Caratteristiche delle balene

Chi non ha mai sognato di vedere una balena da vicino? Ci sono molte ragioni per meravigliarsi di questi splendidi animali. È perché dall'infanzia abbiamo imparato che sono gli animali più voluminosi del mondo ? È perché nonostante siano mammiferi vivono nell'oceano? È a causa delle sue canzoni tremanti?

In ogni caso, se sei uno di quelli che hanno sempre ammirato le balene, o se vuoi imparare da loro per iniziare ad ammirarle, in questo articolo di milanospettacoli.com, discuteremo alcune delle caratteristiche delle balene che ci sorprendono di più.

Cosa sono le balene?

Innanzitutto è importante chiarire che, nonostante la loro somiglianza con i pesci, le balene sono mammiferi . Inoltre, questo gruppo di specie appartiene, insieme ai delfini, al gruppo di cetacei. Tuttavia, differiscono dai delfini che formano il gruppo di miceliceti. Le caratteristiche delle balene che li differenziano dai delfini sono principalmente quelle di avere barbe di cheratina che hanno origine nel palato r, anziché nei denti, e presentano due spiracoli (narici) anziché uno nella parte superiore della testa.

Ad esempio, la balena assassina, chiamata malamente una balena assassina, è in realtà un delfino e possiamo controllarla, poiché ha denti e barba. Per sapere quanto misura una balena o quanto pesano le balene, è necessario tenere conto del fatto che questi dati possono variare notevolmente a seconda della balena di cui stiamo parlando, poiché esistono circa 14 diverse specie di balene . Qui spieghiamo i tipi di balene.

La specie più piccola è la balena libera pigmeo ( Caperea marginata ) che misura circa 6 metri nel suo stato adulto e la più grande specie di balena è la balena blu ( Balaenoptera musculus ) che può misurare fino a 30 metri . Questo ci porta a chiedere "quanto pesa una balena blu?" Poiché il peso di una balena blu è compreso tra 50 e 150 tonnellate, e nel 1947 fu registrata una femmina di 190 tonnellate.

Evoluzione della balena

A causa del loro stile di vita acquatico, si potrebbe pensare che le balene siano più evolutivamente legate ai pesci che ai mammiferi terrestri. Tuttavia, i cetacei sono in realtà discendenti del gruppo di artiodattili, che comprende cammelli, mucche, pecore, ippopotami, buoi e cinghiali, tra gli altri mammiferi terrestri. In effetti, hanno un rapporto particolarmente stretto con gli ippopotami.

Si ritiene che 50 milioni di anni fa, il gruppo Archaeoceti abbia avuto origine, antenato dei cetacei di oggi, che includeva animali che trascorrevano parte della loro vita sulla terra e un'altra parte della loro vita in acqua. Gli attuali cetacei hanno avuto origine circa 30 milioni di anni fa e nell'oligocene (25-40 milioni di anni fa) i mixiceti (le balene) erano differenziati dagli odontoceti (i delfini), dalle loro diverse modalità di alimentazione.

Quindi, se sono mammiferi e vivono sott'acqua, come respirano le balene? Bene, le balene eseguono la respirazione polmonare generando l'ingresso e l'uscita dell'aria attraverso gli spiracoli, che sono le narici che si trovano nella parte superiore del cranio.

Tipi di balene

Esistono quattro famiglie di Misticetos differenziate per le caratteristiche delle balene che le integrano:

Balene Balaenidae

Sono balene che non hanno pinne dorsali e hanno una pelle ventrale liscia. Inoltre, la sua mascella inferiore è estremamente arcuata. Questa famiglia comprende quattro specie:

  • Balena groenlandese ( Balaena mysticetus ).
  • La balena dei baschi ( Eubalaena glacialis ).
  • Balena del Nord Pacifico ( Eubalaena, Giappone ).
  • Balena franca australe ( Eubalaena australis ).

Balene Balaenopteridae

Questo gruppo di balene si chiama rorcuales. Hanno la pinna dorsale molto posteriore nel corpo e i solchi nella pelle molto pronunciati sotto la gola che si estendono dietro le pinne pettorali. Questa famiglia integra 7 o 8 specie, tra cui:

  • Megattera o megattera ( Megaptera novaeangliae ).
  • Balena blu ( Balaenoptera musculus ).
  • Balena comune ( Balaenoptera physalus ).

Balene di Eschrichtiidae

Attualmente esiste una sola specie appartenente a questa famiglia: la balena grigia ( Eschrichtius robustus ). Questa specie è caratterizzata dal fatto di non avere una pinna dorsale e di avere due solchi corti sotto la gola sulla pelle.

Cetotheriidae balene

Questa famiglia è anche rappresentata da una sola specie: la balena destra pigmeo ( Caperea marginata ), che assomiglia alle balene della famiglia Balaenidae, ma è molto più piccola e di solito pesa circa 3 tonnellate.

Habitat di balena

Le balene sono cosmopolite, quindi possiamo trovarle negli oceani e nei mari di tutto il mondo . Sono adattati per vivere in acqua salata e rendere le migrazioni lunghe in cerca di cibo e temperature più appropriate in base alla stagione dell'anno.

