Che cos'è la maggiorana ea cosa serve

L'origanum majorana, di solito chiamato maggiorana, amaraco, maggiorana o mayorana, è un aroma erbaceo molto simile a quello dell'origano, che viene utilizzato sia per il suo aroma che per le sue proprietà medicinali. Trattandosi di una pianta ampiamente usata in tutto il mondo per sfruttare i suoi grandi benefici, in questo articolo vogliamo spiegare bene cos'è la maggiorana e a cosa serve, descrivendone in dettaglio le proprietà e come sfruttarla per sfruttarla al meglio.

Che cos'è la maggiorana - caratteristiche e proprietà

Questa erba aromatica legata all'origano è uno dei livelli culinari più popolari. Prova di ciò è che è uno degli ingredienti chiave del bouquet garní, un condimento della cucina francese a base di una miscela di piante.

La maggiorana può essere trovata come pianta annuale, biennale o perenne, di bassa altezza e aroma intenso. I suoi fiori sono piccoli, rosa e bianchi e sono raggruppati in punte. È una pianta che ha la sua origine nell'area del Mediterraneo e in Asia orientale, sebbene attualmente sia stata estesa molto di più.

In passato, era la pianta preferita dei faraoni dell'antico Egitto, che già conosceva le loro proprietà medicinali e aromatiche. La sua proprietà principale è il suo grande aroma e il sapore gradevole che è il complemento ideale per una varietà di piatti, ma è ben lungi dall'essere proprio questo.

Tra i principi attivi della composizione della maggiorana troviamo:

  • Oli essenziali con origano, timolo e cavracolo.
  • Acidi fenolici
  • Acido rosmarinico
  • Flavonoidi (quercetolo).
  • Sesquiterpeni.

Grazie a questa composizione, le principali proprietà della maggiorana per la nostra salute sono:

  • Digestiva.
  • Carminativo.
  • Sedativo.
  • Antispasmodico.
  • Diuretici.
  • Ipotensivo.
  • Emenagoga.
  • Antisettico (principalmente del sistema urinario).
  • Analgesico.
  • Antifungini.

A cosa serve la maggiorana - benefici e usi

Ora che abbiamo visto la composizione e le proprietà di questa pianta medicinale, ti diciamo a cosa serve la maggiorana . Questi sono i suoi principali vantaggi e usi:

  • Questa pianta è un rimedio tradizionalmente usato per trattare disturbi e problemi digestivi . Può essere usato sia in caso di gastrite che di ulcera allo stomaco e, anche, per alleviare intossicazioni alimentari, poiché i suoi olii essenziali combattono lo sviluppo di batteri di ogni tipo. Aiuta anche a ridurre i sintomi di allergia ad alcuni alimenti.
  • In questa stessa area, aiuta altri problemi digestivi con effetti diversi come stimolare l'appetito, combattere l'alitosi o l'alitosi e persino la nausea.
  • In caso di diarrea, può aiutare ad alleviare il dolore intestinale, soprattutto se combinato con altre piante con proprietà astringenti.
  • Ci sono studi che affermano che la maggiorana ha anche un lieve effetto ipotensivo, quindi può aiutare le persone con ipertensione arteriosa.
  • L'emicrania è un altro problema con cui la maggiorana può aiutarci, in particolare con fegato o origine digestiva. Quando il fegato non funziona correttamente o c'è congestione epatica, uno dei possibili effetti di questo problema e che possiamo identificare come sintomo è l'emicrania o l'emicrania. Questa pianta medicinale allevia i disturbi dell'apparato digerente, compresi quelli legati al fegato.
  • Grazie alle sue proprietà ipotensive, è anche un miorilassante e un tranquillante naturale, quindi aiuta ad addormentarsi e dormire bene, nonché a calmare gli stati di disturbo nervoso come lo stress.
  • Applicato direttamente sulla pelle, è anche molto utile come analgesico contro la lombalgia, le articolazioni gonfie o il dolore cervicale o muscolare. Può anche essere applicato a ferite già chiuse o condizioni della pelle per stimolare la guarigione e ridurre l'infiammazione.
  • È anche efficace contro le condizioni fungine, come la candidosi.
  • Infine, viene anche usato nei risciacqui per ridurre il mal di denti, causato da piaghe o ferite nella bocca e infiammazione della lingua, delle gengive e del palato.

Come prendere la maggiorana

Ecco alcuni consigli su come assumere la maggiorana per sfruttare le sue proprietà:

  • La parte medicinale della maggiorana è concentrata nei mazzi di fiori disponibili. Devono essere raccolte nel punto massimo della fioritura e, per sfruttarle adeguatamente, devono essere asciugate.
  • L'infusione di maggiorana può essere presa, sia da sola che in combinazione con altre erbe le cui proprietà siamo interessati a combinare con quelle della maggiorana stessa. Non è consigliabile, tuttavia, bere più di 2 tazze al giorno .
  • Con esso puoi anche preparare estratti fluidi o tinture da diluire in acqua, oltre a oli essenziali puri. Non è difficile trovarlo sotto forma di capsule in alcuni negozi specializzati, né come olio o alcool per scrub o massaggi.
  • Inoltre, come ingrediente culinario è comune usare le foglie e gli steli della maggiorana come condimento aromatico e come ingrediente in salse di ogni tipo. È comune trovarlo nelle ricette con altre piante, come salvia, timo, alloro, basilico, rosmarino, origano o menta.

Infine, vogliamo indicare le principali controindicazioni della maggiorana, soprattutto se viene assunto in quantità di infusione o direttamente nel suo utilizzo come olio essenziale puro. Questa pianta in questi formati e dosi elevate dovrebbe essere evitata da persone di età molto avanzata o inferiore a 10 anni, nonché da donne in gravidanza o in allattamento.

Come preparare la maggiorana secca

Se hai la tua pianta di maggiorana a casa, puoi tagliare gli steli quando sono all'altezza della loro fioritura. Tagliarli a circa 4 cm o 5 cm da terra e conservarli da qualche parte all'ombra e ventilati, a una temperatura inferiore a 23 ° C, fino a quando non si asciugano.

Una volta essiccati, gli steli possono essere conservati in contenitori ermetici per un massimo di un anno. Conservando la maggiorana essiccata in modo da poterla utilizzare non appena ne hai bisogno e sfruttarne le proprietà.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è la maggiorana ea cosa serve, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di rimedi naturali.

bibliografia
  • Cebrián, J., (2012), Dizionario delle piante medicinali, Barcellona, ​​Spagna, Integral RBA Libros.

Raccomandato

Quanti giorni posso lasciare il mio gatto da solo a casa?
2019
Malattie più comuni nei cani boxer
2019
10 regali di Natale per gatti molto originali
2019