Che cos'è l'amianto e dove si trova?

L'uso di alcuni o altri elementi per soddisfare le esigenze dell'essere umano si è evoluto nel corso della storia, dall'uso della pietra nella preistoria allo sfruttamento di una grande varietà di risorse oggi, utilizzate per soddisfare ogni nostra esigenza. Legno, combustibili fossili, metalli, pietre preziose, rocce e alcuni minerali, come l'amianto.

Hai mai sentito parlare di questo materiale? In spieghiamo cos'è e dove si trova .

Cos'è l'amianto e le sue proprietà

L'amianto è il termine usato per indicare un insieme di minerali di origine metamorfica, cioè formati dalla trasformazione di altre rocce o minerali a causa di processi naturali e fibrosi, composti da fibre di silice, e Alcuni metalli come ferro, manganese, magnesio e calcio.

A seconda delle dimensioni, della forma, del colore e dello spessore delle fibre, possiamo identificare diverse varietà di amianto:

  • Crisolite (amianto bianco).
  • Crocidolite (amianto blu).
  • Amosita (amianto marrone).
  • Antophyllite amianto (amianto giallo).
  • Actinolite (amianto verde).
  • Tremolite (amianto grigio).

Tuttavia, tutte le sue varietà hanno caratteristiche molto simili. In effetti, il termine "amianto" dal greco significa "indistruttibile" a causa delle proprietà di questo materiale. Queste sono le principali proprietà dell'amianto :

  • Resistenza meccanica, in grado di resistere a grandi forze o pressioni senza rompersi.
  • Resistenza all'abrasione, mantiene la sua struttura originale se sottoposto ad attrito con altri materiali.
  • Resistenza al calore, che lo rende un materiale adatto per l'isolamento termico.
  • Ignifugo, non è infiammabile e impedisce la propagazione del fuoco.
  • Resistenza chimica, resiste a erosione, impregnazione o corrosione causate da acidi, basi o solventi chimici.
  • Resistenza biologica, resistenza all'azione di agenti biotici, funghi, parassiti, agenti patogeni o altri organismi.
  • Isolamento acustico, in grado di impedire a un suono di entrare in un mezzo.

Usi dell'amianto

L' uso dell'amianto ha avuto luogo fin dai tempi antichi. Vi sono dati e prove che gli egiziani già utilizzavano questo materiale per la tessitura di stuoie e la fabbricazione di sarcofagi, allo stesso modo in cui i romani lo usavano per realizzare tessuti altamente resistenti e ignifughi, infatti, lo stesso Carlo Magno usava strati di Amianto nelle loro battaglie.

Tuttavia, è stato dopo la rivoluzione industriale quando l'amianto ha raggiunto i suoi massimi valori in termini di sfruttamento, marketing e vendita, producendo 5, 7 milioni di tonnellate in tutto il mondo. Il suo utilizzo si è concentrato principalmente sul settore delle costruzioni per ottenere fibrocemento, seguito dalla produzione di prodotti di attrito (pastiglie o frizioni) e, infine, sul settore tessile.

Alcuni altri usi dell'amianto includono la produzione di gas e petrolio, la fusione di metalli, la produzione di ruote e pneumatici, la riparazione di navi, navi e navi cisterna usate per il trasporto e il loro uso come materiale isolante nelle fabbriche nucleari.

A partire dagli anni '70 il suo uso iniziò a diminuire, a causa degli ovvi effetti e delle patologie subite nei lavoratori che stavano maneggiando o erano esposti all'amianto, trovando più casi di asbestosi, cancro ai polmoni e formazione di mesoteliomi collocato nel torace o nell'addome). In effetti, si ritiene che, a causa dell'uso massiccio dell'amianto e del prolungato periodo di insorgenza di malattie ad esso correlate, è nel 2020 quando ci sono più casi di cancro ai polmoni e malattie respiratorie.

Di conseguenza, ci sono molti paesi che hanno stabilito divieti sul loro utilizzo, nonché leggi per favorire la loro eliminazione e ritiro in modo controllato, in modo da non causare maggiori danni e danni alla salute delle persone .

Dov'è

In natura, l'amianto può essere trovato praticamente in tutte le parti del mondo, aderito alla sua roccia madre sotto forma di strati, da dove viene estratto, manipolato e preparato, fino ad ottenere il prodotto finale di interesse commerciale, collocando i depositi più importanti negli Stati Uniti, in Canada, in Sudafrica, in Cina e in Russia.

Grazie alle sue eccellenti proprietà, l'amianto è stato il protagonista di varie applicazioni e molteplici usi, essendo possibile trovare questo materiale in molti prodotti o finiture industriali come, ad esempio, prodotti isolanti, tessuti, rivestimenti per pavimenti e controsoffitti, piastrelle, piastrelle, vernici o adesivi e, naturalmente, nel fibrocemento, noto anche come uralite, nome dell'azienda che commercializzava l'amianto in Spagna, essendo uno dei materiali più utilizzati nella costruzione di prodotti in calcestruzzo e che, ancora oggi Può essere trovato in edifici e case.

In effetti, l'eliminazione dell'uralite è uno dei problemi attuali nella gestione e nel trattamento dei rifiuti, per cui, per il suo ritiro, è necessario contattare le società specializzate che garantiscono il rispetto della legislazione e delle misure di sicurezza necessarie. Se vuoi saperne di più sulla gestione e il trattamento dell'amianto come rifiuto, puoi accedere a questo altro articolo in cui parliamo di Dove gettare l'uralite con l'amianto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è l'amianto e dove si trova, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

Oh giardinaggio e paesaggistica
2019
Cosa sparring nei combattimenti tra cani?
2019
Animali marini
2019