Di solito si trovano in luoghi con temperature calde, ma resistono anche a temperature molto basse e possono abitare nelle acque antartiche e artiche. Inoltre, possono essere trovati sia nella zona oceanica che nella zona neritica (vicino alle coste). Quindi, rispondere alla domanda "dove vivono le balene?", Come vedi, è più complesso di quanto sembri.

Alimentazione delle balene

Le balene si nutrono di piccoli e diversi organismi come zooplancton, cefalopodi, crostacei e piccoli pesci . Possono essere nutriti in tre modi diversi. In tutti i casi, introducono acqua insieme al cibo e usano la barba per filtrare indietro senza lasciare scappare il cibo.

  • Con la bocca aperta : uno dei modi per nutrirti è nuotare lentamente con la bocca aperta, lasciando entrare tutto ciò che attraversa il tuo cammino.
  • Muovere la lingua : un altro modo è quello che utilizza, ad esempio, la balena blu, che apre la bocca e fa movimenti verso il basso con la lingua generando una differenza di pressione e succhiando l'acqua circostante.
  • In un gruppo : senza dubbio, il modo più interessante di nutrire le balene è quello praticato dalla balena yubarta. Queste balene cacciano in gruppi utilizzando un particolare sistema chiamato "alimentazione di bolle", in base al quale una balena produce bolle rilasciando aria attraverso il suo spiracolo e il resto si sposta sotto la scuola di pesce, spingendole verso le bolle. Le bolle funzionano come una rete che impedisce il passaggio dei pesci. In questo modo i pesci vengono intrappolati e inghiottiti dalle balene. Per questo sistema di caccia della squadra, le balene comunicano tra loro.

Qui spieghiamo più in profondità, non solo cosa mangiano le balene, ma come è l'alimentazione delle balene.

Come comunicano le balene?

Le balene possono eseguire vocalizzazioni facendo passare l'aria attraverso la loro laringe, che ha pieghe che vibrano ed emettono suoni. Usano queste vocalizzazioni per comunicare in circostanze diverse, sia durante la caccia, come gli yubartas, sia per il corteggiamento o per localizzarsi durante le migrazioni. Attraverso queste vocalizzazioni, possono comunicare a più di 1.000 km di distanza .

Riproduzione delle balene

Le balene si riproducono sessualmente . Entrambe le ovaie nelle femmine, così come i testicoli nei maschi, si trovano all'interno della cavità addominale. Quando non è eretto, il pene è all'interno di una tasca genitale.

I maschi eseguono il corteggiamento per essere selezionati dalle femmine, che possono includere vocalizzazioni, movimenti o combattimenti. Hanno la fecondazione interna e l'accoppiamento è di solito molto veloce. La gravidanza dura tra 10 e 12 mesi e poiché sono specie vivipare, una volta che il tempo di gestazione è finito, danno alla luce una vita giovane. Dopo il parto, le femmine nutrono i loro piccoli per un anno attraverso il latte che producono nelle ghiandole mammarie, che sono alloggiate in fessure ai lati dell'apertura genitale.

Per ulteriori informazioni, puoi leggere questo altro articolo di milanospettacoli.com su Come si riproducono le balene?

Le balene sono in pericolo di estinzione?

Ci sono molte balene che sono in pericolo di estinzione o pericolo critico di estinzione, catalogate dalla Lista rossa delle specie minacciate di estinzione dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN). Ciò è dovuto alle diverse minacce a cui sono esposte queste specie.

Ma perché le balene sono in pericolo di estinzione? Principalmente, i problemi di conservazione delle balene sono dovuti alla caccia di massa, a fini economici e culturali. Tuttavia, affrontano anche altre minacce come i cambiamenti climatici, l'inquinamento dei prodotti tossici rilasciati in mare e gli incidenti contro le navi. Infine, l'inquinamento acustico che esiste negli oceani causato dalle navi e da altre attività umane interferisce con la comunicazione acustica delle balene, interrompendo gli eventi di caccia, corteggiamento e migrazione.

Se vuoi leggere altri articoli simili alle caratteristiche delle balene, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

bibliografia
  • Elenco di reti IUCN. Disponibile su: //www.iucnredlist.org/
  • Whale. Database comparativo di tossicogenomica. Disponibile su: //ctd.mdibl.org/
  • Balene. Greenpeace. Disponibile su: //es.greenpeace.org/es/trabajamos-en/oceanos/ballenas/
  • Le principali minacce di balene e specie in via di estinzione . 20 minuti Disponibile all'indirizzo: //www.20minutos.es/noticia/32873/0/caza/ballenas/extincion/
  • Kemper, CM (2009) Pygmy Right Whale . Enciclopedia dei mammiferi marini, 939-941.
  • Medrano González, M. (2013) L'evoluzione dei cetacei: molecole, anatomie e mari . Facoltà di Scienze, Università Nazionale Autonoma del Messico.

Raccomandato

L'orso polare è in pericolo di estinzione
2019
Pesce d'acqua fredda
2019
Biciclette realizzate con bottiglie di plastica
2019