Caratteristiche degli animali selvatici e domestici

Prima dell'arrivo dell'essere umano, gli animali erano liberi per natura. L'addomesticamento degli animali ha fatto la loro comparsa fisica e il loro carattere inizia a cambiare generazione dopo generazione. Esempi di questi sono cani e gatti, che attualmente vivono con noi come animali domestici. È importante conoscere le somiglianze e le differenze tra animali selvatici e animali domestici, soprattutto al fine di spiegarlo ai bambini che apprendono del loro ambiente e sono il nostro futuro. Pertanto, in questo articolo passiamo in rassegna le caratteristiche degli animali selvatici e domestici .

Selezione naturale e adattamento all'ambiente di animali selvatici e domestici

Le differenze tra questi animali sono nell'adattamento delle loro funzioni . La capacità di adattarsi all'ambiente circostante è ciò che definisce gli esseri viventi del pianeta, è un processo di evoluzione e l'addomesticamento degli animali implica un diverso adattamento agli animali che vivono selvaggiamente.

Ma prima di considerare questo problema, dobbiamo prima parlare di ciò che distingue un animale che vive selvaggio e che è il suo atteggiamento e l'aspetto generale. Anche se non puoi parlare di tutte le specie, puoi valutare alcuni aspetti comuni tra loro.

La prima cosa che possiamo evidenziare nell'atteggiamento degli animali selvatici è la loro cautela quando ci avviciniamo a nuovi elementi. Questo perché può essere un predatore di qualche distrazione che può renderli vulnerabili ai predatori. Gli animali domestici non hanno un atteggiamento cauto a un livello così elevato, poiché nel loro ambiente non sono abituati a trattare con i predatori.

L' aspetto fisico di un animale selvatico si distingue anche da quello di un animale domestico. Questo perché la maggior parte degli animali domestici usa la propria pelliccia e la propria pelle per mimetizzarsi con l'ambiente circostante per poter inseguire le prede, nel caso dei predatori. Nel caso di animali che non sono predatori, possono usare il mimetismo per passare inosservati o avere colori che danno loro un aspetto di pericolo contro i predatori. Ad esempio, una specie può essere velenosa e dimostrarla con colori vivaci. Questi colori "pericolosi" possono anche essere simulati da animali che sopravvivono ingannando il resto. Nel caso degli animali domestici, l'aspetto fisico è stato modificato di più, riducendo in molti casi questo fattore mimetico e cambiando il suo aspetto dalla mano dell'uomo, perché li abbiamo sollevati in base alle nostre preferenze per migliorare le caratteristiche fisiche, in base alla funzione che noi diamo

Domesticazione di animali e adattamento

I primi animali che furono addomesticati dall'uomo furono i cani, selvaggi a quel tempo. Si ritiene che ciò si sia verificato nel momento in cui un uomo si è avvicinato alla sua specie, condividendo il suo cibo con un cucciolo o un individuo adulto. Questo processo è stato ripetuto fino a quando non hanno perso la paura della nostra specie. Il risultato di anni di evoluzione dopo questo processo furono le diverse specie di cani domestici, sebbene oggi ci siano anche cani selvatici. Ma questo processo non è stato fatto solo con i cani, ma è stato anche possibile farlo con gatti selvatici e animali da fattoria.

A differenza degli animali selvatici , gli animali domestici stanno perdendo quella caratteristica di libertà e curiosità che i selvaggi hanno e tendono a non allontanarsi troppo dagli esseri umani. Per quanto riguarda la sua pelliccia, sta perdendo il tono rustico con cui si adatta al terreno per dare origine a toni più vari. Inoltre come adattamento possono ridurre le loro dimensioni o modificare parti del loro corpo per adattarsi meglio all'ambiente in cui vivono insieme all'essere umano. Ad esempio, ci sono cani più piccoli, alcuni allevati espressamente e altri come un lento ma chiaro adattamento a vivere in appartamenti o appartamenti sempre più stretti nelle città, anziché in aperta campagna. Questi adattamenti vengono trasmessi attraverso le generazioni, quindi i cambiamenti nel tempo vengono perpetuati.

Ma non cambia solo l'aspetto degli animali domestici, ma anche l'atteggiamento degli animali domestici rispetto a quello degli animali selvatici viene modificato . Pertanto, gli animali domestici dimostrano una caduta della loro aggressività nei confronti dell'uomo e di altri elementi, siano essi vivi o meno. Alcune razze possono persino mostrare un atteggiamento più infantile, il che aumenta il loro potenziale come animale da compagnia. Ad esempio, qui puoi vedere le migliori razze canine per bambini.

Principali caratteristiche degli animali selvatici e domestici che li differenziano

In conclusione, si può dire che gli animali selvatici sono più aggressivi e più adattati all'ambiente circostante, mentre gli animali domestici si sono adattati alle funzioni che gli esseri umani hanno dato loro generazione dopo generazione.

Pertanto, ad esempio, i cani sono i compagni leali dell'essere umano e sono in grado di soddisfare ciascuno degli ordini dati loro, diventando in grado di godere di una relazione unica se trattati come compagni e non come strumenti. Nel caso degli uccelli, di solito vengono allevati come una fonte di cibo di facile e veloce accesso, evitando così un ambiente selvaggio e il processo di competizione per la caccia.

In questo modo, ogni specie si adatta alla diversa funzione che ha nell'ecosistema e gli umani ne hanno modificati diversi a nostro vantaggio, mentre altri sono emersi come se fossero una simbiosi, come nel caso dei gatti domestici che erano quelli che si sono avvicinati agli insediamenti umani sin dall'inizio perché hanno trovato più facile trovare cibo.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Caratteristiche degli animali selvatici e domestici, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali domestici.

Raccomandato

Le migliori razze di gatti per chi soffre di allergie
2019
Animali preistorici marini
2019
Il mio gatto non vuole mangiare, penso, cosa posso fare?
2019