Brucellosi bovina - Sintomi e trattamento

Hai mai sentito parlare di brucellosi bovina o aborto infettivo ? Questa patologia è una delle malattie più comuni del bestiame, cioè le mucche. È una patologia grave perché è una zoonosi, essendo una delle malattie animali che possono essere trasmesse all'uomo, come vedremo di seguito.

La brucellosi è una malattia di origine batterica che provoca alterazioni legate alla riproduzione, come aborti o infertilità. Per tutti questi motivi, è di vitale importanza sapere quali misure sono state prese e adottate per sradicarla, in modo da continuare a leggere per scoprire in milanospettacoli.com i sintomi della brucellosi bovina e il suo trattamento.

Che cos'è la brucellosi bovina?

La brucellosi bovina è una malattia batterica, causata dal batterio Brucella abortus . Il nome di questo batterio indica già che una delle sue principali ripercussioni è che le femmine colpite subiscono aborti, essendo le principali femmine colpite in età fertile.

La malattia è molto dannosa perché, inoltre, come dettagliato nella sezione corrispondente, può colpire gli esseri umani, con gravi conseguenze. La brucellosi come malattia colpisce non solo gli esseri umani e le mucche, ma anche cani, pecore, capre, cavalli e persino alcuni mammiferi marini. Sebbene il bovino sia un ceppo di batteri specifici, colpisce più animali che bovidi.

La brucellosi bovina è diffusa nell'uomo?

Uno dei maggiori problemi causati da questa malattia, essendo il più preoccupante e quelli che concentrano la maggior parte degli sforzi per risolverlo, è il rischio di infezione per l'uomo che viene a contatto con animali infetti. Ecco perché la brucellosi è una malattia zoonotica, che è quella che può essere trasmessa dagli animali all'uomo.

Nell'uomo, il rischio di infezione è molto alto, poiché è una malattia molto infettiva, genera quella che viene chiamata febbre ondulata o maltese . I sintomi sono mal di testa, febbre irregolare, brividi, perdita di peso, forte sudorazione e dolore diffuso. È anche pericoloso perché di solito provoca infezioni negli organi vitali come il fegato o la milza.

Cause e vie di trasmissione della brucellosi bovina

La brucellosi bovina è una delle malattie zoonotiche con il più alto potenziale infettivo, essendo altamente contagiosa sia tra il bestiame che questi verso altri animali. La principale via di infezione è da fluidi corporei come latte o acqua contaminati dalle feci.

Esistono due vie di trasmissione della brucellosi bovina:

  • Trasmissione verticale : è quella che si verifica quando i batteri vengono trasmessi alla prole per via transplacentare o durante l'allattamento. Le conseguenze del contagio sono diverse a seconda del periodo di gravidanza in cui si verifica. Di solito accade che se si eseguono test diagnostici nel primo terzo della gravidanza, di solito si verificano falsi negativi nei test di screening, poiché il sistema immunitario del feto identifica i batteri come propri.
  • Trasmissione orizzontale : è quella che si verifica tra animali malati e animali sani . Le vie di infezione sono molte e varie, tra cui aria, secrezioni corporee, resti di placenta nell'ambiente, cibo contaminato o acqua o pelle.

Sintomi di brucellosi bovina

I sintomi più frequenti nelle mucche sono quelli legati al sistema riproduttivo, il più evidente e facilmente rilevabile è l' aborto, in particolare tra il quinto e il settimo mese di gestazione . Altri effetti sono:

  • Ritenzione placentare
  • Nascita di vitelli deboli o morti
  • Scarico vaginale
  • Sterilità o difficoltà riproduttive
  • Minor produzione di latte
  • Lesioni articolari
  • Orchidite nel caso di maschi colpiti

In molte occasioni, ciò che accade è che a prima vista i bambini delle madri affette che riescono a nascere sembrano sani. In questi casi, ciò che accade è che il rilevamento è difficile, essendo completamente necessario per eseguire analisi sierologiche o colture per essere sicuri che il vitello sia sano o, d'altra parte, abbia contratto la brucellosi bovina. Mentre una mucca è portatrice, espelle gli agenti patogeni attraverso il latte, così come i suoi movimenti intestinali e l'urina, che passano alla terra e alle acque, che diventano un mezzo di infezione sia per gli animali che per le persone.

Diagnosi e trattamento della brucellosi bovina

Al fine di effettuare una diagnosi precoce della brucellosi bovina, la presenza di alterazioni riproduttive come aborti o ritenzione della placenta viene generalmente presa in considerazione come prima indicazione. Ma i test sierologici devono essere eseguiti al fine di confermare la presenza dell'infezione. Se confermato, in questi casi si ricorre in genere all'eutanasia, a causa dell'assenza di un trattamento efficace e del rischio di trasmissione all'uomo.

Pertanto, oggi non esiste un trattamento per la brucellosi nelle mucche, quindi tutti coloro che si ammalano vengono sacrificati. Ciò è spiegato dall'uso delle mucche come fonte di cibo, contando sia il latte che la carne, il che rende molto pericoloso per le persone consumare carne o latte da mucche infette. È per questo motivo, poiché la brucellosi è una zoonosi, pertanto, poiché non esiste un trattamento o un trattamento che garantisca totalmente la scomparsa dell'agente patogeno, si raccomanda di eutanilizzare l'animale. Per evitare questa sfortunata situazione, è essenziale attuare misure preventive, incoraggiare il consumo di carne biologica che aiuti anche a controllare questo settore e, naturalmente, scommettere sulla ricerca di un trattamento efficace che prevenga la macellazione di questi animali.

Il trattamento nell'uomo consiste nella somministrazione di farmaci antibiotici combinati, con una durata compresa tra 3 e 6 settimane. Sebbene di solito vi sia un recupero completo, il 10-15% dei pazienti ha recidive più o meno gravi.

Prevenzione della brucellosi bovina

A causa delle complicazioni che questa malattia ha, è necessario prendere misure preventive, uno dei più importanti è avere il bestiame controllato . Per questo, deve essere effettuato un minimo di un controllo annuale di tutti i capi di bestiame di ciascun gregge. Questo controllo include l'esecuzione di test sierologici, nonché un'analisi esauriente del latte, come il test dell'anello del latte. Quando la brucellosi viene rilevata in un animale, deve essere isolata per evitare che infetti gli altri.

Quando si trovano stormi in aree in cui sono presenti focolai di brucellosi o in cui è endemica, si raccomanda di vaccinare gli animali. Esistono diversi vaccini, tutti prodotti con virus vivi modificati, sono abbastanza efficaci e le agenzie governative di ogni regione di solito formulano raccomandazioni per sapere quale vaccino è il più raccomandato in ogni caso e area geografica.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Brucellosi bovina - Sintomi e trattamento, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione sulle malattie batteriche.

Raccomandato

Vitamine per gatti più anziani
2019
5 giocattoli per gatti fatti in casa
2019
Ittero nei gatti - Cause e sintomi
2019