Che cos'è la silvicoltura o il disboscamento

La silvicoltura è una scienza gemella dell'agricoltura, sebbene sia un po 'meno conosciuta ed è responsabile della coltivazione e del mantenimento delle foreste . Quando parliamo di silvicoltura, parliamo di conservazione dell'ambiente e della natura attraverso la coltivazione di foreste, la qualità ambientale e la produzione e manutenzione di pascoli per il bestiame. Ad esempio, in Spagna, la silvicoltura genera, principalmente nel settore dell'industria forestale, principalmente aziende di legname e sughero.

Per conoscere più dettagliatamente cos'è la silvicoltura o il disboscamento, continua a leggere questo articolo, dove imparerai le caratteristiche di questa disciplina scientifica, nonché i diversi tipi di silvicoltura esistenti e i vantaggi e gli svantaggi ad essa associati.

Che cos'è la silvicoltura - definizione

La silvicoltura comprende le attività di semina, manutenzione e sfruttamento delle colture forestali (foreste e montagne). È considerata una scienza gemella dell'agricoltura, sebbene con alcune differenze tra loro, principalmente in termini di metodologia di produzione, poiché nei risultati forestali si ottengono dopo decine di anni (a seconda delle specie coltivate), mentre nel L'agricoltura, la frutta e le colture si ottengono in mesi.

Durante la pratica della silvicoltura, le foreste vengono coltivate con diversi trattamenti e tecniche, con l'obiettivo di garantirne il mantenimento e l'utilizzo ottimale delle diverse risorse naturali che possono produrre. In questo modo, la silvicoltura è responsabile del mantenimento del benessere e della produttività dei diversi ecosistemi forestali che possiamo trovare in qualsiasi angolo del pianeta.

A cosa serve la silvicoltura?

La silvicoltura è responsabile della gestione delle foreste e delle foreste per ottenere una produzione permanente che soddisfi i bisogni e i servizi richiesti dalla società. Si basa sui principi della sostenibilità dei beni e della qualità, utilizzando vari trattamenti che consentono l'uso della coltura per scopi diversi e per lungo tempo.

In questo modo, a seconda della funzione svolta da una determinata coltura, il forestale applicherà diversi trattamenti per ottenere, ad esempio, legna, legna da ardere o frutta.

L'obiettivo principale della silvicoltura sarà sempre quello di allocare spazi forestali disponibili per la crescita, alla coltivazione di alberi dai quali si possano ottenere alcuni benefici, come legno, sughero o carta . Diverse piante che verranno utilizzate come foraggio per il bestiame sono incluse anche nelle colture forestali.

All'inizio della silvicoltura, veniva perseguita esclusivamente una produzione ottimale di colture di legno. Tuttavia, vengono presi in considerazione anche altri obiettivi ecologici che includono più risorse dal sistema silviculturale, come: produrre diverse colture a lungo termine e bilanciare le esigenze biologiche, ecologiche ed economiche della coltura, al fine di garantire sempre il rinnovamento di Le tue risorse

Per comprendere meglio la necessità di silvicoltura o disboscamento, sempre ben gestita, ti consigliamo di leggere Qual è l'importanza di foreste e giungle, oltre a pensare a tutti i vantaggi che questi ti portano su una base quotidiana (dal aria che pulisce carta, legno, cibo ...).

Tipi di silvicoltura

Possiamo trovare due diversi tipi di pratica forestale:

  • Silvicoltura intensiva: utilizza diverse varietà di tecniche di gestione selvicolturale per garantire una produttività ottimale dell'area forestale dedicata alla coltivazione.
  • Silvicoltura estesa: comprende attività all'interno dell'ambiente, economico e sociale. In questo tipo di silvicoltura, le colture sono distribuite in diverse aree delle foreste naturali. Con la pratica della silvicoltura estesa, la protezione ambientale viene raggiunta nelle aree delle foreste coltivate, oltre a offrire diversi servizi alla popolazione (turismo e educazione ambientale) e garantire la produzione e la manutenzione di foreste e foreste.

Vantaggi e svantaggi della silvicoltura

Come ogni altra cosa, la silvicoltura presenta vantaggi e svantaggi, che sono:

Vantaggi della silvicoltura

  • Tra i principali vantaggi della silvicoltura vi è il rimboschimento di aree che hanno un piccolo numero di alberi e / o persino nelle aree desertiche, come il rimboschimento dopo un incendio.
  • È anche una fonte di vita per molte specie, sia vegetali che animali.
  • Offre anche molti vantaggi ambientali perché aiuta a purificare l'aria fissando il carbonio, pulisce e nutre i fiumi e fornisce le diverse fonti di acqua potabile.

Per tutto ciò, la silvicoltura è di grande importanza. Attualmente, può contribuire in modo significativo a superare le sfide che le foreste devono affrontare riducendo al minimo i cambiamenti climatici, raggiungendo al contempo diversi obiettivi di sviluppo sostenibile.

Svantaggi della registrazione

Tuttavia, la silvicoltura presenta alcuni svantaggi, soprattutto se non ben gestita. Pertanto, è di vitale importanza che le persone della silvicoltura conoscano la terra delle colture che lavorano per mantenere foreste e foreste. Altrimenti, sarà molto facile per loro danneggiare l'ambiente, mettendo in pericolo le specie animali e vegetali che popolano l'area. Pertanto, se gestito in modo inadeguato, può essere un problema ambientale se si verifica uno squilibrio causato da fattori umani, come il disboscamento eccessivo, l'impianto di specie incompatibili e così via.

Se sei interessato alle foreste, alle loro cure e al loro sfruttamento regolamentato, ti consigliamo di cercare modi per partecipare al miglioramento di questi spazi verdi, sia nella comunità che individualmente. Per questo, ti offriamo questo altro articolo in cui ti diciamo come prenderci cura delle foreste.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è la silvicoltura o il disboscamento, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altro ambiente.

bibliografia
  • D. Granados-Sánchez et. al. (2004) Ecologia e silvicoltura nelle foreste temperate. Chapingo Magazine, versione online.
  • TW Daniel et. al. (2000) Principi della silvicoltura. Biblioteca forestale, UNLP Argentina.
  • D. Donoso (1989) Background di base per la silvicoltura del tipo di foresta sempreverde. Forestry Institute, Universidad Austral de Chile, pagg. 37-53.

Raccomandato

Perché l'idrogeno non funziona come carburante per veicoli?
2019
Delfini in pericolo di estinzione
2019
Frasi sull'ambiente per i bambini
2019