Cardiomiopatia ipertrofica nei cani - Sintomi e trattamento

Vedi i file dei cani

La cardiomiopatia ipertrofica è una rara malattia cardiaca nei cani. Si verifica quando le pareti muscolari del cuore subiscono un ispessimento e ne aumentano la rigidità. Di conseguenza, la circolazione sanguigna è ridotta, poiché il cuore non può pompare abbastanza sangue durante la sistole e non riceve abbastanza sangue durante la diastole. Questa cardiomiopatia di solito porta a insufficienza cardiaca congestizia.

Se il tuo cane soffre di questa malattia, sarà essenziale che ti rechi da un veterinario il prima possibile per offrirti una diagnosi e che tu possa iniziare il trattamento pertinente.

Se hai bisogno di maggiori informazioni, nell'articolo di milanospettacoli.com spiegheremo in generale cosa devi sapere sulla cardiomiopatia ipertrofica nei cani - Sintomi e trattamento .

Cause, fattori di rischio e sintomi della cardiomiopatia ipertrofica nei cani

Per cominciare, è essenziale sapere che le cause della cardiomiopatia ipertrofica nei cani sono sconosciute . Tuttavia, si pensa che possa essere correlato alla genetica perché si verifica in questa modalità nell'uomo e in altri animali.

I giovani cani e cuccioli maschi hanno maggiori probabilità di soffrire di questa cardiomiopatia. La malattia è stata anche segnalata più frequentemente nelle seguenti razze: Boston Terrier, dalmata, pastore tedesco e Rottweiler. Tuttavia, va chiarito che non si tratta di un'alta incidenza, poiché questa malattia è rara nei cani. La maggior parte dei cani con cardiomiopatia ipertrofica non presenta sintomi. Tuttavia, quando mostrano i sintomi, sono:

  • Agitazione esagerata
  • Respirazione accelerata
  • Mancanza di respiro
  • Ansimare frequentemente
  • Soffio al cuore
  • aritmia
  • Edema polmonare
  • debolezza
  • torpore
  • Mancanza di appetito
  • Intolleranza all'esercizio
  • vomita
  • Svenimento durante l'esercizio fisico intenso

Diagnosi di cardiomiopatia ipertrofica nei cani

La diagnosi di cardiomiopatia ipertrofica canina è difficile perché spesso non ci sono sintomi e perché quando esistono sono molto simili a quelli di altre malattie cardiache. Gli esami iniziali sono auscultazione ed esame fisico. Quindi è possibile eseguire elettrocardiogrammi, radiografie o ecocardiogrammi, come determinato dal veterinario.

Le radiografie possono mostrare la presenza di edema polmonare e allargamento ventricolare in alcuni casi, ma in molti casi non forniscono informazioni utili. Allo stesso modo, gli elettrocardiogrammi sono utili per rilevare le aritmie, ma non tutti i cani con cardiomiopatie ipertrofiche hanno aritmie.

L'unico test affidabile per diagnosticare questa malattia è l' ecocardiografia o l'ecografia del cuore. Purtroppo non è disponibile in tutti i centri veterinari, quindi molte volte la diagnosi viene fatta escludendo altre condizioni simili.

Trattamento della cardiomiopatia ipertrofica nei cani

Il trattamento per i cani che non presentano sintomi è limitare l'esercizio e mantenere una dieta a basso contenuto di sodio . In genere questi cani non necessitano di ulteriori trattamenti, sebbene sia necessario effettuare regolari controlli veterinari per controllare la malattia.

I cani che hanno già sintomi sono in una fase più avanzata della malattia e, oltre alle cure di cui sopra, possono richiedere diversi farmaci per il loro trattamento. I diuretici sono generalmente utilizzati per ridurre l'accumulo di liquidi, i farmaci per regolare le contrazioni cardiache nei cani con aritmie e vasodilatatori. I farmaci da utilizzare, nonché le dosi, dipendono da ciascun caso e devono essere prescritti solo dal veterinario.

La prognosi è buona per i cani che non hanno sintomi. Tuttavia, la prognosi dei cani sintomatici dipenderà da quanto è avanzata la malattia. Per quest'ultimo, la previsione è spesso sfavorevole.

Prevenzione della cardiomiopatia ipertrofica nei cani

Non c'è modo di prevenire la cardiomiopatia ipertrofica nei cani, poiché le cause specifiche e i fattori che causano il loro aspetto sono sconosciuti. Mantenere uno stile di vita sano, non forzare il cane ad allenarsi eccessivamente ed evitare cibo per gli umani che non possono mangiare i cani sono alcuni consigli utili che possiamo seguire. Ovviamente prima di qualsiasi sintomo di disagio sarà importante rivolgersi al veterinario.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla cardiomiopatia ipertrofica nei cani - Sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione di malattie cardiovascolari.

Raccomandato

Come prendersi cura di un gatto epilettico
2019
Curiosità sui criceti
2019
Malattie trasmesse dai gatti e dai loro sintomi
2019