In che modo l'energia nucleare influisce sull'ambiente e sull'essere umano

In un momento o nell'altro della sua produzione, qualsiasi fonte di energia finisce per avere ripercussioni sull'ambiente. Al di là delle energie rinnovabili, l'energia nucleare è l'unica che non emette gas a effetto serra, tuttavia, che non li emette non significa che non influenzi l'ambiente.

Tra i vantaggi dell'energia nucleare troviamo che è uno dei più economici ed efficienti, inoltre, crea molta elettricità senza inviare gas nell'atmosfera. Tuttavia, l'energia nucleare rimane potenzialmente molto pericolosa, come esemplificato dagli incidenti verificatisi negli ultimi decenni.

Vuoi sapere come l'energia nucleare influenza l'ambiente e l'essere umano ? Nel seguente articolo di Green Ecology te lo spieghiamo.

Energia nucleare: breve definizione

L'energia nucleare è l'energia nel nucleo di un atomo, le particelle più piccole in cui possiamo dividere un materiale. Nel nucleo di un atomo troviamo due particelle distinte, protoni e neutroni, che sono tenuti insieme dall'energia nucleare.

La tecnologia nucleare è ciò che ci consente di trasformare quell'energia nucleare in altre forme di energia . Ad esempio, le centrali nucleari sono i siti che ci consentono di trasformare l'energia nucleare in energia elettrica.

Ma come possiamo ottenere quell'energia presente nel nucleo degli atomi? Bene, la realtà è che ci sono due modi per farlo:

  • Fissione nucleare : la divisione del nucleo dell'atomo.
  • Fusione nucleare : la fusione del nucleo di due atomi diversi.

Un esempio è l'energia prodotta dal Sole e che ci raggiunge sulla Terra sotto forma di calore e luce, che l'energia è il risultato della fusione di due atomi diversi. Tuttavia, con la tecnologia che abbiamo, è molto difficile per noi riprodurre queste reazioni nelle centrali nucleari, pertanto oggi ciò che viene fatto nelle centrali elettriche è la fissione nucleare.

Il fatto è che quando si verifica una di queste due reazioni, sia fusione che fissione, gli atomi perdono un po 'di massa e quando quella massa viene persa diventa energia termica, cioè calore. Ma oggi non siamo ancora in grado di eseguire una fusione nucleare nelle piante, quindi tutti usano il processo di fissione .

Per questo, la stragrande maggioranza dei reattori nucleari utilizza l'uranio come combustibile, ma non solo qualsiasi uranio, ma arricchito. Il processo di arricchimento è fatto in modo che diventi più instabile, il che rende più facile la divisione del nucleo. Il fatto che le riserve di uranio siano limitate e che questo sia il combustibile principale degli impianti significa che l'energia nucleare non è energia rinnovabile.

In che modo l'energia nucleare influisce sull'ambiente

Non è un caso che ci siano così tante persone che si oppongono all'energia nucleare o che numerosi gruppi ambientalisti sono uno contro l'altro in tutto il mondo. Di seguito spieghiamo come l'energia nucleare influisce sull'ambiente :

Emissioni di CO2

Quando discutono degli effetti dell'energia nucleare sull'ambiente, i suoi sostenitori spesso sostengono che a differenza di altri tipi di centrali elettriche, le centrali nucleari non emettono anidride carbonica, una delle principali cause dell'effetto serra. La realtà è che le sue emissioni di CO2 rispetto a una centrale termoelettrica sono molto più piccole, tuttavia, il suo processo di produzione emette anidride carbonica, specialmente quando si rimuove l'uranio e lo si trasporta negli impianti.

Utilizzo dell'acqua

Le centrali nucleari hanno bisogno di enormi quantità di acqua che servono da refrigerazione per impedire il raggiungimento di temperature pericolose. Questa acqua viene prelevata dai fiumi o dal mare, causando molte volte, insieme all'acqua, l'ingresso degli animali marini. Una volta che l'acqua è stata utilizzata per refrigerare, viene restituita al suo ambiente, ma con una temperatura più elevata. Ciò può causare cambiamenti nella temperatura marina che uccidono le piante e gli animali che abitano quelle acque.

