Animali endemici del Madagascar

Parlare del Madagascar è parlare di biodiversità, di animali incredibili che più di 100 milioni di anni fa hanno iniziato ad evolversi e diversificarsi in diverse parti di questa meravigliosa isola del Sud-est africano. L'isola ospita il 5% di tutte le specie di fauna e flora del mondo, di cui il 70% è endemico, cioè solo ed esclusivamente possiamo trovarle allo stato brado in questo angolo del pianeta.

Attualmente ha più di cinquanta riserve naturali e parchi nazionali, che ospitano un'incredibile quantità di fauna selvatica. Continua a leggere questo articolo per saperne di più su alcuni degli animali endemici più sorprendenti del Madagascar .

lemuri

Attualmente, all'interno dei lemuri (Superfamiglia Lemuroidea) troviamo 101 specie e sottospecie che vivono praticamente in ogni habitat lungo l'isola. Prendono il nome dai lemuri, fantasmi della mitologia romana, a causa delle particolari vocalizzazioni che emettono, dei loro occhi luminosi e rotondi e delle abitudini notturne di alcune delle loro specie.

Tipi di lemuri del Madagascar

Tra i lemuri più conosciuti troviamo:

  • Lemure di topo
  • Aye-aye
  • Indri
  • Sifaka di Verreaux
  • Lemure di bambù

Potresti anche essere interessato a questo altro articolo su Lemuri, in pericolo di estinzione, una triste realtà.

Lemure di topo

I lemuri di topo (Genus Microcebus) misurano, compresa la coda, meno di 27 centimetri e pesano circa 30 grammi, caratteristica che li rende i primati più piccoli al mondo . Sono notturni e si nutrono di insetti, piccoli vertebrati, frutti e fiori. Sono noti per la loro attività strillante e frenetica.

Aye-aye

Aye-Aye ( Daubentonia madagascariensis ) sono creature dall'aspetto strano, con orecchie in grado di ruotare in modo indipendente e di denti in costante crescita. È un lemure solitario e il più grande primate notturno del mondo .

Indri

I lemuri Indri ( Indri indri ) sono attualmente i più grandi lemuri che possiamo trovare. Gli adulti hanno dimensioni tra 57 e 70 centimetri di lunghezza e un peso da 7 a 10 chili. Hanno una coda corta ma arti e dita lunghi (parzialmente palmati, per garantire una maggiore presa), con i quali si muovono facilmente sugli alberi. Hanno un denso cappotto bianco e nero.

Sifaka di Verreaux

Il Leifur Sifaka di Verreaux ( Propithecus verriauxi ) è noto per le sue danze caratteristiche . Quando si muovono, lo fanno solo sugli arti posteriori, mantenendo la parte anteriore alta. Abitano gli alberi secchi del Madagascar occidentale e sud-orientale, nutrendosi di foglie, frutti e fiori. La sua pelliccia è arancione, bianco e nero.

Lemure di bambù

I lemuri del genere Hapalemur sono comunemente noti come lemuri di bambù, poiché la loro dieta si basa principalmente su questa pianta. Sono caratterizzati dalla loro pelliccia grigio-marrone. Pesano fino a due chili e mezzo e misurano tra 26 e 46 centimetri di lunghezza, avendo anche una lunga coda approssimativamente della stessa lunghezza.

Altri mammiferi endemici del Madagascar

Altri dei mammiferi più sorprendenti endemici del Madagascar sono:

  • La fossa ( Cryptoprocta ferox ): è il più grande carnivoro nativo del Madagascar. Ha un breve mantello rossastro, con artigli che gli permettono di saltare da un albero all'altro. Presenta abitudini notturne e si nutre di lemuri e uccelli che a volte cacciano al volo. Sono animali solitari e territoriali.
  • Pipistrelli del Madagascar : abbiamo anche trovato un gruppo di pipistrelli endemici dell'isola. È il genere Myzodopa, con i polloni sulle gambe come caratteristica morfologica da evidenziare.

Rettili endemici del Madagascar

Delle cinque specie endemiche di tartarughe del Madagascar, spicca la tartaruga irradiata ( Astrochelys radiata). È considerata una delle tartarughe più belle del mondo, con il suo guscio brillantemente segnato da linee gialle. Abita aree aride e asciutte di cespugli spinosi.

  • Il geco satanico dalla coda a foglia ( Uroplatus phantasticus ): non passa inosservato nella fauna dell'isola. È una specie arborea delle foreste tropicali del Madagascar. La sua coda, appiattita e con l'aspetto di una foglia in decomposizione, ne consente l'ottimizzazione.
  • Il camaleonte gigante del Madagascar ( Furcifer oustaleti ): è la più grande specie di camaleonte dell'isola, raggiungendo i 68, 5 centimetri. Si nutre di insetti, uccelli e persino piccoli mammiferi.
  • L'iguana spinosa (genere Oplurus): ha una fascia marrone scuro o nera attorno al collo e una macchia visibile nella parte superiore della testa, conosciuta localmente come iguana a tre occhi.
  • Boa del Madagascar ( Acrantophis madagascariensis ): distribuito in tutto il centro, a nord-ovest dell'isola. Non è velenoso e può misurare fino a 3 metri. Si nutre di piccoli mammiferi e uccelli.

Uccelli endemici del Madagascar

All'interno del gruppo di uccelli è più complicato trovare specie endemiche, a causa delle costanti migrazioni di questi animali. Tuttavia, spiccano due specie di colori vivaci:

  • Il porrón malgascio ( Aythya innotata ): è l'unica anatra subacquea sull'isola. Misura circa 46 centimetri di lunghezza e il suo piumaggio è prevalentemente marrone con la pancia bianca; mentre le zampe e il becco sono grigi.
  • Il blu cúa ( Coua caerulea ): è distribuito dalle foreste del nord-ovest e dell'est del Madagascar. È di un blu intenso.

Ora che conosci gli animali endemici del Madagascar, potresti anche essere interessato a questo altro articolo su Quali animali vivono nella foresta pluviale.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Animali endemici del Madagascar, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali selvatici.

bibliografia
  • N. Garbutt (1999). Mammiferi del Madagascar. La biblioteca del Madagascar.
  • R. Mittermeier, J. Ganzhorn et al. (2008). Diversità delle lemure in Madagascar. International Journal of Primatology . 29: 1607-1650.
  • La storia naturale del Madagascar (2003). La biblioteca del Madagascar .
  • La newsletter della sezione del Madagascar del gruppo di specialisti del primato SSC IUCN (2018). Lemur News, Vol. 21: 12-44.

Raccomandato

Specie endemiche: definizione ed esempi
2019
Tecnologia per prevenire l'estinzione delle specie
2019
Neosporosi canina (Neospora caninum) - Sintomi e trattamento
2019