Che cos'è il rischio ambientale e gli esempi?

Qual è il rischio ambientale? Può succedere nella mia organizzazione o nella zona in cui vivo? Ci sono misure per ridurlo? Il rischio ambientale attira la nostra attenzione, sia per gli effetti sull'ambiente che per il pericolo che corre la nostra salute.

Il rischio ambientale è un concetto più ampio di ciò che può sembrare a occhio nudo. Pertanto, vi mostriamo qual è il rischio ambientale e, per una maggiore comprensione, lo illustriamo con semplici esempi di rischi ambientali .

Qual è il rischio ambientale?

Il rischio ambientale può essere definito come un potenziale danno o catastrofe nell'ambiente, a causa sia di un fenomeno naturale che dell'azione antropica.

Come vediamo, è una definizione un po 'ambigua, perché dipende in gran parte da ciò che consideriamo "potenziale" o meno. A seconda dell'osservatore, un fattore costituirà o meno un rischio ambientale, nonché la sua influenza.

Nel rischio si possono distinguere due parametri che ci aiutano sia a classificarli sia a dare loro un ordine prioritario di partecipazione. Da un lato, troviamo la "frequenza", ovvero la probabilità effettiva del loro verificarsi. Ad esempio, una pianura alluvionale o un burrone ha una frequenza di alluvione x (ogni diversi decenni su base regolare). D'altra parte, troviamo la "gravità" del rischio, ovvero qual è il risultato di tale situazione. Abbondanti nell'esempio, le acque alluvionali e le pianure alluvionali sono estremamente pericolose, perché hanno una grande gravità associata. Poiché è anche poco frequente, si tende a dimenticare le conseguenze pericolose che implicano.

Come abbiamo menzionato nella definizione, i rischi ambientali possono essere classificati come naturali e antropici .

  • I rischi ambientali naturali sono causati da fenomeni naturali che sfuggono al nostro controllo, ma che causano anche gravi danni all'ecosistema. Sarebbero, ad esempio, le inondazioni di cui abbiamo parlato.
  • I rischi ambientali antropici sono quelli causati dall'azione dell'essere umano, come scarichi di liquami o agenti chimici, esplosioni, incendi ...

In alcuni casi è difficile definire quanto siano lontani i rischi antropogenici e quanto siano naturali. Prendiamo ad esempio il noto incidente alla centrale nucleare di Fukushima (Giappone) nel 2011: c'era un rischio ambientale dovuto all'elevata attività sismica, qualcosa di molto comune nell'area in cui si insediano le isole giapponesi (si trovano tra la placca del Pacifico e l'eurasiatico, che li rende una zona ad alto rischio), che è stata anche aggravata dalla presenza della pianta. In questo caso, il rischio è diventato un grave impatto di notevoli conseguenze.

In generale, i rischi ambientali antropici tendono ad essere più gravi di quelli naturali. Ad esempio, in natura, possono verificarsi incendi che devastano gli ecosistemi per un periodo di tempo; Tuttavia, nelle aree in cui gli incendi naturali sono più frequenti, la vegetazione ha sviluppato strategie per migliorare la capacità riproduttiva quando si verificano. Si chiamano piante "pirofile". Tuttavia, di fronte a una fuoriuscita chimica, la gravità potrebbe essere maggiore, poiché non è una situazione che gli ecosistemi hanno affrontato prima e quindi non hanno così tanti adattamenti per mitigarne gli effetti.

Pertanto, i rischi ambientali devono tener conto non solo del pericolo del rischio, ma anche della capacità di adattamento al cambiamento o alla resilienza dell'ecosistema in questione.

Allo stesso modo, un impatto ambientale non deve essere confuso con un rischio ambientale. Un impatto ambientale è un cambiamento prodotto dall'azione antropica negli ecosistemi, che può essere dannoso o benefico e che ha un processo di valutazione associato per ridurne le conseguenze. Non è la stessa cosa che un'azienda generi uno scarico di acque reflue con un'autorizzazione di scarico per produrre uno scarico a causa della rottura delle strutture. In questo altro articolo vi diciamo qual è l'impatto ambientale negativo e positivo.

Esempi di rischio ambientale

Ecco alcuni esempi di rischi ambientali di facile comprensione:

Rischi naturali: esempi

  • Incendi naturali. Scopri in questo altro articolo Cosa sono gli incendi boschivi e come si verificano.
  • Terremoti. In questo altro post spieghiamo perché si verificano i terremoti.
  • Tsunami e tsunami. Scopri qui come si formano gli tsunami e altri dati su di essi.
  • Fratture e flussi di fango.

Rischi antropogenici: esempi

  • Scarichi di acque reflue.
  • Sversamenti chimici.
  • Fuoriuscite di petrolio.
  • Nuvole chimiche.
  • Emissione di radiazioni.

In questo articolo scoprirai tutto su Cosa sono gli scarichi industriali in acqua e il loro trattamento.

Conseguenze della mancata valutazione dei rischi ambientali

I rischi ambientali devono essere sempre presi in considerazione quando si elaborano piani per la cura ambientale. In effetti, tutte le organizzazioni, sia pubbliche che private, dovrebbero tenere conto delle possibili ripercussioni ambientali che possono avere le attività che svolgono, per le quali esistono norme e linee guida specifiche per la valutazione e l'adozione di azioni per ridurre la frequenza o gravità dei rischi

Alcune delle conseguenze più gravi della mancata presa in considerazione dei rischi ambientali sono:

  • Degrado del suolo: ad esempio con una cattiva gestione delle infrastrutture.
  • Degrado della qualità dell'acqua: specialmente durante gli scarichi, che influiscono anche sul suolo.
  • Danni agli ecosistemi e perdita di biodiversità: tutti i danni ambientali hanno impatti negativi sugli ecosistemi e sulla loro biodiversità.
  • Degrado della qualità dell'aria: in particolare per emissione accidentale di vari inquinanti. Forse, questo influenza la nostra salute in modo più diretto e visibile rispetto ad altri danni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è il rischio ambientale ed esempi, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

Come risparmiare sul cibo a casa
2019
Rimedi domestici per cuccioli freddi
2019
Perché il mio gatto ha pupille dilatate?
2019