Caratteristiche del gatto

Vedi file Cats

Con una reputazione per gli indipendenti e non molto attaccato ai loro caregiver, la verità è che i gatti sono compagni eccellenti per qualsiasi casa. Possono essere affettuosi come i cani, ma presenteranno differenze considerevoli, non solo fisiche. È essenziale conoscere il carattere, il comportamento e le esigenze, ovvero tutte le caratteristiche del gatto, prima di adottarne uno.

Per garantirci una felice convivenza, in questo articolo di milanospettacoli.com esaminiamo tutti i dettagli e ti spiegheremo come sono i gatti .

Origine ed evoluzione del gatto

Ci sono molte qualità di gatti. Intelligenti, eleganti o agili sono solo alcuni dei qualificatori che possiamo usare per riferirci a questo felino che si è adattato a vivere con gli umani e vivere sia nelle loro case che nelle città, formando quelle che vengono chiamate colonie. I gatti si sono avvicinati alle persone circa 10.000 anni fa, attratti dall'abbondanza di roditori che vagavano negli insediamenti umani, che hanno capito il valore del gatto per controllare questi parassiti. Ma, inoltre, in civiltà come i gatti egiziani c'erano animali sacri, divinità e così rispettabili da essere sepolti con onori.

Nel corso degli anni, la relazione tra gatti e umani ha sperimentato diversi alti e bassi, ma i felini sono sempre riusciti ad adattarsi ad ogni situazione per sopravvivere. Oggi fanno parte degli animali da compagnia preferiti anche se, sfortunatamente, ci sono ancora molte persone che decidono di abbandonarli al loro destino.

Per quanto riguarda l'origine del gatto come specie, ci sono diverse teorie che esistono intorno ad esso, quindi è ancora dibattuto su come è sorto e dove. Mammiferi, carnivori e gelosia stagionale, quindi approfondiamo le caratteristiche del gatto.

Tassonomia dei gatti

Iniziamo questa revisione delle caratteristiche del gatto con la sua tassonomia, che è la classificazione scientifica che colloca questa specie all'interno del regno animale secondo i suoi parametri più importanti. È come segue:

  • Regno: Animalia.
  • Subreino: Eumetazoa.
  • Sottofilo: Vertebrata.
  • Classe: Mammalia.
  • Sottoclasse: Theria.
  • Infraclase: Placentalia.
  • Ordine: Carnivora.
  • Sottordine: Felifornia.
  • Famiglia: Felidae.
  • Sottofamiglia: Felinae.
  • Genere: Felis.
  • Specie: Felis silvestris .
  • Sottospecie: Felis silvestris catus .

Come sono i gatti?

Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche del gatto, siamo di fronte a un mammifero quadrupede, con una coda, anche se al gatto di Manx manca, artigli retrattili e peli che coprono tutto il suo corpo. Ha circa 230 ossa che consentono grande flessibilità ed elasticità. Sottolineano i loro baffi, che sono capelli modificati con funzione sensibile.

La sua colorazione è molto variabile e può essere monocromatica, bicolore o tricolore e avere diversi motivi e lunghezze a strisce. Sebbene vi siano variazioni tra esemplari e razze più grandi o più piccole, possiamo stabilire un peso medio compreso tra 3 e 5 kg .

Inoltre, i gatti sono animali vivipari, il che significa che danno alla luce i loro piccoli in cucciolate di circa 4-5 cuccioli che verranno alimentati con il latte materno durante le loro prime settimane di vita. Sottolinea anche il suo senso della vista, dell'udito e dell'olfatto, che facilita la sua vita come animale predatore. La temperatura corporea è compresa tra 38 e 39 ° C.

Dove vivono i gatti?

