Animali che non dovrebbero essere animali domestici

L' ipotesi della biofilia di Edward O. Wilson suggerisce che l'essere umano abbia una tendenza innata che lo spinge a relazionarsi con la natura. Potrebbe essere interpretato come "l'amore per la vita" o verso gli esseri viventi. Forse per questo motivo non sorprende che così tante persone nel mondo vogliano avere animali domestici nelle loro case, come cani e gatti, tuttavia, c'è una tendenza crescente verso altre specie, come pappagalli, cavie, serpenti e persino scarafaggi esotici.

Tuttavia, tutti gli animali possono essere animali domestici? In questo articolo di milanospettacoli.com parleremo del possesso di determinati animali che non dovrebbero essere animali domestici, spiegando il motivo per cui non dovrebbero vivere nelle nostre case, ma nella natura.

L'accordo CITES

Attualmente esiste un traffico illegale e devastante di esseri viventi che si svolge tra i diversi paesi del mondo. Sia gli animali che le piante vengono estratti dai loro habitat naturali causando uno squilibrio nell'ecosistema, nell'economia e nella società del terzo mondo o dei paesi in via di sviluppo. Non dovremmo concentrarci esclusivamente sull'essere privato della sua libertà, ma sulle conseguenze che ciò porta ai loro paesi di origine, dove il bracconaggio e la conseguente perdita di vite umane sono all'ordine del giorno.

Per combattere il traffico di questi animali e piante, l'accordo CITES è nato negli anni '60, il cui acronimo significa "Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione". Questo accordo, firmato da diversi governi, mira a proteggere tutte quelle specie che sono in pericolo di estinzione o minacciate a causa, tra l'altro, di traffico illegale. La CITES comprende circa 5.800 specie animali e circa 30.000 specie vegetali .

Scopri quali animali sono in pericolo in Spagna.

Animali selvatici ed esempi

Gli animali selvatici, anche se originari del paese in cui risiediamo, non dovrebbero mai essere trattati come animali domestici. Prima di tutto, è illegale tenere animali selvatici come animali domestici. Inoltre, questi animali non sono addomesticati e non è possibile domarli.

L'addomesticamento di una specie richiede secoli, non è un processo che può essere realizzato durante la vita di un singolo esemplare. D'altra parte, andremmo contro l'etologia della specie, non permetteremmo loro di sviluppare e svolgere tutti i comportamenti naturali che fanno nel loro habitat naturale. Non dobbiamo inoltre dimenticare che, acquistando animali di specie selvatiche, stiamo promuovendo il bracconaggio e la privazione della loro libertà.

Diamo ad esempio diverse specie che possiamo trovare come animali domestici e non dovrebbero essere:

  • Lebbroso di Galapago ( Mauremys leprosa ): questo emblematico rettile dei fiumi della penisola iberica è in pericolo a causa della proliferazione di specie invasive e della loro cattura illegale. Uno dei maggiori problemi che deriva dal tenerli in cattività è che li nutriamo nel modo sbagliato e li abbiamo in terrari che non sono adatti a questa specie. Per questo motivo, si verificano problemi di crescita, che colpiscono in particolare il guscio, le ossa e gli occhi che, nella maggior parte dei casi, li perdono.
  • Lucertola ocellata ( Lacerta lepida ): questo è un altro rettile che possiamo trovare nelle case in Spagna, anche se il declino delle loro popolazioni è dovuto più alla distruzione dell'habitat e alla sua persecuzione a causa di false credenze, come i conigli o gli uccelli possono cacciare corral. Questo animale non si adatta alla vita in cattività, perché abita in grandi territori e li racchiude in un terrario va contro la loro natura.
  • Riccio europeo ( Erinaceus europaeus ): i ricci europei, come altre specie, sono protetti e tenerli in cattività è illegale e comporta multe considerevoli. Se incontri questo animale sul campo ed è sano, non dovresti mai prenderlo. Tenerlo in cattività significherebbe la morte dell'animale, poiché non sanno come bere da una fontana. Se è ferito o in cattive condizioni di salute, è possibile informare gli agenti ambientali o SEPRONA di portarlo in un centro dove può recuperare e quindi essere rilasciato. Inoltre, essendo un mammifero, possiamo ottenere numerose malattie e parassiti.

Animali esotici ed esempi

Il traffico e il possesso di animali esotici, illegali nella stragrande maggioranza dei casi, oltre a causare danni irreparabili agli animali, possono causare gravi problemi di salute pubblica, in quanto possono essere portatori di malattie endemiche dei loro luoghi di origine.

Molti degli animali esotici che possiamo acquistare provengono da traffico illegale, poiché queste specie non si riproducono in cattività. Durante la cattura e il trasferimento, oltre il 90% degli animali muore . Quando i cuccioli vengono catturati, i genitori vengono uccisi e, senza la loro cura, non sopravvivono. Inoltre, le condizioni del trasferimento sono subumane, stipate in bottiglie di plastica, nascoste nel bagaglio e persino imbottite nelle maniche della giacca.

