore e diminuisca l'ansia .

Quindi, ci sono molte ragioni per cui dovremmo accarezzare i nostri gatti, sia per il nostro benessere che per i suoi. Lo fai anche tu? Condividi la tua esperienza con noi!

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come accarezzare un gatto?, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Assistenza di base.

riferimenti
  1. Rahman, MS (2015). Benefici per la salute degli animali da compagnia. Microbi e salute, 4 (1), 1-3.
  2. Beck, A. (2000). L'uso degli animali a beneficio degli esseri umani: terapia assistita da animali. Teoksessa Fine, A. (toim.) Manuale sulla terapia assistita da animali, basi teoriche e linee guida per la pratica.
  3. Catharine Paddock PhD. (Lunedì 25 febbraio 2008). I proprietari di gatti hanno un rischio di attacco cardiaco più basso, studio. 2019, dal sito Web di Medical News Today: //www.medicalnewstoday.com/articles/98432.php
bibliografia
  • Turner, DC, Bateson, P., & Bateson, PPG (a cura di). (2000). Il gatto domestico: la biologia del suo comportamento. Cambridge University Press.
  • Crowell-Davis, SL, Curtis, TM, & Knowles, RJ (2004). Organizzazione sociale nel gatto: una comprensione moderna. Giornale di medicina e chirurgia felina, 6 (1), 19-28.
  • Turner, DC (2000). 10 La relazione uomo-gatto. Il gatto domestico: la biologia del suo comportamento, 193.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019