Anatomia del gatto

Vedi file Cats

L' anatomia del gatto include la struttura interna e organizzativa del gatto. Vuoi conoscere ossa, muscoli, organi o sensi? In questo articolo di milanospettacoli.com offriremo un'ampia prospettiva delle caratteristiche più straordinarie di questo animale, quelle che ci fanno identificare, senza alcun dubbio, come animale atletico, agile e, non possiamo dimenticare, che predatore è.

Gli amanti dei gatti avranno quindi informazioni di base che consentiranno loro di scoprire gli aspetti fondamentali della costituzione e del funzionamento dell'organismo felino . In questo modo sarà più facile per noi comprendere sia il comportamento che le patologie.

Note di anatomia del gatto

Il gatto è un animale mammifero, il che implica che ha ghiandole mammarie con cui le femmine, dopo il parto, daranno da mangiare ai nuovi gattini. Inoltre, è un animale carnivoro. Nelle sezioni seguenti discuteremo le caratteristiche di base di ciascuno dei sistemi del tuo organismo:

La pelle e i peli dei gatti

Inizieremo la revisione dell'anatomia del gatto attraverso la pelle e il mantello, poiché svolgono importanti funzioni. Uno di questi è la protezione da condizioni meteorologiche avverse. Sottolinea inoltre il suo ruolo nel mantenimento della temperatura corporea del felino. I gatti sono animali omeotermici, il che significa che sono in grado di mantenere una temperatura corporea costante, se del caso, circa 38-38, 5 ° C.

Inoltre, i peli sono anche di grande importanza nella lingua e nella comunicazione dei gatti. Ad esempio, un gatto ispido ci avverte che è arrabbiato. Altri peli modificati svolgono funzioni tattili, come baffi o sopracciglia, come vedremo.

Infine, evidenziamo in questa sezione il ruolo delle unghie, che il gatto può tenere retratto o, se necessario, esposto. Questa capacità consente alle unghie di rimanere affilate, non come nel caso dei cani in cui, quando vengono sempre esposte, vengono limate quando vengono a contatto con le superfici. Non rimuovere mai le unghie di un gatto.

Lo scheletro di gatto

Per quanto riguarda l'anatomia del gatto rispetto alle ossa, spicca un cranio dove solo la mascella inferiore è mobile. La colonna vertebrale è composta, dall'alto verso il basso, di sette vertebre cervicali, tredici toraciche, sette lombari, tre sacrali e una ventina di vertebre caudali. I dischi intervertebrali sono quelli che garantiscono la celebre flessibilità dello scheletro felino. Tredici paia di costole sono attaccate alle vertebre toraciche . Se ci chiediamo quante ossa ha un gatto, dovremmo sapere che non esiste un numero fisso. Viene fornita una cifra media di 244.

I gatti, quando camminano, riposano sulla punta delle dita. Hanno cinque nelle zampe anteriori e quattro nella parte posteriore. Gli arti posteriori sono in grado di ottenere grandi impulsi quando sono piegati a forma di zeta. Infine, i muscoli scheletrici sono molto potenti, specialmente quelli che si trovano alle estremità, il che dà anche velocità all'animale.

Il sistema digestivo del gatto

L'anatomia del gatto rispetto al suo sistema digestivo inizia nella cavità orale, dove il cibo inizia a essere elaborato per la digestione. Vedremo che i denti del gatto differiscono formalmente in base alla funzione a cui sono destinati. Inoltre, i gatti, come gli umani, hanno una doppia dentatura, cioè una protesi temporanea o temporanea .

I gattini nascono senza denti. Questi lasciano circa 2-3 settimane di vita e cadono all'incirca a sei mesi per essere sostituiti da quelli permanenti. Le zanne si distinguono, adattate per la caccia. I denti dei gatti sono costituiti da 12 incisivi, 4 zanne, 8-10 premolari e 4 molari.

La lingua si caratterizza per essere molto ruvida, che serve per nutrire e anche per lo sposo . A causa delle loro abitudini igieniche, i gatti possono formare ed espellere i capelli. Dopo la bocca, la faringe e l'esofago portano allo stomaco e all'intestino, dove vengono assimilati nutrienti e sostanze inutilizzabili diretti al retto per l'espulsione.

Il sistema cardiorespiratorio del gatto

In questa sezione esamineremo l'anatomia del gatto a livello polmonare e cardiaco . Pertanto, i polmoni si distinguono, che sono responsabili dello scambio gassoso con l'esterno, cioè della respirazione, attraverso i movimenti di ispirazione e di espirazione.

Il cuore, che è diviso in due atri e due ventricoli, distribuisce il sangue in tutto il corpo. Il sangue arterioso è quello che lascia i polmoni, quindi è ossigenato. Il venoso, nel frattempo, contiene le sostanze di scarto dei vari organi del gatto. Per sapere dove si trova il cuore di un gatto, possiamo metterlo sul lato destro e mettere una mano sul petto, alla fine della parte superiore della gamba.

L'apparato urogenitale del gatto

Questa parte dell'anatomia del gatto è molto importante, poiché questi felini di solito soffrono di problemi urinari e, molto frequentemente, di problemi ai reni. I reni sono gli organi responsabili del filtraggio del sangue e dell'eliminazione di sostanze tossiche attraverso l'urina.

D'altra parte, il gatto ha due testicoli nello scroto per garantire una temperatura adeguata per la formazione di spermatozoi. L'utero delle femmine è bicorne e sono poliestrici stagionali, il che implica che saranno in calore buona parte dell'anno.

I sensi del gatto

Terminiamo la revisione dell'anatomia del gatto, facendo riferimento ai seguenti sensi:

  • La vista : come vedono i gatti? La pupilla del gatto può dilatarsi e contrarsi a seconda della luce ricevuta. Vedremo quindi come occupa quasi tutto l'occhio o, al contrario, è ridotto a una linea sottile. I gatti hanno una terza palpebra, chiamata anche membrana nittitante, che aiuta a proteggere l'occhio. La visione è adattata alla caccia notturna, il che non significa che il gatto sia in grado di vedere al buio.
  • L'orecchio : il padiglione uditivo cattura i suoni che passeranno all'orecchio medio e interno. Questi padiglioni possono spostarsi per andare alla fonte del suono. I gatti hanno un buon orecchio.
  • Sapore : sembra che le papille gustative del gatto non siano in grado di apprezzare il gusto dolce, invece si identificano e amano il salato.
  • Odore : i gatti hanno questo senso altamente sviluppato, che è utile per la caccia ma anche per la comunicazione, perché usano feromoni . Già alla nascita il suo naso è molto sviluppato e sono guidati da lui a trovare il capezzolo di sua madre e, quindi, iniziano a nutrirsi. Oltre al naso, i gatti possono annusare aprendo la bocca e usando l'organo di Jacobson .
  • Tocco : i gatti hanno recettori diversi in tutto il corpo che servono a percepire i contatti con l'esterno. Ciò è particolarmente importante quando devi muoverti al buio. Evidenzia sopracciglia e baffi.
  • L'equilibrio : i meccanismi che mantengono l'equilibrio sono ben sviluppati nei gatti. Ecco perché non hanno le vertigini e cadono buona parte del tempo, oltre ad essere in grado di arrampicarsi, da giovanissimi, con agilità. Anche così, non dovremmo trascurare le misure di sicurezza, poiché il gatto potrebbe cadere da una finestra con conseguenze disastrose.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Anatomia del gatto, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

L'orso polare è in pericolo di estinzione
2019
Pesce d'acqua fredda
2019
Biciclette realizzate con bottiglie di plastica
2019