Che cos'è il bioetanolo ea cosa serve

Nella ricerca di energie alternative che ci aiutano a ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, una di queste alternative che è stata sviluppata è stata il bioetanolo. In generale, il bioetanolo è un tipo di combustibile che si ottiene da alcuni tipi di materia organica, che consente, tra l'altro, di non fare affidamento direttamente sul petrolio. Tuttavia, ha usi e vantaggi che vanno oltre la riduzione della dipendenza dai combustibili fossili. Se vuoi approfondire cos'è il bioetanolo ea cosa serve, continua a leggere Green Ecology e te lo diremo.

Cos'è il bioetanolo?

Il bioetanolo è un tipo di alcool infiammabile che si ottiene dalla fermentazione di alcuni tipi di materiale organico, principalmente materiale vegetale ad alto contenuto di cellulosa. Il bioetanolo può essere ottenuto fermentando piante come:

  • Canna da zucchero.
  • Cereali.
  • La barbabietola

In questo modo puoi coltivare queste verdure per assegnarle direttamente a questa funzione. Tuttavia, oltre a essere in grado di produrre bioetanolo da piantagioni prodotte ex profeso, può anche essere ottenuto grazie a resti di materia organica provenienti da altre fonti, come resti forestali o resti di cereali destinati all'alimentazione .

In questo modo, siamo di fronte a una fonte di energia rinnovabile, poiché è ottenuta da materia organica che, effettuando un uso corretto e una gestione efficiente, potremmo sfruttare senza data di scadenza.

A cosa serve l'etanolo?

Il bioetanolo ha gli stessi usi dei combustibili che vengono bruciati per ottenere altri tipi di energia, sia a motore che elettrica. In questo modo, il bioetanolo può essere utilizzato per il trasporto o per la generazione di elettricità, oltre al riscaldamento .

Nel caso della generazione di elettricità, una caldaia a bioetanolo sarebbe composta da uno spazio in cui si verificherebbe la combustione e da un circuito (solitamente idraulico) che, se riscaldato, farebbe girare una turbina che produrrebbe elettricità. In questo modo, funzionerebbe in modo simile alle centrali elettriche che generano elettricità attraverso la combustione di altri combustibili, come biomassa, gas naturale, prodotti petroliferi o carbone.

Nel caso dell'industria automobilistica, il bioetanolo può essere utilizzato allo stesso modo dei veicoli a benzina o diesel. In questo modo, si tratterebbe di un tipo di combustibile che potrebbe sostituire i combustibili derivati ​​dal petrolio o, in una situazione meno impegnativa, essere combinati insieme, il che, di conseguenza, implicherebbe una riduzione dell'uso dei combustibili fossili.

Quali vantaggi ha rispetto ad altri carburanti?

La prima cosa da tenere a mente è che il bioetanolo produce CO2 nella sua combustione . In questo modo, non si può parlare di un'energia puramente pulita. Tuttavia, è vero che il livello di gas serra che emette è notevolmente inferiore rispetto ad altri carburanti come benzina o diesel. In effetti, la CO2 che emette, alla fine, proviene dalla CO2 assorbita dalla pianta quando è cresciuta, quindi ci sono quelli che ritengono che, se evitiamo l'emissione di CO2 per la sua produzione e trasporto, la traccia di combustione di questo tipo di Il carburante sarà neutro quando si emette CO2 che è stata precedentemente assorbita dall'atmosfera.

Tuttavia, oltre alla CO2 emessa durante la combustione, un altro fattore che deve essere preso in considerazione quando si usa il bioetanolo è che, sia per la sua produzione che per il suo trasporto, i gas serra che vengono prodotti Sono notevolmente più piccoli rispetto all'uso di combustibili fossili. Ciò è dovuto al processo di produzione del bioetanolo stesso e ad un aspetto logistico con cui petrolio o carbone non possono competere: il bioetanolo può essere prodotto ovunque. Ciò significa che il suo trasporto non è così costoso né ha un'impronta di CO2 così grande poiché, se desiderato, può essere prodotto localmente e utilizzato nella stessa regione in cui è stato prodotto, poiché la materia organica necessaria per la sua elaborazione Può provenire dai resti di materia organica dallo stesso spazio in cui verrà consumata.

D'altra parte, l'uso del bioetanolo comporta una riduzione dei rifiuti generati in una località. Attraverso un adeguato sistema di separazione e riciclaggio, molti dei resti di rifiuti organici generati da una famiglia media possono essere utilizzati per produrre questo combustibile, il che ridurrà la serie finale di rifiuti prodotti.

Infine, un altro aspetto da non trascurare è che ha un impatto sociale inferiore rispetto all'uso di combustibili fossili. Se prendiamo in considerazione che il bioetanolo può essere prodotto in qualsiasi spazio fisico, il modo più efficace per farlo è attraverso la produzione locale, che, a sua volta, porta alla generazione di posti di lavoro nello stesso ambiente.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è il bioetanolo ea cosa serve, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di energie rinnovabili.

Raccomandato

Riciclo creativo: pentole divertenti e originali
2019
Formazione CIM a Barcellona
2019
Significato della colorazione delle mucose dei cani
2019