Come se ciò non bastasse, se l'animale sopravvive fino a quando non raggiunge la nostra casa e, una volta qui, lo facciamo sopravvivere, possono ancora scappare e affermarsi come specie invasive, eliminando le specie autoctone e distruggendo l'equilibrio dell'ecosistema.

Ecco alcuni animali esotici che non dovrebbero essere animali domestici:

  • Tartaruga della Florida (Trachemys scripta elegans ): questa specie è uno dei principali problemi per la fauna selvatica nella penisola iberica. Anni fa ha iniziato il suo possesso come animale domestico, ma ovviamente questi animali vivono per molti anni, finendo per raggiungere dimensioni considerevoli e, nella maggior parte dei casi, ci annoiamo, causandone l'abbandono. Così venne nei nostri fiumi e laghi, con un appetito così vorace che in molti casi è riuscito a finire con popolazioni complete di rettili e anfibi nativi. Inoltre, giorno dopo giorno, le tartarughe della Florida arrivano alle cliniche veterinarie con problemi di salute derivanti da cattività e cattiva alimentazione.
  • Riccio africano ( Atelerix albiventris ): con esigenze biologiche molto simili al riccio europeo, in cattività questa specie presenta gli stessi problemi delle specie autoctone. Ma mentre il riccio europeo è originario della penisola, il riccio africano non è e potrebbe spostare la nostra specie.
  • Cotra de Krammer ( Psittacula krameri ) e il pappagallo Argentina ( Myiopsitta monachus ): ora siamo stati in grado di conoscere entrambe le specie, a causa del danno che causano nelle aree urbane. Ma il problema va oltre. Questa specie sta sostituendo molti altri uccelli della nostra fauna, sono animali aggressivi e con facilità da procreare. Questo grave problema è sorto quando qualcuno che li ha tenuti prigionieri, per errore o consapevolmente, li ha rilasciati. Come ogni altro psittacid, soffre di problemi in situazioni di prigionia. Lo stress, il prurito, i problemi di salute sono alcuni dei motivi per cui questi uccelli visitano il veterinario e, nella maggior parte dei casi, sono dovuti a cattiva manipolazione e cattività.

Il coipu in Spagna è una specie invasiva? Te lo spieghiamo anche su milanospettacoli.com.

Animali pericolosi come animali domestici

Oltre ad essere vietati dal possesso, ci sono alcuni animali che sono molto pericolosi per le persone, a causa delle dimensioni che raggiungono o della loro aggressività. Tra questi possiamo trovare:

  • Coati ( Nasua ): questo animale è una specie esotica del Sud America. Se è tenuto in una casa non potremmo mai lasciarlo libero, a causa della sua natura un po 'distruttiva e della sua natura aggressiva, dal momento che è una specie selvaggia, non domestica. A Maiorca si stanno sollevando liberamente, assumendo un grave squilibrio per l'ecosistema dell'isola, dove la stagione venatoria è aperta tutto l'anno. Non solo li abbiamo portati nel nostro paese, ma, dato che ora sono un problema, li cacciamo.
  • Iguana ( Iguana iguana ): questi animali che acquistiamo quando sono piccoli, possono raggiungere una dimensione di 1, 8 metri. Hanno un carattere aggressivo e attaccano con le loro code forti quando si sentono minacciati o non vogliono essere disturbati. Per tenerli in una casa, avremmo bisogno di strutture molto grandi e, dato che ciò non è possibile, finiscono per essere consegnati a centri specializzati, dove trascorreranno il resto dei loro giorni, perché a un certo punto a qualcuno sembrava divertente rimuoverli dal loro habitat naturale.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Animali che non dovrebbero essere animali domestici, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Cosa devi sapere.

bibliografia
  • Wilson, Edward O. (1984). Biofilia. Cambridge: Harvard University Press. ISBN 0-674-07442-4.
  • Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione. //www.cites.org/esp/disc/what.php
  • CITES (2017). Appendici I, II e III. CITES. //cites.org/sites/default/files/esp/app/2017/S-Appendices-2017-10-04.pdf
  • Eduardo Escoriza (2015). Lucertola ocellata (Timon lepidus). FILE DI FAUNA DELLA PROVINCIA DI GRANADA. (Rettili). //www.sierradebaza.org/Fichas_fauna/00_Reptiles/08-11_ocelado/lagarto_ocelado.htm
  • GREFA (2013). Problemi di cattività: il caso di un lebbroso galapago. Grefa. //www.grefa.org/8-departamentos/hospital-de-grefa/1060-problemas-de-cautividad-el-caso-de-un-galapago-leproso
  • WWF SPAGNA (2016). Il traffico di animali e piante è un crimine che arricchisce alcuni e distrugge la ricchezza naturale di tutti. //www.wwf.es/nuestro_trabajo_/especies_y_habitats/trafico_de_especies_/

Raccomandato

Perché la balenottera azzurra è in pericolo di estinzione
2019
Clinica veterinaria di Malaga
2019
Norvegia, il primo paese al mondo impegnato a zero deforestazione
2019