I gatti sono distribuiti in tutto il mondo . Al momento, possiamo parlare di un habitat del gatto domestico, che sarebbe quello corrispondente agli esemplari che vivono in cure per gli umani nelle loro case, e altri gatti, considerati selvaggi, che si trovano in ambienti naturali senza contatto con le persone. Inoltre, intorno ai nuclei umani ci sono gatti randagi che cercano la vita senza che nessuno ne sia direttamente responsabile. In queste condizioni i gatti sopravvivono solo.

L'importanza dell'arricchimento ambientale

Dobbiamo tener conto delle caratteristiche del gatto in modo che la convivenza nella nostra casa abbia successo. Per questo, è necessario disporre di utensili essenziali come una sabbiera con una pala, un raschietto, un alimentatore, una fontanella e un cibo adattato alle esigenze nutrizionali del gatto in base al suo stadio vitale. Inoltre, è conveniente fornire intrattenimento, per il quale troveremo più giocattoli in vendita e un ambiente in cui è possibile arrampicarsi, nascondersi, riposare, ecc.

Troverai tutti i dettagli in questo articolo: "Arricchimento ambientale per gatti".

Alimentazione del gatto

I gatti sono animali carnivori rigorosi . Il loro cibo nell'ambiente naturale era basato sulla caccia di roditori, uccelli e lucertole e non è raro che ingerissero occasionalmente piante, presumibilmente per integrare la loro dieta.

Al momento, possiamo scegliere tra diverse opzioni, come cibo fatto in casa, mangime, cibo umido o disidratato, ma sempre in conformità con la fase vitale in cui si trova il gatto per non cadere in carenze nutrizionali.

Contrariamente alla credenza popolare, in cui l'immagine del gatto è attaccata a un piatto di latte, i gatti adulti non hanno bisogno di consumare questo cibo. In effetti, con l'età perdono l'enzima essenziale per digerire il latte, il che rende il latte indigeribile per loro. Scopri tutta la verità su questo mito in questo articolo: "I gatti possono bere latte?"

Comportamento e personalità dei gatti

Tra le caratteristiche del gatto, spicca il suo personaggio, anche se troveremo enormi variazioni a seconda dell'esemplare e delle esperienze che ha vissuto durante la sua vita. Possiamo evidenziare la sua ricca comunicazione, che comprende il linguaggio del corpo e suoni come miagolii, sbuffi e fusa. I feromoni che emette e rileva sono un'altra forma di comunicazione molto importante.

I gatti si distinguono per la loro pulizia e, tranne che per le malattie, dedicheranno ore alla cura di sé. Gran parte del tempo rimanente viene impiegato per dormire. Oltre alla pulizia, è necessario affilare le unghie . Se non forniamo loro posti adatti, come un raschietto, è probabile che i nostri mobili o le nostre tende finiscano per strapparsi. Continuando con l'igiene, evacueranno nella sandbox da piccoli.

I gatti, tranne il gatto e le sue cucciolate, hanno abitudini solitarie . Sebbene possano vivere in colonie o collettività, è anche vero che è una situazione che può essere stressante, che si manifesteranno con eliminazione impropria, combattimenti, riduzione dell'appetito, ecc. Sono amanti delle routine, quindi ogni cambiamento deve essere fatto dopo un periodo di adattamento. A differenza dei cani, non richiedono l'apprendimento degli ordini di base, anche se è conveniente stabilire regole di convivenza e dedicarle a giocare tempo e attenzione.

Riproduzione del gatto

Come si riproducono i gatti? I gatti maschi possono riprodursi ogni volta che rilevano la vicinanza di un gatto in calore. Sono poliesteri stagionali, il che significa che, durante i mesi con la più alta incidenza della luce solare, sperimenteranno una gelosia continua. Questo rende una delle caratteristiche dei gatti la loro capacità di allevare anche tre cucciolate all'anno. La gestazione dura circa nove settimane . Dopo la nascita, i cuccioli devono trascorrere almeno otto settimane con la madre e i fratelli.

I gatti raggiungono presto la maturità sessuale, a circa 6-8 mesi. La sterilizzazione precoce di maschi e femmine è raccomandata come parte del mandato responsabile per evitare problemi di convivenza, salute e riproduzione incontrollata.

