Che cos'è un tifone e come si forma

Uno dei fenomeni naturali più impressionanti a causa della forza e del livello di distruzione che presentano sono i tifoni. Tuttavia, quando si tratta di definirlo e comprendere il processo che porta alla sua formazione, è ancora normale che sorgano dubbi al riguardo. Se vuoi scavare un po 'più a fondo per sapere meglio cos'è un tifone e come si forma, continua a leggere e ti diremo, oltre a spiegare la differenza con altri fenomeni naturali simili, come gli uragani.

Che cos'è un tifone?

Un tifone è un fenomeno atmosferico che si caratterizza per le sue piogge abbondanti e abbondanti, nonché per i suoi venti di raffiche molto elevate che in alcuni casi possono superare i 200 chilometri all'ora di velocità. Inoltre, i tifoni hanno la particolarità di adottare la forma circolare, in modo che le piogge siano attorno a un centro dove non c'è attività di instabilità ma che, attorno ad esso, piogge e venti possono estendersi entro un raggio migliaia di chilometri dal centro alla fine del tifone.

Questa forma di pioggia e vento ha generalmente conseguenze disastrose, motivo per cui è considerata una delle catastrofi naturali esistenti, poiché la violenza con cui si manifesta questo fenomeno tende a distruggere ogni cosa sul suo cammino, sia che si tratti di spazi urbani a partire da spazi naturali. Ciò implica grandi costi economici, ecologici e personali, poiché la distruzione che i tifoni seminano distrugge tutto ciò che attraversa il loro cammino.

Come si forma un tifone

Tieni presente che i tifoni possono formarsi solo negli oceani di acqua calda . Per questo motivo, la sua presenza è limitata alle aree tropicali del pianeta. Il processo attraverso il quale si forma un ciclone inizia con la rapida evaporazione di una grande quantità di acqua dall'oceano. Questa acqua calda sale agli strati più alti dell'atmosfera a causa delle alte temperature e, di conseguenza, viene creato uno spazio di basse temperature nell'oceano. Cioè, quando le nuvole che si stanno formando si alzano così velocemente, viene creato uno spazio in cui c'è poca aria proprio tra l'oceano e le nuvole.

Questo spazio con poca aria assorbe l'aria circostante più fredda, che entra in questo spazio a forma di spirale. A sua volta, questa nuova aria viene riscaldata quando entra nella nuova area, provocandone l'aumento e costringendo nuovamente a prendere aria più fredda dalle estremità della formazione di nuvole, favorendo ulteriormente il processo.

Pertanto, quando le nuvole originali si raffreddano, iniziano a scaricare l'acqua contemporaneamente all'aumento dei venti che prendono l'aria dagli estremi, causando la formazione completa del tifone, che ruota attorno a un centro in cui regna l'immobilità e la mancanza di pioggia.

I tifoni non rimangono statici in un'area specifica, ma si spostano verso ovest e, quando atterrano, perdono gradualmente la loro forza perché non hanno più l'oceano per recuperare energia e approvvigionamento idrico. Tuttavia, fino a quando ciò accade, è normale che passino diversi giorni interi, il che non impedisce alla sua forza distruttiva di essere così devastante.

Tifoni, uragani e cicloni ... come sono diversi?

Uno dei problemi coinvolti nel parlare di tifoni è che, in molti casi, ci sono persone che non sanno come differenziarli da altri fenomeni come uragani e cicloni. In realtà, è qualcosa che non dovrebbe sorprendere, poiché l'unica differenza tra tifoni, uragani e cicloni è lo spazio in cui si svolgono, poiché è lo stesso fenomeno atmosferico.

Pertanto, quando si parla di tifoni, si fa riferimento a quelli che si generano nel Pacifico occidentale e che colpiscono principalmente la regione orientale dell'Asia, incidendo quando atterrano con paesi come la Corea, il Giappone o la Cina.

Nel caso dei cicloni, si farebbe riferimento a quelli che si verificano nell'Oceano Indiano, ed è tale fenomeno che colpisce più frequentemente paesi come l'India, lo Sri Lanka o l'arcipelago delle Maldive.

Infine, nel caso degli uragani, questi sono quelli che tendono a formarsi sia nell'Oceano Atlantico meridionale che nella zona più vicina al Mar dei Caraibi e che colpiscono in particolare Cuba, Haiti, Santo Domingo e Stati Uniti.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Che cos'è un tifone e come si forma, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di fenomeni meteorologici.

Raccomandato

Perché la balena assassina è in pericolo di estinzione
2019
Pianta di Dieffenbachia: cura
2019
Il mio piccioncino ha la diarrea - Cause e trattamento
2019