Avvelenamento da cani - Sintomi e pronto soccorso

Vedi i file dei cani

Se hai cani o hai intenzione di includerne uno in famiglia, sicuramente sei interessato a questo articolo di milanospettacoli.com dove discuteremo di un problema molto importante che dobbiamo conoscere per preservare la salute del nostro cane e persino salvargli la vita in caso di incidente. Si tratta di avvelenamento, in quanto è più facile di quanto possa sembrarci che il nostro cane possa entrare in contatto con qualsiasi sostanza tossica per lui.

Sappiamo che i canidi in generale sono molto curiosi, incuranti e un po 'goffi, specialmente i cuccioli. Ecco perché dobbiamo stare attenti, monitorarli ogni volta che possiamo ed essere informati sull'avvelenamento da cani, i suoi sintomi e il primo soccorso . Speriamo che tu non abbia mai bisogno di agire come ti spiegheremo, ma in tal caso, mantieni la calma per essere efficace e leggi attentamente.

Principali cause di avvelenamento da cani e consigli per prevenirli

Possiamo evitare situazioni in cui il nostro amico fedele potrebbe essere ferito o avvelenato per caso . Lo faremo tenendo le cose potenzialmente pericolose fuori dalla tua portata in modo sicuro sugli scaffali alti degli armadi o in armadi chiusi a chiave, impedendoti di ingerire qualsiasi cosa per strada, non permettendo loro di bere acqua dalla piscina o fare il bagno quando Viene recentemente trattato con prodotti come il cloro, se utilizziamo insetticidi in giardino, impediremo al nostro cane di leccarli o di entrare in contatto con l'area fino a quando i prodotti utilizzati non saranno asciutti, tra le altre misure preventive.

Esistono tre modi in cui un cane può rimanere intossicato :

  1. Via cutanea : quando il veleno viene a contatto con la pelle dell'animale e lo assorbe introducendolo nel corpo.
  2. Tratto respiratorio : quando la sostanza tossica viene inalata dalla nostra lattina ed entra nel corpo attraverso l'assorbimento nei dotti respiratori e nei polmoni.
  3. Via orale : quando il nostro cane ingerisce qualcosa di inappropriato e provoca intossicazione.

Successivamente, esponiamo i veleni e i veleni più comuni, cioè le cause più frequenti di avvelenamento:

  • Alimenti umani (cioccolato, gomma da masticare con xilitolo, avocado, uva, noci di macadamia, cipolla, aglio, ecc.)
  • Medicinali per l'uomo (paracetamolo, sciroppo per la tosse, ecc.)
  • Insetticidi, pesticidi, veleni, erbicidi e fertilizzanti (carbammato, amitraz, piretrina, arsenico, warfarin, strictin, ecc.)
  • Vernici e batterie per auto (piombo)
  • Funghi velenosi (diversi tipi di funghi)
  • Insetti e altri animali velenosi (cantaridi, serpenti, rospi)
  • Piante velenose (cianuro)
  • Prodotti per la pulizia (solventi, candeggina, cloro, ammorbidenti, detergenti, ecc.)
  • Antiparassitario (alcuni prodotti spruzzati sui nostri animali domestici e sul loro ambiente per spaventare ed eliminare i parassiti esterni)
  • Alcol (in bevande o altri formati)
  • Tabacco (nicotina)

Questi prodotti e sostanze, che si trovano in oggetti, animali e piante molto vari, sono sostanze chimiche tossiche ed enzimi per canidi e altri animali domestici perché i loro organismi non sono in grado di metabolizzarli .