Possibili incidenti

La realtà è che gli incidenti che si sono verificati nelle centrali nucleari sono pochi, tuttavia, ognuno di essi è una vera catastrofe di enormi dimensioni, sia umane che ecologiche. L'esempio più chiaro di uno di questi incidenti è quello che si è verificato a Chernobyl nel 1986, che ha sconvolto un'intera generazione e più vicino nel tempo a quello della centrale elettrica giapponese di Fukushima nel 2011. Come abbiamo detto, le possibilità di che c'è un incidente di questo tipo sono bassi, tuttavia, a causa delle sue conseguenze catastrofiche, qualsiasi rischio diverso da 0 è già troppo. Ancora di più quando ci sono fattori al di fuori del nostro controllo, come lo tsunami che ha causato l'incidente di Fukushima o la possibilità che siano l'obiettivo di un attacco terroristico.

Quando si verifica un incidente di questo tipo in una centrale nucleare, i livelli di radiazione rilasciati sono fatali per qualsiasi pianta, animale o persona esposta. A seconda del livello di intensità di questa radiazione, gli effetti sono fatali a breve, medio o lungo termine, ad esempio causando malformazioni o tumori.

Quando parliamo di conseguenze catastrofiche non è un'esagerazione, l'entità di questi incidenti è tale che un equilibrio globale non può essere raggiunto fino a molti decenni dopo. Inoltre, non riguarda solo l'area più vicina, ma le nuvole radioattive possono percorrere migliaia di chilometri attraverso l'aria o l'acqua.

Scorie nucleari

Ma il problema principale dell'energia nucleare, al di là dei possibili incidenti - che sono molto minori - è nei rifiuti generati, rifiuti inerenti a questo tipo di produzione. Le scorie nucleari possono passare migliaia di anni prima che inizino a cessare di essere radioattive, rappresentando un pericolo latente per la flora e la fauna del pianeta. Oggi sono chiusi in cimiteri nucleari, che ci sigillano e ci isolano sottoterra o in fondo al mare. Il problema è che si tratta di una soluzione a breve termine e che non è definitiva, poiché il periodo di radioattività di questi rifiuti è più lungo della vita delle loro "scatole protettive".

Nel seguente articolo spieghiamo gli effetti del terremoto e dello tsunami in Giappone nel 2011.

In che modo l'energia nucleare influisce sull'essere umano

Quando si verifica un incidente nucleare, la radiazione controllata della pianta esce all'esterno, colpendo la flora, la fauna e, ovviamente, l'essere umano. Le radiazioni, a differenza di altre contaminazioni, non possono essere odorate o viste, tuttavia danneggiano la salute e rimangono per decenni [1].

Nel nucleo dei reattori nucleari possiamo trovare più di 60 sostanze radioattive . Questi sono molto simili agli elementi biologici del nostro corpo, motivo per cui si accumulano e causano effetti devastanti. Alcuni di questi elementi hanno cicli di vita molto brevi, tuttavia ce ne sono altri che possono rimanere a lungo.

Degli oltre 60 inquinanti che abbiamo detto, quelli che colpiscono maggiormente gli esseri umani sono 3: stronzio 90, cesio e iodio. A seconda del tessuto su cui influiscono, le loro conseguenze saranno l'una o l'altra, tuttavia, ciò che è chiaro è che quando entrano nel nostro corpo distruggono le cellule e danneggiano il DNA. Pertanto, la risposta alla domanda su come l'energia nucleare influisce sull'uomo è questa:

  • Causa difetti genetici.
  • Causa il cancro, in particolare la tiroide, poiché questa ghiandola assorbe lo iodio, ma provoca anche tumori cerebrali e cancro alle ossa.
  • Problemi del midollo osseo, che a loro volta causano leucemia o anemia.
  • Malformazioni fetali
  • Infertilità.
  • Indebolisce il sistema immunitario, causando un rischio maggiore di infezioni.
  • Problemi gastrointestinali
  • Problemi mentali, in particolare ansia da radiazioni.
  • In concentrazioni elevate o prolungate provoca la morte.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come l'energia nucleare influenza l'ambiente e gli esseri umani, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di energie non rinnovabili.

riferimenti
  1. //www.rtve.es/noticias/20110313/radiacion-no-se-ve-ni-se-huele-pero-efectos-duran-anos/416548.shtml

Raccomandato

Le ecoregioni del Perù e le loro caratteristiche
2019
Raschietto fatto in casa per gatti
2019
Idee imprenditoriali verdi
2019