Alternative ai contenitori per alimenti in plastica

I contenitori che proponiamo come alternativa ecologica ai contenitori in plastica non sono i cosiddetti smart. Non hanno nemmeno un design innovativo . Sono semplicemente contenitori non di plastica, realizzati con altri materiali, con il comune denominatore di essere sostituti interessanti per la conservazione degli alimenti. Sostituiscili semplicemente per ottenere un cambiamento qualitativo per la nostra salute e anche per l'ambiente.

Per diversi motivi, sono più verdi della plastica . Più sani per il nostro corpo, sia al primo utilizzo che se riusciamo a riutilizzarli e, d'altra parte, sono anche meno inquinanti perché, come è noto, la plastica non biodegradabile, precisamente.

Almeno in teoria, sono tutti adatti per la conservazione di alimenti, compresa la plastica, a condizione che sia una plastica o, in generale, un materiale che soddisfi i requisiti stabiliti dalle normative in materia.

Nel caso delle materie plastiche, tuttavia, nonostante sia legalmente ammissibile e consentito per l'uso alimentare, è anche vero che la sua composizione include elementi pericolosi per la salute in numerosi studi. Tra gli altri, ftalati, bisfenolo A (BPA) o PCB.

Sebbene esistano diversi tipi di plastica, di solito emettono tossine o particelle dannose per la salute, che finiamo per mangiare insieme al cibo. Soprattutto quando sia il contenitore che il contenuto sono caldi o semplicemente a causa del loro uso nel tempo.

Quindi, seguendo la massima che la prevenzione è la migliore, la cosa più sensata è non giocarci e riempire il nostro frigorifero e la nostra dispensa di contenitori contenitori di materiali più sani e sostenibili, come vetro o acciaio inossidabile, prendiamo il caso.

A caccia di plastica

In questi tempi, dichiarare guerra alla plastica in cucina è un atto di coraggio. Sebbene ci siano infinite alternative, non è sempre facile porre fine alla loro presenza, in parte perché è difficile andare controcorrente e oggi la plastica è il re degli imballaggi, degli alimenti e dei non alimentari.

In questo post ti forniremo alternative facili da trovare che rappresentano benefici ecologici per la nostra salute e quella del pianeta, in questo secondo aspetto o per la sua durata o perché è biodegradabile.

Tupper di cristallo

I contenitori in vetro di tipo Tupper sono molto popolari, quindi trovarli e scegliere le dimensioni e i modelli che sono pratici è facile. In particolare, saranno molto utili quando, oltre a usarli come deposito, il contenuto viene introdotto caldo o successivamente riscaldato, nel microonde o quando si fa un picnic o si espone al sole per qualsiasi altro motivo.

Alcuni modelli consentono di portarli direttamente sul tavolo, il che ci consente di risparmiare utilizzando i piatti, un vantaggio che, pensando a tutto, è anche per l' ambiente, perché evitiamo di lavare più piatti. In generale, il vetro è un materiale molto sicuro. Difficilmente troveremo altri che ci offrano maggiori garanzie di sicurezza in materia di salute e ambiente.

E altri materiali?

In realtà, il vetro è il materiale più innocuo (anche se le coperture sono in plastica perché non sono a contatto con il cibo non è un problema), ma rispetto alla plastica, sarà sempre preferibile utilizzare contenitori di altri materiali molto più ecologici, come l'acciaio inossidabile, silicone o bambù, tra gli altri.

L'acciaio inossidabile rilascia particelle di dimensioni quasi invisibili, ma se non le graffiamo quando le laviamo, con forchette o altri utensili da cucina, non è significativo. Il bambù è un'altra alternativa, anche se abbastanza insolita, e anche in silicone, sempre più comune. Non lasciare residui e la sua elevata tolleranza al calore sono due dei suoi vantaggi, ma tieni presente che ci sono qualità diverse e, quindi, anche diversa resistenza al calore e anche la sua durata è variabile.

Vasetti di vetro

I vasetti di vetro utilizzati per conservare frutta a guscio, pasta, riso, zucchero e molti altri alimenti sono un'altra alternativa ecologica che può fare la differenza nella scelta di imballaggi ecologici. Come per i bicchieri di vetro, questa custodia è adatta anche per l'uso in tutti i casi.

Ancora una volta, è importante sottolineare la sua particolare convenienza quando si scelgono i contenitori giusti per conservare alimenti umidi, ad esempio marmellate, olive o formaggio sott'olio, ad esempio, poiché i contenitori di plastica emanano materiali tossici. Anche in questi casi la plastica è pericolosa se riscaldata. Infine, le coperture possono essere di qualsiasi materiale, poiché non sono a contatto con alimenti, idealmente ermetici, bambù o altri materiali sostenibili.

Soluzioni di riciclaggio creativo

Quando si avvia con il riciclo creativo è importante considerare ciò di cui abbiamo bisogno. L'importante è scegliere il contenitore giusto a seconda del luogo e del tipo di cibo.

Tra le altre questioni, ricordiamo l'importanza di proteggere il cibo dagli insetti, nel qual caso dovremmo cercare un sigillo ermetico o, al contrario, non avremmo nemmeno bisogno di una copertura se ciò che stiamo cercando è poter accedere al cibo semplicemente raggiungendo.

Una volta scelto il design più conveniente, facciamo uso di quei barattoli di vetro che abbiamo conservato, in attesa del loro riutilizzo. Oppure, perché no, come si può vedere nell'immagine sopra, approfittiamo degli scarti di stoffa per trasformarli in piccoli contenitori di frutta a guscio, verdure o altri alimenti. Come sempre, in materia di riciclaggio domestico, l' immaginazione è potere ...

Se desideri leggere altri articoli simili a Alternative ai contenitori per alimenti in plastica, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di riciclaggio e gestione dei rifiuti.

Raccomandato

Idee per riciclare i tappi di bottiglia
2019
Energia di metano
2019
Come adottare un cane?
2019