Sintomi generali di avvelenamento da cani

In caso di avvelenamento i sintomi possono comparire rapidamente o richiedere ore, sono anche molto vari poiché dipenderanno dalla sostanza che ha causato l'avvelenamento e dalla quantità. Alcuni dei sintomi più comuni sono i seguenti:

  • Vomito e diarrea anche con il sangue
  • Dolore intenso con piagnistei (piagnistei)
  • Depressione e debolezza
  • Tosse e starnuti
  • Pupille dilatate
  • Tremori, spasmi muscolari involontari e convulsioni
  • nervosismo
  • vertigini
  • Rigidità muscolare
  • disorientamento
  • Paralisi di qualsiasi area interessata o dell'intero corpo
  • Grave sonnolenza o letargia
  • Eccitabilità e iperattività improvvisa
  • Crollo e incoscienza
  • Debolezza e febbre
  • Salivazione eccessiva
  • Emorragie attraverso vari fori
  • Problemi respiratori e cardiaci
  • Difficoltà di coordinazione degli arti a causa di problemi neurologici (atassia)
  • apatia
  • Oscuramento delle mucose in alcuni casi
  • Sete in eccesso (polidipsia)
  • Minzione molto frequente (poliuria)
  • Irritazione gastrica
  • Tag di infiammazione, irritazione, eruzione cutanea e pelle
  • Perdita di appetito e anoressia

Non appena rileviamo alcuni di questi sintomi, dobbiamo agire rapidamente e chiamare emergenze veterinarie .

Pronto soccorso per avvelenamento nei cani

Quando c'è avvelenamento o intossicazione nel nostro cane, dobbiamo andare rapidamente o chiamare il nostro veterinario di fiducia o le emergenze veterinarie. Ma sapevi che ci sono alcune cose che possiamo fare da soli come pronto soccorso mentre il veterinario è in arrivo? Certo, dovremmo farlo solo se lo specialista non ci contraddice e in base all'origine dell'avvelenamento. Questa rapida esibizione può salvare la vita al nostro fedele compagno.

Non appena rileviamo i sintomi di quelli precedentemente descritti, se possibile con l'aiuto di qualcuno, dobbiamo da un lato chiamare il veterinario e informarlo di tutti i segni che possiamo osservare, come lo stato dell'animale, i sintomi, l'eventuale veleno che causa il problema, i suoi composti, l'imballaggio, le etichette e tutto il possibile. Inoltre, dobbiamo occuparci dei sintomi del nostro cane avvelenato in base all'origine dell'avvelenamento e al resto dei segni. Dobbiamo rimanere calmi e agire rapidamente pensando che in questi casi il tempo è denaro.

Se il tuo cane è stato avvelenato e ti chiedi cosa fare, questi sono i passaggi più comuni da seguire in caso di avvelenamento da cani:

  1. Nel caso in cui il nostro cane sia molto debole, quasi svenuto, privo di sensi o sappiamo che l'avvelenamento è stato causato dall'inalazione, la prima cosa che dovremmo fare è portarlo in un'area aperta, ventilata e illuminata . Quindi possiamo osservare meglio tutti i sintomi e offrire aria fresca al nostro cane. Per sollevarlo dobbiamo stare attenti e farlo in modo da prendere tutto il corpo con fermezza. Se non disponiamo di un'area esterna, un'area come il bagno o la cucina è generalmente ben illuminata e ha l'acqua a portata di mano, di cui molto probabilmente abbiamo bisogno.
  2. D'altra parte, dobbiamo rimuovere con cura il veleno che vediamo in vista per evitare che anche altri animali domestici o persone che si trovano nelle vicinanze vengano intossicati. Dovremo salvare un campione per aiutare il veterinario nella sua diagnosi.
  3. Mentre facciamo quanto sopra, un'altra persona può contattare il veterinario . Se siamo soli, lo faremo dopo aver stabilizzato un po 'il cane, rimuovendo il veleno localizzato e conservando un campione. Lo specialista ci aiuterà a mantenere la calma e la concentrazione. Prima chiamiamo il veterinario, più probabile sarà la nostra sopravvivenza.
  4. Se siamo stati in grado di identificare il veleno, dobbiamo fornire al veterinario le massime informazioni come il nome del prodotto, il suo principio attivo, la potenza, la quantità che l'animale ha potuto mangiare di più o di meno e il tempo che può essere trascorso da quando è stato fatto. . Più indicazioni, a seconda del tipo di avvelenamento tossico prodotto, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza.
  5. Il veterinario ci dirà quale pronto soccorso possiamo applicare e quali no, secondo il veleno identificato. Ad esempio, una delle prime azioni che dovremmo fare in caso di ingestione di veleno è provocare il vomito, ma dobbiamo sapere che non lo faremo mai se il cane è incosciente o svenuto o se il veleno ingerito è corrosivo. In questo caso, mentre il cane è incosciente, possiamo fargli respirare il vomito e andare al suo sistema respiratorio causando polmonite. Inoltre, se il veleno che lo ha avvelenato è una sostanza corrosiva, l'unica cosa che raggiungeremo se vomitiamo sarà una seconda ustione caustica nel tratto digestivo, nella faringe e nella bocca dell'animale, peggiorando la sua situazione. Se il tossico è stato ingerito due ore o più fa, sarà abbastanza inutile per noi causare il vomito poiché la digestione sarà molto avanzata o terminata. Pertanto, indurremo il vomito solo se l'animale non è privo di conoscenza, se sappiamo per certo che la sostanza non è corrosiva come un acido o un alcali e nel caso in cui l'assunzione sia inferiore a due ore fa.
  6. Non dovremmo dare loro acqua, cibo, latte, oli o altri rimedi casalinghi fino a quando non sapremo con certezza quale veleno hanno ingerito e come procedere, quindi sarà meglio aspettare che il nostro veterinario lo indichi mentre vi forniamo le massime informazioni. Questo perché se non sappiamo bene che cosa affrontiamo uno di questi rimedi domestici potrebbe produrre un effetto opposto a quello che ci aspettiamo e peggiorare le condizioni del nostro fedele partner.
  7. Se si decide che a causa delle circostanze dovremmo far vomitare l'animale avvelenato, dovremmo seguire le linee guida appropriate per indurre il vomito ed evitare così danni inutili durante il processo. Queste linee guida saranno discusse più avanti in un altro articolo chiamato "Come trattare un cane avvelenato".
  8. Una volta che il vomito è stato causato, saremo riusciti a espellere parte del veleno dal corpo del nostro cane, ma ancora una parte del veleno sarà stata assorbita dall'intestino ed è per questo che dobbiamo cercare di ridurre i progressi di questo assorbimento tossico . Ciò può essere ottenuto con carbone attivo, di cui parleremo nell'articolo menzionato nel punto precedente e spiegheremo come amministrare.
  9. Se la contaminazione non si è verificata a causa dell'ingestione, ma è stata somministrata per via topica o cutanea, un'intossicazione con polvere o sostanza oleosa che ha aderito alla pelliccia del nostro cane, dobbiamo scuotere la polvere con una spazzolatura intensa ed eseguire un bagno con abbondante acqua calda usando del sapone che rimuove bene le sostanze oleose. Se non riusciamo ancora a rimuovere la sostanza tossica dal pelo, dovremo tagliare quel pelo, poiché è meglio rimuoverlo, quindi rimpiango il fatto che il nostro cane peggiori o venga nuovamente contaminato.
  10. Se l'avvelenamento si verifica per contatto con le mucose, la pelle e gli occhi devono bagnare l'area interessata con abbondante acqua per rimuovere la maggior quantità possibile di sostanza nociva.
  11. Nel caso in cui il cane interessato sia già sveglio e un po 'meno sbalordito, e il veterinario non ci dica altrimenti, sarà bene bere acqua fresca poiché molti veleni che i cani di solito mangiano per caso incidono sui reni e fegato. Dando loro acqua, ridurremo un po 'l'impatto su questi organi. Se non lo bevono da soli, possiamo somministrarlo lentamente con una siringa in bocca.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Avvelenamento da cani - Sintomi e pronto soccorso, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Pronto soccorso.

Raccomandato

Stomatite nei gatti - Sintomi e trattamento
2019
Che cos'è l'erosione del suolo: cause e conseguenze
2019
È possibile avere un drago di Komodo come animale domestico?
2019