In che modo l'inquinamento luminoso influisce sugli esseri viventi?

Il ritmo di vita della società di oggi richiede un consumo di energia molto elevato. Questa produzione di energia provoca diversi tipi di problemi ambientali, tra i quali esiste un tipo di inquinamento ancora molto sconosciuto al pubblico: l'inquinamento luminoso. Ma in che modo l'inquinamento luminoso influisce sugli esseri viventi ? In questo articolo, risponderemo a questa domanda e spiegheremo i dettagli su questo tipo di contaminazione che potrebbe essere più inosservata dalle persone, ma che ci riguarda anche in modo serio.

Quali sono le cause dell'inquinamento luminoso

Questo tipo di inquinamento è una conseguenza dell'eccessiva emissione di luce diretta o indiretta nell'atmosfera da diverse fonti artificiali, con intensità e spettri luminosi diversi, come un uso eccessivo dell'illuminazione esterna.

In generale, è nei paesi sviluppati in cui l'inquinamento luminoso è più elevato. Questo fatto può essere osservato nelle foto notturne e interattive del pianeta. Quindi, vediamo aree che sono più intensamente illuminate, cioè più leggermente contaminate. Questi punti coincidono proprio con le aree più sviluppate del pianeta come il Nord America, l'Europa o il Giappone. Per quanto riguarda il territorio spagnolo, città come Madrid, Barcellona e l'intera area della costa mediterranea sono particolarmente illuminate.

Uno dei problemi principali è che in numerose occasioni tutta questa illuminazione non è necessaria per svolgere le attività svolte, ovvero un'illuminazione inadeguata ed eccessiva, che potrebbe essere facilmente ridotta adottando le misure appropriate e generando costi economici eccessivi, di energia e ambientale. In precedenza, si riteneva che questo fosse un segno di sviluppo economico, ma oggi si sa che no, anche se è vero che una migliore illuminazione migliora la sicurezza o il traffico.

La soluzione non è lasciare le città o le città al buio, ma raggiungere un equilibrio che porti a un miglioramento della qualità dell'illuminazione naturale .

Conseguenze dell'inquinamento luminoso per le persone

Gli esseri viventi, come gli umani, hanno processi biologici che si adattano ai cicli astronomici del cambiamento stagionale e dell'alternanza giorno-notte. In particolare, nell'uomo, negli animali, nelle piante, nei funghi, nei batteri e in alcune alghe, l'ormone responsabile del rilevamento dei cicli e delle stagioni luce-buio si chiama melatonina e viene prodotto, almeno nell'uomo, nella ghiandola pineale o epifisi. Secondo i segnali che questo ormone fornisce, il corpo adatta i processi biologici alle condizioni di luce .

Una delle conseguenze dell'inquinamento luminoso per l'uomo è indiretta all'intrusione di luce. Cioè, quando la luce viene emessa non solo dove è necessaria, ma anche alle aree vicine, causando perdita della qualità della vita o disturbi del sonno. Come, ad esempio, quando le luci stradali vengono introdotte nelle case private.

Un'altra conseguenza è causata dall'abbagliamento. Cioè, quando una persona che è in strada, viene ridotta o disabilitata la visibilità dalle emissioni di luce artificiale. Un esempio potrebbe essere l'illuminazione eccessiva di alcune strade, che invece di essere un vantaggio, i conducenti spesso aumentano la velocità in quelle sezioni, aumentando il tasso di incidenti. Un altro fattore è che le luci mal orientate o potenti di lampioni o altre automobili spesso abbagliano o producono ombre altamente contrastate che peggiorano la visione dell'ambiente. La soluzione potrebbe essere quella di adattare l'illuminazione delle strade alla visione dell'occhio, senza generare eccessivi cambi di luce.

Inoltre, un dispendio eccessivo di energia produce un dispendio eccessivo di combustibili fossili per produrlo, che genera maggiori emissioni di CO2 nell'atmosfera, incidendo indirettamente sulla salute umana.

Scopri in questo altro articolo Quali sono le possibili soluzioni per l'inquinamento luminoso.

Conseguenze dell'inquinamento luminoso per la biodiversità

L'inquinamento luminoso colpisce anche la flora e la fauna, in particolare gli esseri viventi notturni. Questa fauna richiede l'oscurità per mantenere i suoi ritmi e, a volte, la luce non consente loro di svilupparli correttamente o in alcun modo.

Gli effetti sulla flora e sulla fauna di questo tipo di contaminazione sono più studiati che sulla salute umana. Alcuni esempi di come l'inquinamento luminoso colpisce animali e piante sono:

  • L'eccessiva illuminazione delle spiagge è un danno per la vita marina. I cicli di affioramento e discesa del plancton marino sono alterati da questa luce artificiale. Il plancton è la base del cibo per molte specie marine, che sono anche indirettamente colpite.
  • Gli uccelli sono abbagliati e disorientati nelle loro migrazioni. In molti casi, escono più tardi per cercare cibo o non riescono a catturare. Inoltre, molti uccelli muoiono quando colpiscono gli edifici perché non riescono a vedere bene, a volte quando sono abbagliati dalla luce in eccesso.
  • Molti animali che non vedono determinate lunghezze d'onda possono facilmente essere in preda ad altre specie: una luce eccessiva altera le abitudini della maggior parte degli insetti che interrompono il ciclo giorno-notte. Inoltre, la luce ultravioletta rilasciata da molte lampade li danneggia e, indirettamente, i loro predatori naturali come uccelli, pipistrelli o anfibi.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'inquinamento luminoso, in che modo influisce sugli esseri viventi?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Inquinamento.

Raccomandato

Dermatite atopica nei cani - Sintomi e trattamento
2019
Le salamandre sono velenose?
2019
Fotografie di animali che vivono a Chernobyl
2019