Razze di gatti: classificazione

Attualmente ci sono più di 100 razze di gatti standardizzate e registrate. Le razze più antiche avevano i capelli corti e sono i discendenti dei gatti che i romani diffondevano in tutta Europa. Il primo gatto a pelo lungo era l'angora, dalla Turchia. Il successivo fu il famosissimo persiano, proveniente dall'Asia Minore. Dall'Estremo Oriente arrivarono i siamesi, mentre dalla Russia si diffuse l'azzurro russo e dall'Etiopia l'Abissino.

Le caratteristiche del gatto, sostanzialmente, non variano da una razza all'altra, ma possiamo trovare alcune caratteristiche più tipiche dell'una o dell'altra. È conveniente informarsi prima di adottare. Secondo l'International Feline Federation, le razze di gatti sono raggruppate in quattro categorie, che sono le seguenti:

  • Categoria I : persiani ed esotici come il ragdoll.
  • Categoria II : capelli semi lunghi come la foresta norvegese, la siberiana o l'angora.
  • Categoria III : capelli corti come bengalese, certosino, europeo o manx.
  • Categoria IV : siamesi e orientali come l'Abissino, la Sfinge, il Devon Rex, il blu russo o il balinese.

Aspettativa di vita dei gatti

Se decidiamo di adottarne uno e ci chiediamo per quanto tempo vive un gatto, anche se ci saranno variazioni a seconda della qualità della vita ricevuta, possiamo godercelo per circa 12-15 anni . Certo, ci sono anche gatti che superano questa cifra e vivono fino a 20 anni. Tutto dipenderà dalla qualità della vita che hai avuto e dalle cure ricevute. Per offrire tutto ciò di cui hai bisogno, non perdere questa guida con le cure di base di un gatto: "Guida completa alla cura di un gatto adulto".

Curiosità dei gatti

Una delle caratteristiche del gatto maschio più curioso è il suo pene con le spicole . Questa conformazione è dovuta al fatto che, al termine del rapporto, il gatto deve ricevere uno stimolo affinché si verifichi l'ovulazione. Le spicole del pene, quando escono contro di esso, lo ottengono.

Un'altra curiosità riguardo alla sua anatomia è lo strato di falco o tricolore, che può verificarsi solo nelle femmine, poiché il cosiddetto colore rosso è associato al cromosoma X. Inoltre, i gatti sono passati da animali venerati, con punizioni a chiunque abbia osato danneggiarli, relazionarsi alle celebrazioni pagane, in modo che alla fine si associassero al diavolo e alla stregoneria. Pertanto, in molti luoghi i gatti neri erano associati alla sfortuna.

D'altra parte, la resistenza dei gatti ha esteso la convinzione di avere sette vite. Sette è un numero considerato buona fortuna e che i gatti cadono sempre in piedi . Sebbene questa affermazione non sia del tutto vera, è un'altra curiosità dei gatti il ​​modo in cui riescono a raddrizzare il loro corpo per cadere bene quando si precipitano dall'alto.

Infine, l'amore per i gatti e la loro attuale popolarità hanno portato alcuni esemplari a diventare sindaci delle loro città. Un esempio è il famoso Stubbs, sovrano in una piccola città dell'Alaska, morto un paio d'anni fa. Altre curiosità in questo articolo: "Curiosità di gatti che probabilmente non conoscevi."

Se vuoi leggere altri articoli simili a Caratteristiche del gatto, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

bibliografia
  • Morris, D. (1994). Guarda il tuo gatto . Barcellona: Plaza & Janés Editores.
  • Bradshaw, J. (2013). Nella mente di un gatto. Barcellona: libri RBA.

Raccomandato

Che cosa significa quando un gatto ha la pancia in su?
2019
Tipi di tartarughe marine e loro caratteristiche
2019
Il mio gatto ruba cibo, perché?
2019